Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di piú o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.
home » Le notizie di oggi » Autotrasporto: niente ulteriori liberalizzazioni, senza regole certe sui diritti dei lavoratori

Autotrasporto: niente ulteriori liberalizzazioni, senza regole certe sui diritti dei lavoratori

“Niente ulteriori liberalizzazioni, finché non ci saranno regole certe sui diritti dei lavoratori: l'Italia ha mantenuto una posizione ferma al Consiglio europeo dei ministri dei Trasporti che si è tenuto a Bruxelles, sul pacchetto mobilità". Sono le parole del ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, che ha preso parte ai lavori.  “Condividiamo i passi avanti in materia di autotrasporto - afferma Graziano Delrio - ma vanno rafforzati i temi dei controlli, di non avere ulteriori liberalizzazioni fino a quando non si rispettano bene le regole sul diritti dei lavoratori, degli autisti, con il divieto del riposo settimanale in cabina, giorni limitati di cabotaggio, rivedendo le regole che oggi creano concorrenza sleale e dumping sociale. Stiamo difendendo una posizione giusta di equilibrio tra libertà di movimento delle merci e diritti sociali e sicurezza delle persone che lavorano, autisti stanchi e sottoposti a ritmi massacranti, che non sono sinonimo di sicurezza nemmeno per chi viaggia. Il confronto continua e speriamo che i contributi consentano alla Commissione di fare qualche passo avanti”. 


L'Alleanza Stradale vuole legalità in un mercato del trasporto merci su strada unico
Dopo una serie di incontri tecnici tenutisi nell’anno in corso e di scambi di opinioni nell’ultimo incontro ministeriale del giugno scorso, i membri aderenti all'Alleanza Stradale (Austria, Belgio, Danimarca, Francia, Germania, Italia, Lussemburgo, Svezia, Svizzera e Norvegia) si sono incontrati a Bruxelles il giorno prima del Consiglio europeo dei trasporti e hanno emesso una dichiarazione, sostenuta anche dal rappresentante dei Paesi Bassi. In tale documento si evidenzia la necessità di istituire un mercato dell’autotrasporto merci su strada unico, con concorrenza leale, fissando le condizioni atte a garantire condizioni di lavoro dignitose per i conducenti sulla base del principio “pari retribuzione per pari lavoro”, tenendo nella dovuta considerazione la sicurezza dei conducenti e degli utenti della strada e rafforzando la lotta contro la frode e le pratiche illecite.

06/12/2017, © Euromerci - riproduzione riservata

lascia il tuo commento
Nominativo E-mail Testo Antispam Change Image

visualizza la versione PDF

social share
più recenti

Il Tavolo della logistica convince Confetra

19/12/2017

Secondo la Confederazione sembra andare nella giusta direzione il Tavolo presso il ministero dello Sviluppo economico allo scopo di definire misure a favore della legalità negli appalti di magazzini; tutti devono però fare la loro parte.
read more..

I retrattili multi-direzionali Cat in finale al premio della FLTA

18/12/2017

I carrelli di nuova generazione sono tra i finalisti del premio per la sicurezza in relazione all'eccellenza della Fork Lift Truck Association; la cerimonia si tiene il prossimo 28 febbraio.
read more..

A maggio in arrivo il 3° pacchetto mobilità della UE

18/12/2017

Digitalizzazione e sicurezza stradale ispireranno le strategie dell'Unione, come ha comunicato la commissaria europea per i Trasporti, Violeta Bulc, in una recente audizione nel nostro Parlamento.
read more..

SISTRI, (forse) niente sanzioni fino al 31 dicembre 2018

18/12/2017

L'emendamento alla Legge di bilancio (che riguarda anche la sospensione delle sanzioni per mancata iscrizione e omesso pagamento) va in discussione alla Camera questa settimana.
read more..
più letti

Sistri, la piena operatività fatta slittare all'anno 2017

08/01/2016

Il doppio binario con anche i vecchi adempimenti cartacei doveva finire dal 2016, ma il decreto Milleproroghe lo ha prolungato di un anno.
read more..

A Bologna è di scena la logistica che fa innovazione

21/01/2016

Grazie al convegno organizzato il 28 gennaio dall'Osservatorio Contract Logistics (School of Management-Politecnico di Milano) e Assologistica.
read more..

La Cina punta al trasporto ferroviario delle merci

08/01/2016

Nel 2016 la Ferrovia Internazionale Yuxinou realizzerà quasi un treno al giorno dal Paese asiatico per l’Europa.
read more..

TomTom Telematics acquisisce la polacca Finder SA

08/01/2016

La società si rivolge così direttamente al grande mercato della telematica, stabilendo inoltre una posizione di leadership nell’Europa orientale.
read more..