Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di piú o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.
home » Material handling » Toyota certifica il risparmio energetico delle batterie

Toyota certifica il risparmio energetico delle batterie

Toyota Material Handling Italia, leader nella fornitura di soluzione per la logistica e movimentazione delle merci, e Seaside, energy service company, presentano un’innovativa soluzione per la ricarica delle batterie dei carrelli elevatori a marchio Toyota e Cesab, garantendone e certificandone il risparmio energetico. La collaborazione ha previsto la certificazione, secondo il protocollo internazionale IPMVP, della tecnologia di ricarica dei carrelli di Toyota Material Handling Italia attraverso l’uso di SaveMixer, software di Predictive Energy Analytics di Seaside, che associa algoritmi e modelli di machine learnig alla competenza decennale dell’azienda nel campo dell’ efficienza energetica. 


UN MARCHIO CHE CERTIFICA IL RISPARMIO ENERGETICO
Il processo di risparmio energetico è stato inoltre certificato da un ente esterno attraverso la creazione di un marchio denominato WHITE LEAF. Si tratta del primo marchio in grado di certificare il risparmio energetico garantito di un prodotto in modo dinamico, consentendo alle aziende di misurare la maggior efficienza e tracciare nel tempo i consumi, permettendone la ottimizzazione attraverso suggerimenti di utilizzo. Grazie alla nuova soluzione i clienti di Toyota Material Handling Italia, oltre a benificiare di una tecnologia dal risparmio energetico garantito, potranno inoltre verificare e tracciare in un portale web, i risparmi individuati in fase di preventivazione e conseguiti nel tempo. 


UNA MANO "ENERGETICA" ANCHE DAL LEGISLATORE
Una forte spinta alla diffusione della cultura della efficienza energetica in Italia è arrivata dal Decreto Legislativo del 4 luglio 2014 n. 102, che ha reso la diagnosi energetica obbligatoria. In poche parole, questa normativa prevede che alcune tipologie di aziende debbano sottoporsi ogni 4 anni ad un audit, una procedura che permette di capire come si consuma energia e dove bisogna intervenire per migliorarne l’utilizzo. A partire da luglio del 2016, inoltre, la diagnosi energetica può essere effettuata soltanto da soggetti come Esco (Energy Service Company), Esperti in Gestione dell’Energia (EGE), auditor energetici, in possesso delle relative certificazione (come Seaside). «L’idea di un marchio certificato da un ente esterno nasce dalla necessità di rendere chiaro ed evidente il risparmio energetico garantito da Toyota Material Handling Italia ai propri clienti, offrendo loro un evidente valore aggiunto - commenta Patrizia Malferrari, presidente di Seaside - Si tratta di una soluzione unica sul mercato, che permette a Toyota di rendere tangibili e misurabili per i propri clienti i benefici della propria tecnologia utilizzando le più moderne tecniche di machine learning applicata a Big Data in ottica Industria 4.0.» La versione 4.0 può essere integrata all’interno di soluzioni sviluppate da terze parti ed è in grado di svolgere funzioni di cusiness Intelligence, Predictive Analytics in una logica Internet Things “nativa”. 


RICARICARE NON BASTA, OCCORRE MONITORARE ANCHE I REALI CONSUMI
«Oggi la rivoluzione logistica, che sta interessando tutti i settori industriali, impone alle aziende costanti investimenti in tecnologia ed innovazione - ha detto Leonardo Salcerini, amministratore delegato di Toyota - Toyota Material Handling, che ha tra i propri valori fondanti il miglioramento continuo, è costantemente impegnata nello sviluppo di prodotti e soluzioni per una logistica efficiente ed economica. In quest’ottica abbiamo deciso di intraprendere il progetto con Seaside per quantificare e certificare i vantaggi ottenuti dal sistema di ricarica Toyota offrendo al cliente un ulteriore strumento che consente una gestione ottimale del processo logistico. Senza un’adeguata conoscenza della propria situazione energetica è infatti impossibile mettere in atto appositi processi innovativi». «Sempre più aziende oggi hanno la necessità di monitorare e diminuire i propri consumi energetici e noi ci poniamo come partner in grado di sviluppare soluzioni avanzate. Grazie ai nostri algoritmi di intelligenza artificiale contenuti in SaveMixer abbiamo calcolato il risparmio energetico delle batterie per carrelli elevatori ottenuto tramite la tecnologia di ricarica di Toyota Material Handling Italia. Le aziende avranno così un dato certificato per le loro rendicontazioni e obiettivi di diminuizione di impatto ambientale in termini di Euro, CO2 e TEP (Tonnellata Equivalente di Petrolio)», ha spiegato Fabrizio Caldi, direttore commerciale di Seaside.



