home » Le notizie di oggi » IL LOGISTICO DELL'ANNO 2020: ECCO I PREMIATI

IL LOGISTICO DELL'ANNO 2020: ECCO I PREMIATI

Quest'anno il contest voluto da Assologistica, Assologistica Cultura e Formazione, Euromerci e giunto alla sua 16a edizione si è svolto interamente online, nella ferma convinzione che anche nei momenti difficili non si debba rinunciare al proprio impegno innovativo. Ecco chi sono stati i manager e le aziende premiati, con le relative motivazioni e sintesi dei progetti.



PREMI PERSONALI


 

ELEUTERIO ARCESE

Per un’esemplare storia di successo imprenditoriale nell’Autotrasporto e nella Logistica italiani


 

IGINO COLELLA

Per il significativo impegno nel diffondere cultura in ambito Supply Chain Management e Logistica

 


ARMANDO DE GIROLAMO

Per l’impegno imprenditoriale coraggioso e di successo in ambito logistico

 


ALVISE DI CANOSSA

Per il significativo impegno nel settore della Logistica dell’Arte

 


GRAZIELLA MARINI

Per il pluriennale e significativo impegno in ambito confindustriale (area doganale)

  


LUIGI ROBBA

Per il pluriennale e determinante impegno nel mondo associativo del settore portuale

 

 

PREMI AZIENDALI: 

MENZIONI SPECIALI 2020

 

 

2A GROUP - Menzione Speciale 2020

Innovazione in AMBITO SALES&MARKETING

PER LA PROFICUA COLLABORAZIONE CON IL MONDO ASSOCIATIVO

2A Group si sviluppa dall’esperienza di un team esperto nella consulenza globale nel settore HSQE (Health, Safety, Quality and Environment) & Energy. Ad oggi si compone di quattro divisioni: 2A Engineering, 2A Tech, 2A Ecogestioni e Elysia. L’integrazione delle competenze specifiche di ciascuna azienda permette all’intero gruppo di rispondere in maniera rapida ed efficace alle necessità dei clienti, tanto da coprire quattro diverse unità di business interconnesse tra loro da una visione unica: HSQE, Formazione, Energia e Outsourcing Management. La gamma di servizi offerti permette alla società di prendere in carico attività specialistiche nell’ambito di sicurezza, ambiente, qualità ed energia, consentendo al committente di indirizzare tempo e talento alla realizzazione dei propri progetti, attivando anche collaborazioni con Associazioni di categoria. Con Assologistica, per esempio, la società ha dato vita a un progetto, grazie al quale ha reso possibile ai soci dell’Associazione di abbattere in maniera considerevole l’impatto economico della TARI (tassa rifiuti). Tramite la procedura di detax proposta da 2A Group è possibile verificare se un’azienda di logistica abbia i requisiti per richiedere al Comune la detassazione delle aree che per definizione non saranno più soggette al pagamento della tassa comunale, con l’immediata conseguenza di un risparmio economico annuale. Il servizio proposto ai soci Assologistica prevede un check-up gratuito iniziale con la restituzione di un’indicazione di riduzione minima/massima.

 

 

AMBROGIO INTERMODAL - Menzione Speciale 2020

Innovazione in AMBITO TECNOLOGICO e LOGISTICA 4.0

PER L’APPLICAZIONE MOBILE AMBROGIO TRACK & TRACE

Nel 2019 l’operatore  ha lanciato il progetto di una app mobile con l’obiettivo di tracciare i carichi dei propri clienti in tempo reale. Per aziende e gruppi industriali europei diventa indispensabile ricevere informazioni regolari sulla posizione delle loro merci e sullo stato dei loro ordini, al fine di ottimizzare processi e migliorare le performance. L’utilizzo della app «Ambrogio Track & Trace» dal 1° gennaio 2020 è diventato obbligatorio per tutti gli autisti e i trazionisti che collaborano con l’operatore in Europa. Grazie all’applicazione, il cliente riceve in automatico la posizione della merce in tempo reale, informazioni sullo stato dell’ordine e sugli orari di arrivo e attesa. L’applicazione permette anche ad Ambrogio una maggiore efficienza nella programmazione dei suoi itinerari. Scaricabile su dispositivi Android e iOS, l’app è disponibile in 11 lingue. Il design semplice e intuitivo permette una facile esperienza d’uso. La soluzione oggi è utilizzata da oltre 250 trazionisti in Europa.

