Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di piú o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.
home » Approfondimenti » INCENTIVI ALL'OCCUPAZIONE, SCOPRIAMO I PIU' SIGNIFICATIVI

INCENTIVI ALL'OCCUPAZIONE, SCOPRIAMO I PIU' SIGNIFICATIVI

Lo scorso 2 marzo è stata pubblicata la Circolare INPS n°40, che rende operativa la misura di esonero contributivo prevista dalla Legge di Stabilità 2018, allo scopo di promuovere forme di occupazione giovanile. Questa misura, insieme alle altre attive da inizio anno, ha rimodellato il quadro degli incentivi occupazionali rispetto al 2017, facendo emergere l’intento, da parte del legislatore, di rendere vantaggioso il ricorso a forme contrattuali stabiliL’incentivo contributivo previsto dalla Legge di Stabilità è però solo uno degli incentivi a disposizione dei datori di lavoro per ridurre l’impatto del costo del lavoro sui bilanci aziendali: in una fase di mercato espansiva come quella attuale, con trend di crescita marcata che stanno interessando anche l’intera filiera logistica, conoscere quali sono gli incentivi occupazionali previsti dalla normativa e impostare una strategia HR che sfrutti le leve a disposizione può costituire un vantaggio competitivo nel breve e medio termine.


GLI INCENTIVI PIU' IMPORTANTI

Si dividono in due macro categorie, Misure Strutturali e Incentivi ANPAL (Agenzia Nazionale Politiche Attive per il Lavoro). Tra le Misure Strutturali troviamo:

Legge Stabilità 2018 – si tratta di un incentivo che assumono dall’1/1/2018 giovani con contratto a tempo indeterminato. Target sono giovani fino a 34 anni compiuti (29 anni dal 2019) che non abbiano mai avuto un rapporto di lavoro a tempo indeterminato, l’azienda che assume non deve aver proceduto a licenziamenti nei 6 mesi precedenti. La decontribuzione prevista è pari al 50% per 36 mesi, fino a un massimo di 3.000 Euro annui.

Incentivo Lavoratori Svantaggiati – la misura, attiva dal 2013, è forse una delle meno conosciute, e mira ad incentivare l’assunzione di lavoratori appartenenti ad alcuni target specifici, a condizione che l’assunzione, la proroga e la trasformazione realizzino un incremento netto occupazionale. Target sono lavoratori over 50 disoccupati da 12 mesi, donne di qualsiasi età residenti in aree svantaggiate o occupate in settori e professioni caratterizzate da disparità di genere superiore al 25% e prive di impiego regolarmente retribuito da 6 mesi, donne di qualsiasi età prive di impiego regolarmente retribuito da 24 mesi. Requisito per l’azienda è l’appartenere a un settore (identificato dal Codice ATECO) tra quelli indicati dall’INPS e la dichiarazione di aumento occupazionale netto. La decontribuzione prevista è pari al 50% dei contributi INPS per 12 o 18 mesi (tempo determinato o indeterminato). Questa misura può risultare particolarmente interessante per le aziende appartenenti al settore Logistico, che generalmente appartengono a classificazioni ATECO che danno accesso a questa forma di incentivo.

Sostegno alla ricollocazione dei lavoratori di aziende in crisi – questa misura è rivolta ad aziende che assumono lavoratori di imprese in crisi con contratto a tempo determinato o indeterminato. Target sono i lavoratori in CIG straordinaria, la decontribuzione prevista è pari al 50% dei contributi INPS per 12 o 18 mesi (tempo determinato o indeterminato).

Queste misure, in quanto strutturali, non sono soggette a limiti temporali o budget di spesa, ma restano valide sino all’ introduzione di nuove normative. 

