Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di piú o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.
home » Le notizie di oggi » Quale futuro per i lavoratori in un mondo robotizzato?

Quale futuro per i lavoratori in un mondo robotizzato?

Sempre più spesso si parla di automazione e della paura associata al licenziamento, dei robot che assumono le funzioni dei dipendenti. I piani di automazione del lavoro riguardano anche il settore di trasporti e logistica. I motivi di preoccupazione sono così seri? Le persone perderanno il lavoro?Come sottolinea Maciej Tyburci, il capo del Lean & Process Management del gruppo internazionale di società AsstrA, per prevedere il futuro bisogna analizzare tre elementi. Sono i cambiamenti nei metodi di lavoro, lo sviluppo tecnologico e i cambiamenti nelle aziende. La robotizzazione non può essere valutata da un solo punto di vista, perché in questo caso, la previsione non sarà precisa.


Maciej Tyburci


Quali cambiamenti nei metodi di lavoro si osservano già oggi? Tyburci: I nostri nonni lavoravano nella stessa azienda per tutta la vita. Tuttavia, la generazione moderna cambia il lavoro molto più spesso. Secondo le statistiche, un giovane lavorerà in dieci o più aziende. Inoltre, si sta sviluppando il lavoro con accesso remoto e viene praticata la gestione di progetti in diverse aziende contemporaneamente. Questo è uno sguardo diverso allo sviluppo professionale. Vale anche la pena ricordare le persone che combinano lavoro e viaggi. I cambiamenti continueranno a succedere. Per evolversi sul mercato del lavoro, bisogna adattarsi ai nuovi modi di guadagnare e ai frequenti cambi di lavoro. Sarà necessario continuamente aggiornare le competenze, acquisire nuove conoscenze ed esperienze. Se una persona accetterà i cambiamenti nei metodi di lavoro, c'è la possibilità che non avrà problemi a trovare un'occupazione.


Le persone hanno paura dello sviluppo di tecnologia? Tyburci: Lo sviluppo di tecnologia sta progredendo e nulla può fermarlo. Vengono creati i nuovi modi di trasporto, i modi di scambiare le informazioni, invece i compiti noiosi e ripetitivi vengono trasferiti ai robot. Grazie a ciò, le persone si concentrano sui compiti più importanti, ad esempio, sul diretto contatto con il cliente o sull’eseguire un'analisi complessa con l'adozione di una decisione aziendale strategica. Questi compiti, a causa della complessità e del rischio di errore, devono continuare ad essere eseguiti dalle persone. Il robot può solo suggerire, consigliare, ma la decisione finale spetta ad una persona. La tecnologia (ovvero i robot) supportano e migliorano i nostri risultati. Anche se l'azienda raggiungerà un'alta percentuale di automazione, sarà un uomo a gestire l'organizzazione, programmare, correggere gli errori, ecc. La tecnologia supporta e sosterrà le azioni umane. Un vivido esempio è il computer, un'invenzione di alta tecnologia, ma non farebbe nulla senza un uomo.



Quali cambiamenti dovrebbero essere introdotti nelle imprese? Tyburci: Per una continua esistenza, le aziende devono cercare i metodi per aumentare la propria efficacia. Ancora 50 o 100 anni fa non erano necessarie le analisi complesse delle grandi vendite. Oggi, anche i concorrenti sanno utilizzare i social network, quindi le aziende devono costantemente cercare i nuovi modi di sviluppo. I metodi ovvi sono già utilizzati dai concorrenti, tali metodi non sono più sufficienti. Bisogna cercare oltre. Un vantaggio rispetto ai concorrenti offre il Lean Management. Ma cosa deve fare un'azienda che già efficacemente utilizza gli strumenti Lean? È abbastanza? Per qualche tempo lo sarà. Tuttavia, tra un paio d'anni non sarà più sufficiente. Non si tratta di non usare le soluzioni Lean, devono essere introdotte, non all'ultimo momento, bensì come il passaggio successivo. La conseguenza di Lean Management è larobotizzazione di processi. Prima di tutto, bisogna analizzare un processo, provare a migliorarlo e in seguito automatizzare alcune azioni.


