home » L'intervista » Roberto Vismara di Manhattan Associates Italia

Roberto Vismara di Manhattan Associates Italia

Manhattan Associates è società che si occupa attraverso la gestione del cloud di sviluppare soluzioni dedicate al mercato del commercio: piattaforme per la gestione degli ordini, dei punti vendita, del trasporto, del magazzino, oltre che del customer engagement. Si tratta di una operatività che comprende tutto quello che può servire a tenere sotto controllo l'intero ciclo di vita di un prodotto, dal momento dell'ordine alla vendita al cliente finale, con soluzioni che si stanno rivelando fondamentali nel mondo retail, che si pone giocoforza sempre alla ricerca di nuovi modi per ottimizzare la gestione dei prodotti e automatizzare quante più funzioni possibili contribuendo a contenere i costi, su tutti i canali di acquisto, sia online che offline. L’azienda è nata nel 1990 negli Stati Uniti ed è sempre stata in attivo fin dall’inizio dell’attività. La sede principale è ad Atlanta, in Georgia, ed è quotata al Nasdaq. Attualmente il fatturato si aggira intorno ai 670 milioni di dollari. Manhattan Associates è presente in quasi tutto il mondo, e la sede dedicata allo sviluppo si trova a Bangalore, in India. L’Italia fa parte del cluster del Sud Europa, che comprende la Francia (dove è ubicata la filiale principale), poi il nostro Paese (dove opera dal 2018, dal 2020 è operativo l’ufficio di Milano e attualmente conta 16 addetti), la Spagna, il Portogallo e la Grecia.


Sull’attività del gruppo abbiamo intervistato Roberto Vismara, engagement director di Manhattan Associates Italia.





La vostra è una società all’avanguardia, e l’utilizzo fondamentale del cloud la pone in una posizione dominante. Ne vogliamo parlare? Vismara: Tutte le nostre soluzioni, negli ultimi anni, sono state reingenerizzate per lavorare sul cloud. Le nostre piattaforme sono continuamente in fase di sviluppo e ogni tre mesi rilasciamo una nuova versione del software, che così risulta continuamente aggiornato a disposizione dei nostri clienti. Noi ci occupiamo soprattutto di delivery, quindi di implementare il nostro software nell’ambito del retail e del luxury. Nel nostro portafoglio prodotti ci sono soluzioni per la gestione dell’operazione nei magazzini, un software studiato per indirizzare tutte le tematiche di omnicanalità nell’ambito del retail, e poi disponiamo del Transportation Management System (TMS) che si occupa di tutte le operazioni connesse alla consegna delle merci.



Gli ultimi due anni non sono stati facili per il mercato in generale. Voi come avete vissuto e poi superato questo periodo di difficoltà? Vismara: Sicuramente il 2020, con l’avvento della pandemia, ha fatto segnare un rallentamento degli investimenti da parte dei clienti, anche quelli che erano già stati programmati. Oggi posso affermare che siamo tornati a numeri addirittura superiori al periodo pre-covid, e negli ultimi mesi possiamo vantare l’ingresso di molti nuovi partner. Credo che il vero fattore differenziante sia rappresentato dalla flessibilità che abbiamo saputo mettere in campo grazie alla capacità di rispondere in maniera rapida ai cambiamenti di contesto, riuscendo a metterci rapidamente al passo con le situazioni negative che si creano. I nostri prodotti sono senz’altro nella condizione di poterlo fare: Manhattan è capace di “disegnare” un abito perfettamente su misura in base alle esigenze che ci vengono poste dai clienti.



La sostenibilità è un elemento sempre più sentito. Voi come lo affrontare? Vismara: Essendo un provider di software che copre tutti i bisogni, riusciamo ad apportare valore fornendo un contributo concreto, sia in termini di riduzione dei costi che - appunto - di sostenibilità. Ad esempio, il TMS ha l’obiettivo di minimizzare, attraverso i nostri software, le emissioni di CO2 legate al trasporto fornendo al cliente le informazioni per minimizzare la spesa gestendo al meglio le informazioni utili allo scopo. Con soddisfazione di tutti.