LA SOLUZIONE DI SEASIDE PER L’EFFICIENZA ENERGETICA: SAVEMIXER
Consiste in un sistema di monitoraggio e business intelligence di Seaside. Con SaveMixer è possibile analizzare i dati sui consumi avvalendosi di tecnologie all’avanguardia, dashboard e reporting di vario livello, pensati per l’area tecnica e per la direzione. E’ concepito per integrarsi con gli eventuali dispositivi di raccolta dati già presenti. La proiezione dei consumi standard identificati permette di calcolare il costo energetico futuro, fare what-if analysis sui costi di produzione e analizzare i costi della bolletta per simulare contratti diversi. SaveMixer, avvalendosi di algoritmi matematici proprietari e tecnologie all’avanguardia, analizza i dati energetici normalizzandoli ai volumi di produzione, ai valori atmosferici, o a qualsiasi variabile indipendente identificata come rilevante dall’energy manager o dal sistema stesso. La definizione di algoritmi è il vero “plus”: tali algoritmi sono la traduzione a livello informatico della decennale esperienza di Seaside nel campo dell’efficienza energetica. Contabilizzano i consumi sotto forma di report e grafici che permettono di effettuare analisi, individuando eventuali sprechi altrimenti non visibili e indicando le possibili soluzioni.  Si può, quindi, agire in anticipo per prevenire gli sprechi e contenere i costi energetici, avere previsioni di spesa, intervenire in sostituzioni o manutenzioni molto prima di avere un guasto. Aiutano le aziende a risparmiare fino al 30% sui costi dell’energia negli ambiti in cui è applicato, attraverso alcuni punti: 1) definizione dei consumi ideali (baseline) in riferimento al modello di business aziendale. 2) consapevolezza delle aree aziendali che possono raggiungere i migliori risultati in termini di efficienza. 3) controllo e allarmistica di consumi anormali rispetto ai consumi ideali. 4) costante auto-apprendimento e affinamento dei modelli di consumo ideale grazie alla tecnologia di machine learning. Dal 2014 ad oggi SaveMixer si è evoluto da software di monitoraggio d analisi dei dati energetici a sistema di energy intelligence, che permette un’analisi predittiva dei consumi. Energy Wizard, il suo cuore tecnologico, contiene una serie di regole pre-cablate ed è dotato di un’interfaccia utente evoluta.

di Davide Ornati

12/10/2017, © Euromerci - riproduzione riservata

lascia il tuo commento
Nominativo E-mail Testo Antispam Change Image

visualizza la versione PDF

social share
più recenti

Con acquisisce le arrività di Auchan nel nostro Paese

15/05/2019

Nel gruppo italiano entra una parte importante dei circa 1.600 punti vendita di Auchan Retail Italia: ipermercati, supermercati, negozi di prossimità con i marchi Auchan e Simply.
read more..

Interporto Bologna: bilancio 2018 in forte espansione

15/05/2019

Registrato un risultato economico pari a 23,1 milioni di euro di ricavi e un utile al netto delle imposte di 853.888,00 euro (+31%).
read more..

Camionisti, una community decisamente “social”

15/05/2019

Il 66% passa sui social network da 1 a 2 ore al giorno; per il 35% rappresentano un modo per alleggerire le dure giornate di lavoro.
read more..

Prime reti di imprese logistiche per imballaggi terziari

14/05/2019

Sicilia e Lombardia sono le prime regioni italiane a dotarsi delle reti Logiteam: entro l'anno ve ne saranno altre 5 in Veneto, Abruzzo, Lazio, Puglia e Calabria con altrettanti centri di servizio dedicati.
read more..
più letti

Servizio aftersales promosso dai clienti di OM STILL

02/01/2018

In Italia la Casa ha una rete assistenza di 800 tecnici e un magazzino con oltre 30 mila referenze a stock che può spedire i ricambi in 24 ore.
read more..

Aumenti pedaggi autostradali, scende in campo anche Zingaretti

03/01/2018

Il presidente della Regione Lazio, in un tweet, annuncia l'incontro con Delrio per dirimere la questione relativa al balzo del 12,89% della Strada dei Parchi (sulla A24 Roma-L'Aquila) e che tante proteste sta suscitando tra pendolari e trasportatori.
read more..

Voucher temporary export manager, in arrivo altre risorse

03/01/2018

Su decisione del ministro Calensa aumentano a circa 36 milioni di euro rispetto ai 26 inizialmente previsti; obiettivo: aumentare il numero di aziende italiane stabilmente esportatrici.
read more..

L'istituto di ricerca IKN Italy organizza il terzoi InnovAuto

03/01/2018

L'evento - focalizzato su innovazioni, nuovi modelli di business e bisogni dei consumatori del mondo automotive & feet e dell’Industria 4.0. - si tiene a Milano il 14 febbraio.
read more..