 

GLI INCENTIVI ANPAL (Agenzia Nazionale Politiche Attive per il Lavoro)

Qui si trovano le seguenti misure:

Incentivo Occupazionale NEET 2018 – questa misura prevede un incentivo per aziende che assumono dall’1/1/2018 al 31/12/2018 giovani NEET (età compresa tra 16 e 29 anni) iscritti a Garanzia Giovani, con contratto a tempo indeterminato anche a scopo di Somministrazione o Apprendistato Professionalizzante. Requisito per l’azienda è il rispetto del regime “de minimis” o, in alternativa, il verificarsi di un aumento occupazionale netto.

Incentivo Occupazione Mezzogiorno 2018: incentivo dedicato a 8 regioni (Sicilia, Calabria, Basilicata, Puglia, Campania, Abruzzo, Molise e Sardegna) per aziende che assumono dall’1/1/2018 al 31/12/2018 disoccupati con contratto a tempo indeterminato anche a scopo di Somministrazione o Apprendistato Professionalizzante. Target sono i giovani compresi tra i 16 e i 34 anni o disoccupati over 35 con condizione di lavoro non regolarmente retribuito da almeno 6 mesi. Requisito per l’azienda è il rispetto del regime “de minimis” o, in alternativa, il verificarsi di un aumento occupazionale netto.

Per entrambe le misure ANPAL l’incentivo è pari a 8.060 Euro per 12 mesi, cumulabile con l’incentivo Legge di Stabilità 2018 (primi 12 mesi con decontribuzione al 100%). La misura prevede un budget di spesa pari a 100 milioni per l’incentivo NEET 2018 e pari a 200 Milioni per l’incentivo Occupazione Mezzogiorno, il beneficio contributivo verrà riconosciuto sulla base dell’ordine di presentazione delle domande.


VANTAGGI E DEROGHE

Risulta interessante ragionare su alcune implicazioni della nuova impostazione data alle forme di incentivi occupazionali:

-        Le misure sono rivolte principalmente a giovani: ad eccezione del 2018 e delle misure specifiche per il Sud l’età massima che garantisce l’accesso allo sgravio è pari a 29 anni

-        Le misure sono volte a incentivare, in misura preponderante, le assunzioni stabili: nel caso della Legge di Stabilità l’incentivazione è addirittura circoscritta a lavoratori che non abbiano mai avuto in precedenza un’occupazione a tempo indeterminato

-        Esistono, per la Legge si Stabilità, due importanti deroghe a quest’ultima condizione: la prima è relativa a tutti i soggetti che abbiano svolto periodi di apprendistato non sfociati in un’assunzione stabile, il secondo è la portabilità della decontribuzione (se un datore di lavoro non sfrutta tutti i 36 mesi di decontribuzione i mesi residui possono essere sfruttati da un altro datore di lavoro). Valgono inoltre ai fini decontributivi le trasformazioni da tempo determinato a indeterminato e le conferme di apprendisti dopo il periodo di Apprendistato

-        L’Apprendistato diventa una formula di assunzione particolarmente incentivante: a seguito del periodo di Apprendistato (che per diversi CCNL arriva fino a 36 mesi) in caso di conferma è possibile beneficiare di 12 mesi aggiuntivi di decontribuzione più ulteriori 12 mesi di decontribuzione per effetto della Legge di Stabilità 2018, per un totale di 5 anni di agevolazioni contributive

 

STRUMENTI UTILI PER INVESTIRE NELLA FORMAZIONE  

Tutti gli incentivi messi a disposizione, per rivelarsi realmente produttivi, devono essere interpretati come strumenti utili per investire nella formazione dei giovani talenti. Nella filiera logistica assistiamo sempre più frequentemente a situazioni di skills shortage: le aziende cercano sempre più frequentemente profili professionali con skills specifiche di settore, che sono carenti per effetto della fase espansiva di mercato, e profili professionali con skills del tutto nuove, che si rendono necessarie per governare l’evoluzione tecnologica della filiera. Avere disponibilità di saving economico sulle assunzioni di giovani talenti significa avere la possibilità di ricercare tali skills in modo diverso: anziché cercare competenze specifiche e verticali, con delle logiche di head hunting, le aziende hanno l’opportunità di individuare sul mercato candidati che abbiano percorsi formativi ed esperienze propedeutici a ricoprire una determinata mansione, indagando più che sull’esperienza professionale già acquisita sulle competenze, le attitudini e  le motivazioni dei candidati stessi – le risorse liberate grazie alla decontribuzione diventano la linea di credito cui attingere per il training delle nuove leve aziendali, impostando un modello di reclutamento e inserimento in azienda volto alla creazione di un vivaio di talenti cresciuti all’interno dell’azienda stessa.

