Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di piú o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.
home » Import / Export » La meccanica italiana nel mondo a quota 14,5 miliardi di euro nei primi sei mesi del 2018

La meccanica italiana nel mondo a quota 14,5 miliardi di euro nei primi sei mesi del 2018

Rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente il settore registra un leggero calo (-1,3%) dovuto a un unico comparto specifico, le turbine a gas, che subisce un forte rallentamento (-29,7%), pari a 564 milioni di euro. È un settore soggetto a cicli di cinque-otto anni ed è a valle di un periodo di consegne mentre inizia a lavorare su ordini futuri. Questo settore specifico ha trainato verso il basso la media di periodo, secondo quanto diramato da Anima - Federazione delle Associazioni Nazionali dell'Industria Meccanica varia e affine.

 


I primi Paesi export del mercato europeo mostrano andamenti positivi

Al primo posto si conferma la Germania, la cui domanda di tecnologie italiane è in crescita (+4% rispetto al 2017) per un totale di circa 1,4 miliardi di euro. Anche la Francia presenta un trend in aumento (+7,7%) raggiungendo quota 1,3 miliardi di euro di prodotti della meccanica italiana importati. Così anche la Spagna, che aumenta il suo interesse verso il nostro Paese del +7,2% rispetto al 2017. Da sottolineare la performance della Polonia che nel primo semestre di quest'anno ha aumentato la cifra dell'esportazione italiana di un +15,6%.




Scenari geopolitici dagli importanti effetti economici

Tra le tre mete principali dell'industria meccanica rimangono comunque gli Stati Uniti anche se nel 2018 il rapporto è negativo con un calo delle esportazioni italiane del -9,8% pari a 1,4 miliardi di euro di contro ai 1,5 miliardi di euro dell'anno scorso. Gran parte delle ragioni del decremento è legato alla riduzione della richiesta delle turbine a gas.  «Gli scambi commerciali sono sempre più complicati, costosi ed incerti - dice il presidente di Anima Alberto Caprari - Dalla guerra sui dazi USA fino alle sanzioni verso Russia e Iran, senza dimenticare la Brexit, la geopolitica attuale sembra ridurre il mappamondo disponibile. In tutto questo si inserisce il mega progetto cinese della costruzione di una nuova via della Seta che attraversa, coinvolge e lega ben 65 diversi paesi, quasi un terzo delle nazioni del pianeta che devono comunque sviluppare nuove capacità manifatturiere, oggi ancora molto limitate. La Cina è un mercato importante per la nostra meccanica che cresce dell'11% verso questa destinazione. In generale, sembra di assistere a una nuova corsa alla manifattura, mai vista prima in certi paesi che necessitano di local content. Siamo il secondo Paese manifatturiero d'Europa, padrone di numerose tecnologie, dobbiamo riuscire ad approfittarne». 

 




Situazione di mercato critica per Regno Unito e Russia

Frena, invece, il Regno Unito (-2,5% rispetto all'anno scorso) attestandosi sui 625 milioni di euro come dato export rispetto all'Italia. In forte crisi ancora il rapporto con la Russia la cui richiesta di tecnologie italiane non accenna all'inversione di tendenza, negativa da molti semestri. Nel 2018 la decrescita è pari a -29,3% (dai 467 milioni di euro si toccano i 330 milioni di euro). È sempre più frequente il fenomeno del local content: una vera politica economica di localizzazione portata avanti dai grandi Paesi e non solo, con la Russia come capofila. L'intenzione è quella di sostituire l'import cercando di imporre il local content come criterio incidente stante la struttura politico-economica messa in campo dalla Russia. Queste performance, pur limitando il dato export del nostro Paese, hanno il grande vantaggio di permettere alle aziende di continuare a produrre in Italia il cuore delle proprie tecnologie mantenendone il know-how e la capacità di realizzare soluzioni su misura per i clienti. Il local content è un fenomeno che inizia a caratterizzare in misura sempre maggiore anche il Medio Oriente.

 


Crescita a due cifre delle esportazioni in India

Anche l'India continua a crescere nella domanda di italianità: nel 2018 c'è stato una crescita pari al +16,1%. Le tecnologie green dedicate al settore acqua sono le più richieste. Con questo Paese Anima Confindustria ha instaurato un rapporto di collaborazione proficuo per entrambe le parti favorendo lo scambio commerciale tra le imprese italiane e le esigenze del governo locale.



 



10/12/2018, © Euromerci - riproduzione riservata

lascia il tuo commento
Nominativo E-mail Testo Antispam Change Image

visualizza la versione PDF

social share
più recenti

Con acquisisce le arrività di Auchan nel nostro Paese

15/05/2019

Nel gruppo italiano entra una parte importante dei circa 1.600 punti vendita di Auchan Retail Italia: ipermercati, supermercati, negozi di prossimità con i marchi Auchan e Simply.
read more..

Interporto Bologna: bilancio 2018 in forte espansione

15/05/2019

Registrato un risultato economico pari a 23,1 milioni di euro di ricavi e un utile al netto delle imposte di 853.888,00 euro (+31%).
read more..

Camionisti, una community decisamente “social”

15/05/2019

Il 66% passa sui social network da 1 a 2 ore al giorno; per il 35% rappresentano un modo per alleggerire le dure giornate di lavoro.
read more..

Prime reti di imprese logistiche per imballaggi terziari

14/05/2019

Sicilia e Lombardia sono le prime regioni italiane a dotarsi delle reti Logiteam: entro l'anno ve ne saranno altre 5 in Veneto, Abruzzo, Lazio, Puglia e Calabria con altrettanti centri di servizio dedicati.
read more..
più letti

Servizio aftersales promosso dai clienti di OM STILL

02/01/2018

In Italia la Casa ha una rete assistenza di 800 tecnici e un magazzino con oltre 30 mila referenze a stock che può spedire i ricambi in 24 ore.
read more..

Aumenti pedaggi autostradali, scende in campo anche Zingaretti

03/01/2018

Il presidente della Regione Lazio, in un tweet, annuncia l'incontro con Delrio per dirimere la questione relativa al balzo del 12,89% della Strada dei Parchi (sulla A24 Roma-L'Aquila) e che tante proteste sta suscitando tra pendolari e trasportatori.
read more..

Voucher temporary export manager, in arrivo altre risorse

03/01/2018

Su decisione del ministro Calensa aumentano a circa 36 milioni di euro rispetto ai 26 inizialmente previsti; obiettivo: aumentare il numero di aziende italiane stabilmente esportatrici.
read more..

L'istituto di ricerca IKN Italy organizza il terzoi InnovAuto

03/01/2018

L'evento - focalizzato su innovazioni, nuovi modelli di business e bisogni dei consumatori del mondo automotive & feet e dell’Industria 4.0. - si tiene a Milano il 14 febbraio.
read more..