Possiamo provare a delineare il futuro prossimo venturo del vostro settore? Vismara: Prevediamo una sempre maggiore attenzione e maturazione verso il mondo del software as a service (SaaS). Solo qualche anno fa eravamo visti come dei precursori, invece oggi sempre più aziende si stanno convincendo che grazie al nostro apporto questo possa essere la strada giusta da percorrere. Non è più preponderante la necessità di gestire internamente alle aziende soluzioni alle quali possiamo pensare noi. Quindi credo di poter affermare che il futuro si possa delineare come assolutamente roseo: il nostro mercato sta vivendo un ottimo momento, e la nostra società sta partecipando a sfide sempre più complesse, a dimostrazione che le nostre soluzioni sono percepite come altamente innovative, in grado di supportare il business anche nei contesti più complicati del mercato. La strada che abbiamo intrapreso qualche anno fa reingenerizzando completamente le nostre soluzioni ci sta dando ragione, ed è per questo che siano leader di mercato. Per il futuro, quindi, l’importante è riuscire a mantenere la barra dritta e continuare a tenere testa a una concorrenza molto agguerrita. È la sfida che ci attende, e io sono sicuro che riusciremo a vincerla.


Tiziano Marelli


23/06/2022, © Euromerci - riproduzione riservata

lascia il tuo commento
Nominativo E-mail Testo Antispam Change Image

visualizza la versione PDF

social share
più recenti

Partita la collaborazione tra TELT e Rail Baltica

30/06/2022

La partnership tra i promotori delle nuove connessioni ferroviarie europee è stata siglata ai Connecting Europe Days, l’appuntamento della Commissione Ue che da dieci anni si confronta su presente e futuro delle reti TEN-T.
read more..

driveMybox sigla accordo strategico con Go.Trans

30/06/2022

La nuova nata del gruppo Contship Italia che fa leva sulla tecnologia digitale per portare efficienza e trasparenza nella gestione del trasporto container integrerà il business della società fondata da Franco Gobbi.
read more..

Friulia entra nel capitale della softwarehouse Infoera

30/06/2022

La società finanziaria della Regione Friuli-Venezia Giulia ha acquisito una partecipazione pari al 20%. Le restanti quote sono così ripartite: a Circle il 51% e a Catone Investimenti il 29%.
read more..

La figura della Logistica entra nel Codice civile

30/06/2022

Soddisfazione da parte di Assologistica per il compimento di un percorso avviato dall’Associazione sei anni fa. La novità legislativa consentirà uno sviluppo armonico e regolamentato delle attività logistiche nel nostro Paese.
read more..
più letti

Quinto Shipping, Forwarding & Logistics meet Industry

04/01/2021

L'edizione 2021 della manisfetazione consisterà in una due giorni di sessioni trasversali e verticali, in programma il 4 e 5 marxo 2021 in versione live streaming.
read more..

La francese Ophtalmic Compagnie sceglie Savoye

04/01/2021

Nell'ottica di migliorare i processi aziendali e la produttività la società distributrice di prodotti ottici ha ha installato la soluzione robotizzata di preparazione Goods-To-Person X-PTS.
read more..

No aumenti tariffari sul 98% delle nostre autostrade

04/01/2021

Il decreto Milleproroghe prevede la sospensione di ogni adeguamento tariffario nei confronti delle società per le quali è in corso l’aggiornamento del rapporto concessorio.
read more..

Mezzi pesanti, ecco gli stop alla circolazione 2021

04/01/2021

E’ disponibile l'annuale decreto del MIT che dispone, per particolari tipi di veicoli e di trasporti stradali, il divieto di circolazione fuori dai centri abitati in determinati giorni e orari.
read more..