Ciò influirà sul licenziamento dei dipendenti? Tyburci: Io penso di no. Ciò dipende dalla strategia dell'azienda e non dall'introduzione di robot. La strategia consigliata è quella di lasciare i dipendenti che lavorano e di non assumerne dei nuovi. Alle persone i cui compiti vengono trasferiti ai robot possono essere assegnati degli altri compiti. Ciò è meno costoso dell'assunzione dei nuovi specialisti dall'esterno. Non bisogna dimenticare che qualcuno deve controllare i robot, programmarli e correggere gli errori. Per questo, le persone sono indispensabili. L'utilizzo di robot aumenterà la produttività dei dipendenti: fare di più nello stesso periodo di tempo. Date le carenze del personale nel settore di trasporti e logistica, la robotizzazione è un'ottima soluzione. L’azienda non cambia lo schema di reclutamento, ma soltanto implementa i robot per i determinati processi, esegue gli spostamenti interni del personale e grazie a questo, aumenta la produttività dell'organizzazione. Nessuno perde il lavoro, nonostante l'introduzione dei robot. Nel settore di trasporti e logistica si parla dei camion con autopilota e delle paure dei conducenti di perdere il lavoro. Bisogna tenere conto anche della mancanza degli autisti nel settore, mentre le aziende devono continuare ad operare. Perciò, sono così necessari i cambiamenti nei metodi di lavoro. Uno dei cambiamenti presuppone che i conducenti dell'ufficio servano più camion in un giorno. La guida dei veicoli sarebbe possibile attraverso l'uso della realtà virtuale. Questa idea aiuterebbe ad evitare i problemi associati alla carenza del personale. Appariranno altri simili concetti ancora. I robot ci aiuteranno nei compiti monotoni e aumenteranno la nostra produttività in mancanza di manodopera. Viviamo in un’epoca interessante. I cambiamenti avverranno sempre più velocemente. Conviene accettarlo e trovare il proprio posto.

 

19/08/2019, © Euromerci - riproduzione riservata

lascia il tuo commento
Nominativo E-mail Testo Antispam Change Image

visualizza la versione PDF

social share
più recenti

Torna a Rho Fiera Milano EXPO Ferroviaria (1-3 ottobre)

19/09/2019

A due anni dal debutto milanese, i grandi nomi dell’industria ferroviaria internazionale saranno protagonisti dell’unico appuntamento italiano a loro dedicato.
read more..

Conferenza Chimica 4.0 di Federchimica il 26 settembre

19/09/2019

Nel corso dell'incontro si discuterà dell’innovazione digitale nell’industria chimica e della gestione dei conseguenti rischi legati alla sicurezza dei dati.
read more..

Tornano a Piacenza Expo le giornate del GIS

19/09/2019

Il settore del sollevamento, della logistica meccanizzata e del trasporto pesante, con i ritrovati tecnologici più innovativi, le eccellenze industriali italiane e internazionali e la relativa componentistica, si dà appuntamento dal 3 al 5 ottobre.
read more..

Blue economy nel Mediterraneo, tema al centro di un forum internazionale a Bari

18/09/2019

Lo organizza la Regione Puglia il 19 settembre in occasione della Fiera delle Levante (14-22/9); obiettivo? Costituire un'importante occasione di confronto sulle strategie per lo sviluppo sostenibile dell'economia marittima.
read more..
più letti

Servizio aftersales promosso dai clienti di OM STILL

02/01/2018

In Italia la Casa ha una rete assistenza di 800 tecnici e un magazzino con oltre 30 mila referenze a stock che può spedire i ricambi in 24 ore.
read more..

Aumenti pedaggi autostradali, scende in campo anche Zingaretti

03/01/2018

Il presidente della Regione Lazio, in un tweet, annuncia l'incontro con Delrio per dirimere la questione relativa al balzo del 12,89% della Strada dei Parchi (sulla A24 Roma-L'Aquila) e che tante proteste sta suscitando tra pendolari e trasportatori.
read more..

Voucher temporary export manager, in arrivo altre risorse

03/01/2018

Su decisione del ministro Calensa aumentano a circa 36 milioni di euro rispetto ai 26 inizialmente previsti; obiettivo: aumentare il numero di aziende italiane stabilmente esportatrici.
read more..

L'istituto di ricerca IKN Italy organizza il terzoi InnovAuto

03/01/2018

L'evento - focalizzato su innovazioni, nuovi modelli di business e bisogni dei consumatori del mondo automotive & feet e dell’Industria 4.0. - si tiene a Milano il 14 febbraio.
read more..