Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di piú o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.
home » Import / Export » LA MECCANICA ITALIANA ESPORTA IN TUTTO IL MONDO 28 MILIARDI DI EURO NEL 2018

LA MECCANICA ITALIANA ESPORTA IN TUTTO IL MONDO 28 MILIARDI DI EURO NEL 2018

L'export delle aziende di Anima Confindustria Meccanica, seppur in misura ridotta, continua la sua corsa: nel 2018 si è raggiunta la quota dei 28,2 miliardi di euro (pari al +2,3% rispetto al 2017). Un trend che dovrebbe essere confermato anche dalle previsioni 2019 (+1,3%). Le aziende della meccanica italiana esportano più della metà di quel che producono, il 58,3%. È quanto emerge dai dati di preconsuntivo 2018 e previsioni 2019 elaborati dall'Ufficio studi Anima. 


 

Nella classifica delle prime dieci destinazioni export dell'industria meccanica italiana si confermano al primo posto gli Stati Uniti. Quest'anno però, per la prima volta, la crescita registrata è più contenuta e l'andamento si è mantenuto allo stesso livello dell'anno scorso, circa 2,8 miliardi di euro. La svalutazione del dollaro aveva accelerato l'export, ma la preoccupazione dei dazi e le incertezze politiche non hanno favorito lo stesso incremento degli anni precedenti. 



Il distacco tra USA e Germania, secondo Paese di destinazione per le esportazioni italiane, era evidente: a oggi, invece, la differenza si è assottigliata. La Germania supera il traguardo dell'anno sorso secondo un trend positivo che in questi anni ha continuato a trovare conferma. I dati dell'export sono disponibili solo fino a ottobre 2018, ma tutto lascia pensare che l'export verso la Germania, oggi a 2,8 miliardi di euro, e verso gli Usa raggiungeranno livelli molto simili. 



Continua a crescere a un tasso costante anche l'export verso la Francia e si attesta sui 2,5 miliardi di euro a ottobre 2018. Il Regno Unito occupa il quarto posto: pur non presentando situazioni critiche, registra un ulteriore rallentamento cominciato nel 2016. Una riduzione particolare si verifica nello scambio commerciale di caldaie pari al -9,9%. 



La Spagna e la Cina, a ritmo altalenante dal 2011 al 2018, testimoniano una richiesta costante di tecnologie meccaniche italiane. In particolare dal 2016 si è verificata una decisa accelerata dell'export italiano verso questi due Paesi. Seppur in misura più contenuta stupisce l'incremento delle esportazioni verso la Polonia, un Paese che si potrebbe definire in via di sviluppo a livello di innovazione tecnologica. Ha goduto anche di alcune delocalizzazioni per la manodopera a minor costo. Sono fenomeni che nel tempo ne hanno favorito l'exploit, soprattutto dal 2017. Bene i Paesi Bassi che dai 500 milioni di euro di export italiano del 2011, a ottobre 2018 segnano già i 712 milioni di euro.



Non accenna invece a fermarsi l'emorragia causata dalla Russia: l'Italia ha perso un ulteriore -20% rispetto all'anno scorso, sempre a causa delle sanzioni. Nel 2017 sembrava esserci una leggera ripresa ma la condizione è rimasta penalizzante. Una brusca frenata, dovuta probabilmente alla componentistica legata all'industria petrolifera, si registra anche verso l'Arabia Saudita che, dopo i 933 milioni di euro del 2015, nel 2018 fa registrare solo 678 milioni di euro di meccanica italiana importata. A testimoniare una crisi del Golfo Persico anche gli Emirati Arabi che hanno perso molto, passando dai 656 milioni di euro nel 2017 a meno di 500 milioni di euro nel 2018, con una contrazione percentuale pari al 33%. 



Ancora una volta i dati delle esportazioni della meccanica nel mondo si confermano uno specchio che riprende e riflette alla perfezione i movimenti geopolitici che attraversano gli scambi commerciali mutandone la direzione.

14/03/2019, © Euromerci - riproduzione riservata

lascia il tuo commento
Nominativo E-mail Testo Antispam Change Image

visualizza la versione PDF

social share
più recenti

Con acquisisce le arrività di Auchan nel nostro Paese

15/05/2019

Nel gruppo italiano entra una parte importante dei circa 1.600 punti vendita di Auchan Retail Italia: ipermercati, supermercati, negozi di prossimità con i marchi Auchan e Simply.
read more..

Interporto Bologna: bilancio 2018 in forte espansione

15/05/2019

Registrato un risultato economico pari a 23,1 milioni di euro di ricavi e un utile al netto delle imposte di 853.888,00 euro (+31%).
read more..

Camionisti, una community decisamente “social”

15/05/2019

Il 66% passa sui social network da 1 a 2 ore al giorno; per il 35% rappresentano un modo per alleggerire le dure giornate di lavoro.
read more..

Prime reti di imprese logistiche per imballaggi terziari

14/05/2019

Sicilia e Lombardia sono le prime regioni italiane a dotarsi delle reti Logiteam: entro l'anno ve ne saranno altre 5 in Veneto, Abruzzo, Lazio, Puglia e Calabria con altrettanti centri di servizio dedicati.
read more..
più letti

Servizio aftersales promosso dai clienti di OM STILL

02/01/2018

In Italia la Casa ha una rete assistenza di 800 tecnici e un magazzino con oltre 30 mila referenze a stock che può spedire i ricambi in 24 ore.
read more..

Aumenti pedaggi autostradali, scende in campo anche Zingaretti

03/01/2018

Il presidente della Regione Lazio, in un tweet, annuncia l'incontro con Delrio per dirimere la questione relativa al balzo del 12,89% della Strada dei Parchi (sulla A24 Roma-L'Aquila) e che tante proteste sta suscitando tra pendolari e trasportatori.
read more..

Voucher temporary export manager, in arrivo altre risorse

03/01/2018

Su decisione del ministro Calensa aumentano a circa 36 milioni di euro rispetto ai 26 inizialmente previsti; obiettivo: aumentare il numero di aziende italiane stabilmente esportatrici.
read more..

L'istituto di ricerca IKN Italy organizza il terzoi InnovAuto

03/01/2018

L'evento - focalizzato su innovazioni, nuovi modelli di business e bisogni dei consumatori del mondo automotive & feet e dell’Industria 4.0. - si tiene a Milano il 14 febbraio.
read more..