Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di piú o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.
home » Import / Export » Il parlamento Ue ratifica l'Economic Partnership Agreement (EPA) col Giappone

Il parlamento Ue ratifica l'Economic Partnership Agreement (EPA) col Giappone

Dopo la recente approvazione dell’accordo commerciale Ue-Giappone (firmato il 17 luglio 2018) da parte del parlamento europeo, il consiglio dell’Unione dovrebbe dare (senza grandi difficoltà) il via libera definitivo il 21 dicembre prossimo, in modo da consentire l’entrata in vigore dell'agreement il 1° febbraio 2019. 


Un "mega" accordo che istituisce una vasta zona commerciale 
L'accordo di partenariato economico UE-Giappone in pratica dà vita a una zona commerciale di 600 milioni di persone, coprendo praticamente un terzo del PIL mondiale e quasi il 40% di tutto il valore degli scambi commerciali del globo. L’accordo si chiama formalmente Economic Partnership Agreement (EPA) ed è il più grande mai negoziato dall’Unione Europea. 


I settori più avvantaggiati, anche per il made in Italy
In base all’accordo l’UE eliminerà i dazi su circa il 99% dei beni giapponesi importati e analogamente farà il Giappone su quelli europei. Soppressi anche gli ostacoli normativi che impediscono alle imprese di entrare nel mercato giapponese. E cosi per vino (dazi al 15%), formaggio (dazi per il 35-40%), pasta (al 24%) i dazi verranno rimossi subito o a breve. I settori del made in Italy a beneficiarne maggiormente sono quelli relativi alla produzione di di aceto balsamico, formaggi (come l’Asiago, la fontina, il pecorino romano e sardo), il taleggio e poi ancora prosciutti, carni bovine e suine e cioccolato


Vantaggi anche per il settore degli appalti e nuova occupazione
Avvantaggiato anche il settore degli appalti, con parità nell'accesso ai reciproci mercati: nelle prime 48 città del Giappone le imprese europee saranno trattate come quelle giapponesi, così come nel mercato degli appalti ferroviari, finora praticamente off-limits per le aziende Ue. Come riportato dal quotidiano Affari Italiani (http://www.affaritaliani.it/affari-europei/accordo-ue-giappone-via-libera-di-strasburgo-577094.html), secondo le stime della Commissione l'accordo darà vita a 180 mila nuovi posti di lavoro, accrescendo le esportazioni per 13 miliardi di euro e fará risparmiare alle aziende del Vecchio continente oltre un miliardo di euro che oggi viene versato al Giappone sotto forma di dazi.

13/12/2018, © Euromerci - riproduzione riservata

lascia il tuo commento
Nominativo E-mail Testo Antispam Change Image

visualizza la versione PDF

social share
più recenti

Prima locomotiva elettrica TRAXX E494 per Mercitalia Rail

21/03/2019

Ne dovranno arrivare altre 40, tutte realizzate nello stabilimento di Vado Ligure (Savona) da Bombardier Transportation.
read more..

Arriva ANITA&Jobs, servizio a disposizione delle imprese di trasporto e logistica

21/03/2019

Secondo ANITA ha l’obiettivo di intercettare figure professionali meglio rispondenti alle esigenze operative delle imprese del settore, anche attraverso un servizio ad hoc di profilazione dei candidati.
read more..

Charge4Europe, il progetto di e-mobility di innogy e DKV

21/03/2019

In futuro offrirà agli operatori delle flotte commerciali con veicoli elettrici soluzioni complete di rifornimento
read more..

Il Trade Lane Management (TLM) secondo ASSTRA

21/03/2019

Un team di manager del gruppo di società illustra i vantaggi di questo speciale percorso di trasporto.
read more..
più letti

Servizio aftersales promosso dai clienti di OM STILL

02/01/2018

In Italia la Casa ha una rete assistenza di 800 tecnici e un magazzino con oltre 30 mila referenze a stock che può spedire i ricambi in 24 ore.
read more..

Aumenti pedaggi autostradali, scende in campo anche Zingaretti

03/01/2018

Il presidente della Regione Lazio, in un tweet, annuncia l'incontro con Delrio per dirimere la questione relativa al balzo del 12,89% della Strada dei Parchi (sulla A24 Roma-L'Aquila) e che tante proteste sta suscitando tra pendolari e trasportatori.
read more..

Voucher temporary export manager, in arrivo altre risorse

03/01/2018

Su decisione del ministro Calensa aumentano a circa 36 milioni di euro rispetto ai 26 inizialmente previsti; obiettivo: aumentare il numero di aziende italiane stabilmente esportatrici.
read more..

L'istituto di ricerca IKN Italy organizza il terzoi InnovAuto

03/01/2018

L'evento - focalizzato su innovazioni, nuovi modelli di business e bisogni dei consumatori del mondo automotive & feet e dell’Industria 4.0. - si tiene a Milano il 14 febbraio.
read more..