 

 

APM TERMINALS VADO LIGURE - Menzione Speciale 2020

Innovazione in AMBITO TECNOLOGICO e LOGISTICA 4.0

PER IL NUOVO CONTAINER TERMINAL DI VADO GATEWAY, TRA I PIU’ AVANZATI DEL MAR MEDITERRANEO

Il nuovo Container Terminal situato all’interno di Vado Gateway e gestito da APM Terminals Vado Ligure, società del gruppo APM Terminals, tra le principali società terminalistiche al mondo, è il  più grande terminal aperto in Italia da oltre vent’anni ed è tra i più tecnologicamente avanzati del mar Mediterraneo grazie a una serie di dotazioni all’avanguardia e a una flotta di moderne gru tecnologiche. In particolare Il piazzale (“yard”) per il deposito e la movimentazione dei container è il primo in Italia a essere completamente automatizzato: le gru di piazzale ARMG (Automatic Rail Mounted Gantry) operano infatti in modo autonomo e sono supervisionate in remoto da operatori specializzati. I container che sbarcano a Vado Gateway sono immediatamente registrati da una videocamera dinamica installata sulle gru “di banchina” (STS, Ship To Shore), mezzi con operatore a bordo che inviano le informazioni al sistema operativo del terminal (TOS - Terminal Operating System).  Il TOS, completamente integrato con tutte le altre apparecchiature, consente di rintracciare in qualsiasi momento la posizione di ogni singolo container. La movimentazione dei container dalla banchina alle aree di scambio interne, da qui al piazzale e quindi alle aree di scambio con il trasporto stradale (exchange grid) avviene infine attraverso l’impiego delle gru a cavaliere (straddle carriers), mezzi con operatore a bordo, che ricevono istruzioni direttamente dal TOS. Vado Gateway dispone inoltre di uno dei sistemi di accesso per i camion tra i più tecnologici d’Italia. L’arrivo al terminal avviene infatti grazie alla presenza di 14 corsie reversibili ad alto contenuto di automazione, necessario per la gestione dei flussi attraverso un sistema di appuntamenti denominato Truck Appointment System.  


 

BERARDI BULLONERIE - Menzione Speciale 2020

Innovazione in AMBITO TECNOLOGICO e LOGISTICA 4.0

PER IL CONTENITORE KANBAN SMART “S-BBK 4.0”

“S-BBK 4.0” è un contenitore a elevato contenuto tecnologico, dotato di intelligenza capacitiva ed elettronica integrata, grazie alle quali comunica costantemente la quantità di materiale in esso contenuto. Questo permette di conoscere in ogni momento lo stato dello stock e la situazione inventariale. “S-BBK 4.0” non necessita di cablaggi, la trasmissione dati avviene infatti in modalità “wireless”. Il riordino del materiale è completamente automatico, grazie all’impostazione e al monitoraggio dei parametri di mantenimento dello stock, sempre sincronizzati con la richiesta dell’area produttiva. I vantaggi di questo sistema riguardano area procurement, logistica e produzione.


 

