home » Le notizie di oggi » Al PARKlife di Prologis la logistica è (anche) arte

Al PARKlife di Prologis la logistica è (anche) arte

Nato da un’idea di Sandro Innocenti, senior vice presidente e country manager di Prologis Italia (fondo di investimento americano presente anche nel nostro Paese focalizzato negli investimenti in strutture logistiche), lo scorso giovedì 25 novembre è stato presentato ufficialmente - all’interno dello spazio Ceva Logistics di Somaglia, in provincia di Lodi - il progetto “Prologis PARKlife”, un vero e proprio museo a cielo aperto dedicato all’Urban Art e sviluppato in un area totale che consta in ben 300.000 metri quadrati



Il “colpo di fulmine” che ha portato alla realizzazione dell’iniziativa venne proprio ad Innocenti un paio di anni fa, e lui ce lo spiega così: “Quando a Pisa vidi un grande esempio di street art disegnato su un palazzo pensai che sarebbe stato un’ottima cosa rendere piacevole e bello riproporre qualcosa del genere anche sulle facciate all’interno del deposito di Ceva. Ne parlai con i miei collaboratori, e nel giro di poco tempo ci mettemmo all’opera”. 



Quindi, lo sviluppo del progetto venne affidato al Gruppo Lombardini22, società specializzata nell’applicazione delle neuroscienze che ha affrontato un sistema complesso come quello logistico alla stregua di un “organismo vivente” su cui intervenire con azioni mirate ma diffuse, intrecciando la progettazione architettonica con elementi come (appunto) le neuroscienze, la psicologia ambientale, l’urbanistica e il paesaggio nel suo insieme





Quello che ne è stato (splendidamente) realizzato - e che ora è ben visibile nei corridoi asfaltati di quell’area immensa - è qualcosa di unico, sia per il mondo della logistica che per quello dell’arte, due elementi solo apparentemente lontani che invece si fondono perfettamente in un’unica e armoniosa visione. In pratica si è costruito un itinerario a cielo aperto, pensato per gli “abitanti” del parco logistico - dipendenti, autisti, staff e personale vario di gestione - ma anche per tutti i possibili fruitori esterni che vorranno prenderne visione grazie ad una serie di visite guidate: ne sono già state organizzate quattro dal maggio scorso ad oggi, e altre sono già state messe in calendario nella primavera prossima. 



Possiamo assicurarlo: chi saprà cogliere l’occasione si troverà davanti a qualcosa di irripetibile, per valore, originalità mastodontica e bellezza delle diverse realizzazioni, ognuna frutto della creatività di veri e propri maestri straordinari della cosiddetta “arte di strada”. Sì, perché a essere stati coinvolti sono stati alcuni dei più grandi artisti contemporanei di quest’ambito particolare, italiani (siamo un’eccellenza anche in questo), ma non solo. Parliamo di fenomeni del calibro di Etnik, Font, Hitnes, Made, Macs, Sea Creativa, Joys e Vesod, tutti seguiti dall’estro e dai consigli del “capo-cantiere” di lungo corso Hemo, che ha coordinato e indirizzato le opere poi trasposte sulle facciate dei magazzini del centro. 





E parliamo di veri e propri affreschi che arrivano a coprire anche fino a 800 metri quadrati di facciata, tutte opere uniche che rimarranno nel tempo, a dimostrazione del fatto che quando la lungimiranza è salda niente potrà cancellarla, grazie anche al fatto che sarà l’uomo a vegliare sulla loro conservazione. Ma non è finita qui, perché il tutto è stato abbellito anche da aree relax per favorire la socialità dei “frequentatori” del posto per professione, che possono ora anche disporre di realizzazioni ad hoc come angoli relax, giardini, aree pedonali e ciclabili. Così si è reso oltremodo piacevole e armoniosa la frequentazione di spazi che da (forse) troppo incolori quali erano rinascono invece a nuova vita, trasformandosi in coloratissimi musei a cielo aperto. 



In fondo, fin dagli albori della storia umana è parso assolutamente auspicabile che l’arte debba essere pensata per essere messa al servizio di tutti come patrimonio comune, ovunque e comunque essa trovi la possibilità di esprimersi. Un concetto fin troppo logico e, grazie a Prologis, adesso anche… logistico. 


Tiziano Marelli


30/11/2021, © Euromerci - riproduzione riservata

lascia il tuo commento
Nominativo E-mail Testo Antispam Change Image

visualizza la versione PDF

social share
più recenti

Nuova linea Gts Rail sulla tratta Brindisi-Jesi-Bologna

17/01/2022

Inizialmente avrà frequenza settimanale, per salire da marzo a 3 coppie di treni a settimana; possibilità di acquistare il servizio door to door, utilizzando la flotta di 3.000 container 45’ del gruppo.
read more..

Cargo aereo, a novembre '21 crescita rallentata

17/01/2022

Secondo la IATA le interruzioni della catena di approvvigionamento e i vincoli di capacità hanno avuto un impatto negativo sulla domanda, nonostante sussistano condizioni economiche favorevoli per il settore.
read more..

Nuova connessione Interporto Bologna-Zeebrugge Cobelfret

17/01/2022

Il treno è gestito come MTO da Hupac e trazionato da Mercitalia Rail; circola 3 volte a settimana ed è dedicato principalmente al trasporto di semirimorchi fino a P400.
read more..

Trasporti eccezionali, Gruber L. testa carburanti alternativi

17/01/2022

A seguito di una prima fase di test, oggi sono in funzione mezzi a metano liquido impegnati nei servizi Germania-Regno Unito con partenza da Kreuztal dove il 3Pl ha una delle sue sedi principali.
read more..
più letti

PHSE ha acquisito il controllo della britannica TEK Freight

25/03/2021

L’azienda leader nella logistica farmaceutica controllata da Eddy De Via rafforza così la sua presenza oltremanica, beneficiando di significative opportunità di cross-selling.
read more..

Pronto il Rapporto Italian Maritime Economy di SRM

25/06/2021

Verrà presentato in versione webinar il prossimo 7 luglio, dalle ore 11,00 alle 13,00; tra gli interventi anche quelli del ministro DI Maio e del presidente Gros-Pietro.
read more..

DROP sceglie GEL Proximity per la customer experience di Save the Duck

10/03/2021

La startup italiana e Drop lanciano insieme il primo facilitatore per la logistica di prossimità nel settore della moda, ponendo al centro cliente e sostenibilità ambientale.
read more..

Conclusa la 3a edizione del progetto formativo di The Logistics Challenge

04/06/2021

L’iniziativa di Adecco e Assologistica Cultura e Formazione nata per far dialogare aziende e scuole ha coinvolto istituti tecnici a indirizzo logistico di Caserta, Novara e Piacenza e i partner Ceva Logistics, Logistica Uno e Youlog.
read more..