home » Le notizie di oggi » Trieste, accordo per il polo logistico a servizio del porto

Trieste, accordo per il polo logistico a servizio del porto

Sabato 27 giugno è stata una giornata storica per Trieste. E’ stato firmato in prefettura, l’accordo di programma per l’attuazione del progetto di riconversione industriale della Ferriera. Con lo smantellamento dell’area a caldo e la messa in sicurezza permanente dei terreni, inizia una nuova fase per lo sviluppo della città.

 

L’accordo mira a rilanciare il comprensorio industriale dove sorgeva l’altoforno della Ferriera di Servola, spento nei mesi scorsi, dopo 123 anni di attività. Obiettivo è di far nascere al suo posto un polo logistico a servizio del porto e dell’economia del territorio.

 

 

Erano presenti all’evento, ospiti del prefetto di Trieste, Valerio Valenti, le istituzioni e le parti private coinvolte nell’accordo: il ministro dello Sviluppo Economico, Stefano Patuanelli, il presidente della Regione FVG, Massimiliano Fedriga, il sindaco di Trieste, Roberto Dipiazza, il commissario dell’Autorità di sistema portuale del Mare Adriatico orientale, Mario Sommariva, l’Agenzia del demanio, oltre ai  rappresentanti di Arvedi, gruppo di Cremona proprietario dell’acciaieria e Icop-PLT, pool concessionario della Piattaforma Logistica Trieste.

 

 

Il nuovo assetto dei terreni, sarà formato daI consolidamento dell'investimento del gruppo Arvedi nel laminatoio a freddo per la parte industriale e dallo smantellamento e riconversione dell'area a caldo in un terminal portuale e ferroviario, collegato allo sviluppo della nuova piattaforma logistica, guidata dal gruppo Icop-PLT. Si tratta in sostanza di due aree equivalenti: quella privata, gestita attualmente da Arvedi, viene demanializzata e assegnata all'Authority giuliana, con successiva concessione dei terreni a Icop-PLT, mentre quella attualmente pubblica viene ceduta ad Arvedi.

 

 

In un’ottica di sviluppo portuale, va rilevato che sull’ex area a caldo, si svilupperà il raccordo ferroviario della stazione di Servola che potrà accogliere treni completi da 750 metri, nonché uno snodo autostradale diretto sulla grande viabilità, ponendo le basi per il successivo avvio dei lavori del Molo VIII, previsto dal piano regolatore portuale, approvato nel 2016.

 

 

Gli interventi previsti dalla Icop, socia di Piattaforma Logistica Trieste, si concentreranno prevalentemente sulla bonifica e messa in sicurezza  del perimetro, e verranno realizzati in 3 fasi, non appena saranno portate a termine da Arvedi le attività di smantellamento di tutti gli impianti e i materiali ferrosi. A fronte di una concessione di 26 anni da parte dell’Authority giuliana, l’investimento complessivo di Icop-PLT sarà di circa 127 milioni di euro. L’acquisto dei terreni di Arvedi da parte di Icop-PLT, avrà un valore di circa 21 milioni di euro. Gli anni pervisti per la riconversione sono 5, con una suddivisione in 3 fasi distinte, e un valore di 98 milioni. Il nuovo terminal logistico verrà dotato di 2 gru e di altre attrezzature di banchina, con un investimento di 7 milioni di euro.

 

 

Importanti soprattutto le prospettive per l’occupazione. Al termine dei lavori di messa in sicurezza permanente dell’area a caldo della Ferriera, più di 100 saranno le persone utilizzate nell’attività di sviluppo logistico del comprensorio. Gli addetti dell’attività logistica per la siderurgia potranno essere impiegati immediatamente per lo svolgimento di operazioni e servizi portuali conto terzi per l’approvvigionamento di materia prima (rottame, ghisa, minerali di ferro), sia a servizio del gruppo Arvedi, sia per la spedizione via mare dei prodotti finiti destinati al Mediterraneo e Medio Oriente.

 

 

Va rilevato che gli eventuali step successivi del progetto, che includono la realizzazione del Molo VIII, prevedono l’impiego di altre centinaia di addetti, rappresentando una delle prospettive di lavoro più rilevanti per il futuro della città di Trieste.   

                                                                                                                                   

29/06/2020, © Euromerci - riproduzione riservata

lascia il tuo commento
Nominativo E-mail Testo Antispam Change Image

visualizza la versione PDF

social share
più recenti

GEFCO rinnova l'accordo con Toyota e Lexus in Cechia

08/07/2020

Per i prossimi tre anni l'operatore continuerà a distribuire veicoli nuovi per la Casa nipponica ai concessionari nei mercati ceco, slovacco e ungherese.
read more..

La Regione Logistica Milanese si conferma polo logistico d’Italia

08/07/2020

L'area genera un giro d'affari complessivo pari al 27% del fatturato nazionale del settore, con circa 18.000 aziende che occupano 170.000 addetti; ha svolto un ruolo fondamentale durante l’emergenza sanitaria.
read more..

Ecco come va la logistica in Svizzera nel dopo il covid

07/07/2020

Della situazione del mercato elvetico ci parla in questa breve intervista Vladislav Lagun, country manager della Regione Svizzera presso AsstrA.
read more..

Panasonic propone il più potente ”Toughbook A3”

06/07/2020

Il tablet fully rugged con display da 10,1 pollici è dotato di una batteria con autonomia di 9 ore; è progettato per un utilizzo e una visualizzazione ottimale in tutte le condizioni meteo e di luce, con anche un’ampia gamma di porte opzionali.
read more..
più letti

Traffico merci Tirrenia da record da/per la Sicilia

07/01/2019

La compagnia registra una crescita di oltre il 35%, pari a un incremento di più di 500mila metri lineari nel totale trasportato da e per l'isola.
read more..

Soluzioni Toshiba per rendere smart i processi della logistica

07/01/2019

Edge computing leggero e smart glass proposti dalla Casa nipponica migliorano produttività e qualità del nostro settore.
read more..

Polo Mercitalia dà vita a Mercitalia Maintenance

07/01/2019

La neonata società è specializzata nella manutenzione e revisione di carri ferroviari destinati al traffico merci.
read more..

Successo dei carrelli elevatori elettrici CAT a 48 Volt

07/01/2019

Elevata manovrabilità e design ergonomico sono alcune delle caratteristiche più apprezzate di queste macchine innovative.
read more..