CONSORZIO ZAI – INTERPORTO QUADRANTE EUROPA - Menzione Speciale 2020

Sezione BEST PERFORMACE

PER LA LEADERSHIP NELLA CLASSIFICA EUROPEA DEGLI INTERPORTI

Nella classifica 2020 sugli interporti europei a cura di Deutsche GVZ Gesellschaft (DGG), istituzione con sede a Brema, sono stati individuati 38 criteri di valutazione, determinati e ponderati. Sono state selezionate per la valutazione 100 località su 300 identificate; lo studio è stato redatto in collaborazione con l'associazione europea delle piattaforme logistiche (Europlatform), partner di lunga data della DGG. Tra i fattori rilevanti che determinano il ruolo di leader dell’interporto di Verona vi è quello degli occupati: 13 mila lavoratori tra diretti e indiretti per il Quadrante Europa, contro le circa 4 mila unità degli altri soggetti. Altro criterio di valutazione importante la capacità terminalistica: è stata indicata la capacità delle unità di carico (teu convertite in LTE), che possono includere container, casse mobili e semirimorchi. Impressionante è il volume della capacità complessiva dell'Interporto Quadrante Europa Verona con 800.000 unità di carico, mentre il valore medio in Europa si attesta sulle 135.000 unità. Il dato specifico della capacità di carico dei terminali risulta ancora più significativo, vedendo nuovamente il Quadrante Europa in testa alla classifica, con un carico massimo di lavoro di 730.000 unità a fronte di una media europea di 75.000. Rilevante è stato anche il ruolo del settore informatico che, grazie alla controllata Quadrante Servizi, ha permesso di raggiungere elevati standard di efficienza del comparto ICT, fattore che ha acquisito un peso notevole con i nuovi criteri introdotti.


 

DKV MOBILITY - Menzione Speciale 2020

Innovazione in AMBITO SOSTENIBILITA’ AMBIENTALE

PER IL NETWORK “E-MOBILITY”

E-Mobility è un network indipendente, multibrand e in costante crescita per la ricarica pubblica di veicoli elettrici composto da oltre 75.000 punti in numerosi Paesi europei tra cui Germania, Austria, Svizzera, Belgio, Francia, Paesi Bassi, Lussemburgo e Italia. Con un unico fornitore e un’unica carta, i clienti DKV hanno accesso a numerosi servizi e prodotti per le flotte. I sistemi di trazione alternativi stanno prendendo piede nei settori automotive e dei trasporti: le auto elettriche e i modelli ibridi plug-in si stanno diffondendo sempre più. DKV, che segue le esigenze del mercato e dei propri clienti, ha creato in poco tempo quello che a breve sarà il network principale per la ricarica dei veicoli elettrici in Europa: con un unico fornitore si ha accesso alla rete per la ricarica del veicolo elettrico, al rifornimento classico e a quello alternativo. Il network è indipendente dalla casa costruttrice del veicolo e utilizzando la carta +CHARGE e l’app eCharge+ si possono individuare facilmente i punti di ricarica. Inoltre con la DKV CARD CLIMATE +CHARGE è possibile anche compensare le emissioni di CO2 pure per le auto non elettriche e non ibride.


 

MRZ GROUP - Menzione Speciale 2020

Innovazione in INTERNAZIONALIZZAZIONE DI IMPRESA

PER IL PROGETTO DI ESPANSIONE NEL POLO CHIMICO E PETROLCHIMICO DELLA NORMANDIA

Alberto Marenzana e Alessandro Pais, rispettivamente presidente ed amministratore delegato di Marenzana spa (MRZ Group), hanno realizzato un progetto di accorpamento per acquisizione che ha permesso una prosecuzione del percorso di internalizzazione del gruppo, a seguito dell’acquisizione della società Transports LELOUP, azienda operante in Normandia nei porti di Le Havre e Rouen, leader nel settore dei trasporti speciali, quali quello di liquidi chimici, polveri e granulati, solidi imballati e temperature controllate, permettendo nel contempo a MRZ Group di costituire un’importante testa di ponte nel polo chimico e petrolchimico della Normandia per il proprio sviluppo commerciale attraverso l’intermodalità. MRZ Group ha agito concretamente, investendo capitali nel trasporto e logistica all’estero in controtendenza rispetto al trend degli ultimi anni che ha visto prevalentemente aziende straniere acquistare in Italia. Unire le forze e le abilità, creare massa critica, portare aziende del gruppo a un livello superiore, assicurando al mercato e alla clientela abilità e capacità maggiori è stato l’obiettivo raggiunto.