 

RUOLO STRATEGICO DELLE AGENZIE PER IL LAVORO

Le agenzie per il lavoro giocano un ruolo fondamentale per supportare le aziende nell’impostazione di una strategia HR che sfrutti a pieno le opportunità e le leve messe a disposizione dalla normativa e dalle diverse linee di servizio: le forme di incentivazione occupazionale sono quindi uno degli strumenti a disposizione (una tabella di riepilogo è disponibile all’indirizzo https://bit.ly/2I5cQaG), ma altrettanto importanti sono fattori quali l’impostazione di una strategia ben definita di attrazione e ricerca di giovani talenti sul mercato, la strutturazione di percorsi formativi finanziati (o, come nel caso di Gi Group, di vere e proprie Academy Professionalizzanti per la formazione dei profili core per il settore Logistico) e la gestione di percorsi di Apprendistato Professionalizzante, formula contrattuale che diventa sempre più attuale e coerente all’interno .


A cura di Michele Savani

Division Manager Logistics Gi Group

 

 

26/03/2018, © Euromerci - riproduzione riservata

lascia il tuo commento
Nominativo E-mail Testo Antispam Change Image

visualizza la versione PDF

social share
più recenti

A NolPal e Fruttagel il premio Innovatori Responsabili

21/01/2020

Il riconoscimento della Regione Emilia-Romagna punta a stimolare una visione integrata di sostenibilità e valorizzare i progetti che contribuiscono all’attuazione dei 17 obiettivi dell’Agenda 2030.
read more..

A DAVOS SI DISCUTERA' DI CAPITALISMO ”SOSTENBILE”

20/01/2020

L’edizione 2020 del World Economic Forum si apre con un'ambizione importante: dire addio al capitalismo interessato solo a creare valore per gli azionisti e ripartire da un nuovo paradigma economico per la salvezza di tutti, pianeta incluso.
read more..

Al via a Torino innovativo corso di Diploma in Logistica

16/01/2020

Verrà realizzato grazie a un accordo tra Istituto Istruzione Superiore Galilei-Ferrari e FAI e SITO SpA – Società Interporto Torino.
read more..

A TREVISO IL SECONDO CONVEGNO DELL’OSSERVATORIO “GINO MARCHET”

16/01/2020

Si terrà giovedì 30 gennaio 2020, dalle ore 9.00 alle ore 13.00, presso Best Western Premier BHR Treviso Hotel, in via Postumia Castellana, a Quinto di Treviso.
read more..
più letti

ANITA, incredibili le ordinanze di blocco dei TIR per neve

03/01/2019

L'Associazione denuncia come il principio di precauzione sia stato utilizzato per non doversi assumere responsabilità.
read more..

Soluzioni Toshiba per rendere smart i processi della logistica

07/01/2019

Edge computing leggero e smart glass proposti dalla Casa nipponica migliorano produttività e qualità del nostro settore.
read more..

Polo Mercitalia dà vita a Mercitalia Maintenance

07/01/2019

La neonata società è specializzata nella manutenzione e revisione di carri ferroviari destinati al traffico merci.
read more..

Successo dei carrelli elevatori elettrici CAT a 48 Volt

07/01/2019

Elevata manovrabilità e design ergonomico sono alcune delle caratteristiche più apprezzate di queste macchine innovative.
read more..