Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di piú o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.
home » Le notizie di oggi » QUER PASTICCIACCIO BRUTTO DE LA ”BREXIT”

QUER PASTICCIACCIO BRUTTO DE LA ”BREXIT”

Dopo la seconda bocciatura all’accordo da lei proposto sulla sulla Brexit, il primo ministro Theresa May torna oggi alla Camera dei Comuni per mettere ai voti una mozione sul “no deal”, ovvero la fuoriuscita della Gran Bretagna dall’Unione europea senza alcuna intesa. Un’opzione che non piace alla May, pur avendo lasciato ai rappresentanti del suo partito libertà di voto.



Dal 29 marzo Londra potrebbe quindi essere definitivamente "out" dal mercato unico e si applicherebbero dunque le regole dell’Organizzazione mondiale del commercio (Wto), col ripristino di dazi e controlli alla frontiera su molte merci, sebbene la commissione Ue nei mesi scorsi abbia elaborato piani d’emergenza da implementare in vista di un no deal.



La premier britannica giovedì metterà però ai voti un’ulteriore mozione sulla possibilità che il governo chieda una proroga all’uscita dalla Ue del suo Paese, prendendo tempo rispetto alla scadenza del 29 marzo. Se passasse questa opzione la Gran Bretagna utilizzerebbe quanto previsto dall’articolo 50 del Trattato di Lisbona, cioè che la scadenza dell’uscita di un Paese dall’Ue possa essere prorogata all’unanimità dai rimanenti Paesi membri. 

 


In linea teorica Londra avrebbe anche una terza opzione, ovvero la facoltà ritirare unilateralmente la notifica di Brexit in qualsiasi momento prima dell’uscita del 29 marzo, annullando di fatto la Brexit, con conseguenti elezioni anticipate e l’avanzare dell’idea di un nuovo referendum, su cui i laburisti sembrano ora più possibilisti che in passato. 



La situazione - come si vede - è piuttosto intricata e - comunque vadano le cose si avranno (fra l'altro) inevitabili importanti conseguenze sulle attività di import-export con Londra, con rischi, ma anche opportunità per le nostre imprese. Questo tema è al centro del seminario gratuito e riservato agli addetti ai lavori che Assologistica Cultura e Formazione e lo Studio Legale Armella e Associati organizzano il prossimo 22 marzo (ore 10-13) nella sede di Via Cornalia, 19, Milano.



Per le iscrizioni: http://culturaeformazione.assologistica.it/iscrizioni-seminari.html

Info: Tel. 026691567




13/03/2019, © Euromerci - riproduzione riservata

lascia il tuo commento
Nominativo E-mail Testo Antispam Change Image

visualizza la versione PDF

social share
più recenti

Prima locomotiva elettrica TRAXX E494 per Mercitalia Rail

21/03/2019

Ne dovranno arrivare altre 40, tutte realizzate nello stabilimento di Vado Ligure (Savona) da Bombardier Transportation.
read more..

Arriva ANITA&Jobs, servizio a disposizione delle imprese di trasporto e logistica

21/03/2019

Secondo ANITA ha l’obiettivo di intercettare figure professionali meglio rispondenti alle esigenze operative delle imprese del settore, anche attraverso un servizio ad hoc di profilazione dei candidati.
read more..

Charge4Europe, il progetto di e-mobility di innogy e DKV

21/03/2019

In futuro offrirà agli operatori delle flotte commerciali con veicoli elettrici soluzioni complete di rifornimento
read more..

Il Trade Lane Management (TLM) secondo ASSTRA

21/03/2019

Un team di manager del gruppo di società illustra i vantaggi di questo speciale percorso di trasporto.
read more..
più letti

Servizio aftersales promosso dai clienti di OM STILL

02/01/2018

In Italia la Casa ha una rete assistenza di 800 tecnici e un magazzino con oltre 30 mila referenze a stock che può spedire i ricambi in 24 ore.
read more..

Aumenti pedaggi autostradali, scende in campo anche Zingaretti

03/01/2018

Il presidente della Regione Lazio, in un tweet, annuncia l'incontro con Delrio per dirimere la questione relativa al balzo del 12,89% della Strada dei Parchi (sulla A24 Roma-L'Aquila) e che tante proteste sta suscitando tra pendolari e trasportatori.
read more..

Voucher temporary export manager, in arrivo altre risorse

03/01/2018

Su decisione del ministro Calensa aumentano a circa 36 milioni di euro rispetto ai 26 inizialmente previsti; obiettivo: aumentare il numero di aziende italiane stabilmente esportatrici.
read more..

L'istituto di ricerca IKN Italy organizza il terzoi InnovAuto

03/01/2018

L'evento - focalizzato su innovazioni, nuovi modelli di business e bisogni dei consumatori del mondo automotive & feet e dell’Industria 4.0. - si tiene a Milano il 14 febbraio.
read more..