 

  

NOLPAL e CAMEO - Menzione Speciale 2020

Innovazione in AMBITO SOSTENIBILITA’ AMBIENTALE

PER IL NOLEGGIO DI PALLET EPAL NUOVO DA LEGNO ESSICCATO

La collaborazione NolPal-Cameo nasce a gennaio 2020 dall’esigenza della società Cameo di snellire i processi del proprio circuito logistico affidando la gestione pallet a NolPal Srl che, grazie al sistema pooling “aperto” ha potuto ovviare alle problematiche legate al cosiddetto polling “chiuso”. Con questo progetto NolPal assicura la produzione di pallet Epal nuovi su richiesta del cliente Cameo, garantendo la fornitura di bancali nella quantità, qualità e tempi richiesti. Il punto fondamentale del progetto è il tipo di unità offerta da NolPal: si tratta del pallet EPAL essiccato, proveniente dal circuito produttivo di NolPal, che favorisce standard qualitativi ottimali per le aziende del settore alimentare e non solo. In particolare il pallet essiccato previene l’assorbimento di umidità e il formarsi di batteri. Dalla collaborazione ne scaturisce un valore aggiunto in termini di sostenibilità ambientale oltre che economica dal momento in cui, in un sistema di pooling aperto e circolare, l’Epal diventa un bene fungibile in grado di essere recuperato e reinserito efficacemente nel mercato. La contabilità pallet dei vettori viene gestita direttamente da NolPal, in quanto proprietaria dei bancali e invece per Camero decade l’onere di gestire i debiti/crediti coi vettori, operazione spesso oggetto di contenziosi.


 

OLG INTERNATIONAL - Menzione Speciale 2020

PER LA SPECIALIZZAZIONE SPINTA IN SETTORI DI NICCHIA QUALI QUELLI DEL LUSSO, DEI BENI ARTISTICI E DEGLI OGGETTI PREZIONI

Il  gruppo OLG International è un fornitore di servizi logistici specializzato nel settore della moda e del lusso, nel mondo dell’arte, dei vini pregiati e degli oggetti preziosi. L’azienda, con sede in Svizzera, Italia, Hong Kong, Cina, Russia, USA e Singapore, si occupa di spedizioni internazionali via mare, via aerea e via terra con soluzioni dedicate e groupage, gestione delle pratiche doganali e offre servizi personalizzati secondo le esigenze e richieste dei propri clienti, assistenza door to door e di deposito. Tra le altre attività si occupa di elaborazione ordini, attività pick&pack e distribuzione.

OLG International è il frutto di una lunga esperienza nel settore logistico e si impegna a promuovere l’eccellenza della logistica Italiana all’estero. Si distingue nella ricerca di soluzioni personalizzate e nella gestione innovativa dei suoi servizi, tramite software propri e compatibili con quelli già in essere dei propri interlocutori, in modo da rendere i processi fluidi e costruire un rapporto di fiducia e durata con i propri clienti. Il gruppo OLG prevede un modello di business basato su servizi logistici abilitati da un software cloud, le cui soluzioni comprendono digitalizzazione dei flussi informativi, sistemi digitali, ottimizzazione della gestione degli spazi nello stoccaggio e nei mezzi di trasporto. L’utilizzo di Big Data Analytics per la pianificazione e il tracking dei trasporti aiutano a fare una gestione predictive. Il cuore del sistema è però la soluzione software “ Fleet Management”, seguita dalla Supply Chain Visibility. Fra le soluzioni hardware spiccano quelle di Warehouse Robotics, che impiegano robot nella raccolta e gestione dei colli entro i magazzini. Ed a seguire le soluzioni

di Smart Vehicle, SmartMailbox, Wearable Device e Packaging Solutions.


 

WENDA - Menzione Speciale 2020

Innovazione in AMBITO TENCOLOGICO e LOGISTICA 4.0

PER LA PIATTAFORMA COLLABORATIVA, ALL-IN-ONE E ANALITICA PER LA GESTIONE DEI DATI DI TEMPERATURA E TRACCIABILITÀ ALIMENTARE

