Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di piú o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.
home » Dal mercato » Findus sceglie la soluzione CHEP per i suoi top brand

Findus sceglie la soluzione CHEP per i suoi top brand

Una crescita del 2,9% nei consumi per i primi due quadrimestri del 2017, un volume complessivo di 824.500 tonnellate di prodotti venduti e quasi 25 milioni di famiglie italiane che consumano prodotti surgelati. Questi sono alcuni dei numeri che confermano lo stato di salute di un comparto dell’industria alimentare ormai al centro delle scelte di consumo degli italiani: i surgelati. Findus, leader di questo mercato, si distingue anche per un costante impegno a favore della sostenibilità (con il suo programma “Forever Food Together”) e alla lotta allo spreco alimentare; fattori chiave di un successo che dura da più di 50 anni. 


A Cisterna di Latina utilizzate due tipologie di pallet CHEP
Questi valori hanno guidato Findus nella scelta di CHEP come partner strategico per l’ottimizzazione della movimentazione, dello stoccaggio e della protezione dei propri prodotti lungo tutta la supply chain. Dallo scorso agosto infatti, nello storico stabilimento di Cisterna di Latina vengono utilizzate due tipologie di pallet CHEP: la versione 80x120 e quella 100x120 che hanno sostituito i pallet interscambiati e a perdere precedentemente implementati da Findus. CHEP e Findus hanno condotto insieme un progetto che ha attentamente analizzato la catena del valore logistico, arrivando ad identificare la migliore soluzione di pooling per la supply chain inbound e distributiva, quantificandone i benefici. 


I prodotti Findus viaggiano ora su pallet CHE in 11 Paesi europei
E così oggi la supply chain di Findus, che conta 47 fornitori in 11 Paesi europei oltre all’Italia, è stata totalmente integrata con CHEP: sia le materie prime come i prodotti vegetali base (piselli e tutte le verdure), pesce, sfarinati e latticini, che i semilavorati e tutti i prodotti finiti viaggiano su pallet CHEP. La filosofia green che accomuna le due aziende si traduce in dati concreti, come dimostra il sensibile miglioramento di alcuni parametri in ragione dell’utilizzo dei pallet CHEP rispetto alla soluzione precedente di interscambio. 



Gli effetti ecologici dell'accordo Findus-CHEP 
Grazie alla partnership con CHEP, Findus ha ridotto l’impiego di legno di 149 tonnellate, pari a 266 alberi, e tagliato sensibilmente la quantità di rifiuti da smaltire in discarica: 26 tonnellate in meno, pari a una riduzione del 77%. Nondimeno, grazie al pooling CHEP Findus risparmia emissioni di CO2 per 334 tonnellate, pari a 8 giri di un camion intorno al mondo. Questi dati sono stati quantificati grazie al calcolatore “Life Cycle Analysis” di CHEP: la prima LCA sul pallet pooling in Italia a ricevere dal ministero dell’Ambiente il logo del programma per la valutazione dell’impronta ambientale. “Riduzione dell’impatto ambientale, miglioramento misurabile dell’efficienza della nostra supply chain e conseguente riduzione dei costi: tutti elementi che confermano a oggi la validità della scelta di Findus di affidarsi ad un Partner come CHEP - commenta Alessandro Bonfiglio, supply chain director Findus - Semplificazione, efficienza e ambiente: tre parole che riassumono una soluzione per oggi e per il futuro di Findus”. “Essere al fianco di una realtà come Findus non può che renderci orgogliosi. Questa collaborazione rafforza ulteriormente la presenza di CHEP in Italia e nel mercato dei surgelati, responsabilizzandoci ulteriormente nel continuare a creare valore nella supply chain dei nostri clienti attraverso soluzioni sempre più efficienti, sostenibili ed innovative”, commenta Marco Moritsch, general manager CHEP Italia.

06/12/2017, © Euromerci - riproduzione riservata

lascia il tuo commento
Nominativo E-mail Testo Antispam Change Image

visualizza la versione PDF

social share
più recenti

Il Tavolo della logistica convince Confetra

19/12/2017

Secondo la Confederazione sembra andare nella giusta direzione il Tavolo presso il ministero dello Sviluppo economico allo scopo di definire misure a favore della legalità negli appalti di magazzini; tutti devono però fare la loro parte.
read more..

I retrattili multi-direzionali Cat in finale al premio della FLTA

18/12/2017

I carrelli di nuova generazione sono tra i finalisti del premio per la sicurezza in relazione all'eccellenza della Fork Lift Truck Association; la cerimonia si tiene il prossimo 28 febbraio.
read more..

A maggio in arrivo il 3° pacchetto mobilità della UE

18/12/2017

Digitalizzazione e sicurezza stradale ispireranno le strategie dell'Unione, come ha comunicato la commissaria europea per i Trasporti, Violeta Bulc, in una recente audizione nel nostro Parlamento.
read more..

SISTRI, (forse) niente sanzioni fino al 31 dicembre 2018

18/12/2017

L'emendamento alla Legge di bilancio (che riguarda anche la sospensione delle sanzioni per mancata iscrizione e omesso pagamento) va in discussione alla Camera questa settimana.
read more..
più letti

Sistri, la piena operatività fatta slittare all'anno 2017

08/01/2016

Il doppio binario con anche i vecchi adempimenti cartacei doveva finire dal 2016, ma il decreto Milleproroghe lo ha prolungato di un anno.
read more..

A Bologna è di scena la logistica che fa innovazione

21/01/2016

Grazie al convegno organizzato il 28 gennaio dall'Osservatorio Contract Logistics (School of Management-Politecnico di Milano) e Assologistica.
read more..

La Cina punta al trasporto ferroviario delle merci

08/01/2016

Nel 2016 la Ferrovia Internazionale Yuxinou realizzerà quasi un treno al giorno dal Paese asiatico per l’Europa.
read more..

TomTom Telematics acquisisce la polacca Finder SA

08/01/2016

La società si rivolge così direttamente al grande mercato della telematica, stabilendo inoltre una posizione di leadership nell’Europa orientale.
read more..