Negli ultimi anni il focus è sulla Logistica 4.0, che integra le nuove tecnologie digitali nei suoi processi e nelle sue operazioni. Pilastri della Logistica 4.0 sono l’integrazione e la trasparenza, che apportano svariati benefici alle aziende. Predisporre sistemi in grado di elaborare i dati raccolti per supportare le decisioni aziendali è una necessità ineludibile, da cui segue la centralità di sistemi digitali che funzionino come connettore tra i dati grezzi raccolti nelle varie fasi delle supply chain e le decisioni finali basate su quei dati. A fronte di poche criticità, vi sono innegabili benefici: aumento di produttività, miglioramento della visibilità dei processi e della tracciabilità dei prodotti, taglio dei costi e molti altri. Quanto detto finora è realizzato concretamente da Wenda srl, un'azienda italiana che collabora con i maggiori player del settore Food & Beverage a livello globale, dai produttori ai retailer, dai logistici alle compagnie assicurative. Wenda ha creato una piattaforma collaborativa all-in-one in Cloud per governare i dati connessi a temperatura e tracciabilità alimentare in tutte le fasi della supply chain. La piattaforma può essere usata da sola o integrata con i sistemi ERP, TMS, WMS o sistemi di qualità per un'esperienza personalizzata, offrendo anche la possibilità di integrare le evoluzioni future. La soluzione permette a vettori, spedizionieri, agenzie doganali e piattaforme/terminal logistici di fornire un servizio più completo, visibilità 24/7 di integrità e localizzazione del carico, integrazione rapida senza cambiamenti tecnologici, riduzione dei tempi di controllo e gestione.


 

PREMI AZIENDALI:

IL LOGISTICO DELL'ANNO 2020

 

 

ASLAM COOPERATIVA SOCIALE - Premio Il Logistico dell'Anno 2020

Innovazione in AMBITO FORMATIVO

PER L’INNOVATIVO APPROCCIO ALLA FORMAZIONE ANCHE IN LOGISTICA

Questa Cooperativa Sociale ha lo scopo primario di insegnare un mestiere, una professione, nella consapevolezza che attraverso il lavoro la persona esprime tutta la propria originalità. Il suo metodo è caratterizzato dall’incontro, dall’accoglienza, dall’accompagnamento dentro una strada/proposta che si percorre insieme, in modo che la verità delle cose sia una scoperta e una testimonianza reciproca. ASLAM in ogni sua sede intende sviluppare un modello di formazione permanente (long life learning) che, partendo dalla formazione di base dopo la terza media (IeFP), passa per la formazione tecnica superiore (IFTS/ITS) e prosegue nella formazione continua. Tale modello offre proposte formative a soggetti in età diversa (adolescenti, giovani, adulti), coerentemente ai bisogni espressi dalle aziende dislocate sul territorio, che di volta in volta possono indicare quali profili sono necessari per mantenere competitiva la propria realtà. All’interno del sistema ordinamentale gestito a livello regionale, ASLAM eroga dal 2000 percorsi IFTS, dal 2001 percorsi IeFP e dal 2011 percorsi ITS. Direttamente eroga percorsi IeFP fino al IV livello EQF, compresi gli IFTS, ed è socio fondatore di due Istituti Tecnici Superiori (ITS) che sviluppano percorsi di V e VI livello EQF, riuscendo così a coprire anche l’offerta formativa di Istruzione e Formazione Tecnica Superiore come naturale completamento dell’Istruzione e Formazione Professionale. La cooperativa è direttamente coinvolta nella realizzazione di percorsi formativi rivolti a tutti gli apprendisti assunti in Regione Lombardia con un contratto di apprendistato di 1° livello per l’acquisizione di un titolo di studio ai sensi dell’art. 43 D.Lgs.81/2015. Attraverso le Fondazioni cui partecipa propone anche l’apprendistato di 3° livello nei corsi ITS. Questo rende finalmente possibile il dialogo tra scuola e lavoro, tra istituzione formativa ASLAM e imprese, sensibili e disponibili nel sostenere questa opportunità di introdurre i ragazzi nell’esperienza diretta del lavoro. Oltre ai corsi di istruzione e Formazione Professionale attivi, rivolti a giovani che hanno conseguito la licenza media, ASLAM nella sede di Case Nuove partecipa, in qualità di socio, alle attività della Fondazione Istituto Tecnico Superiore per la Filiera dei Trasporti e della Logistica Intermodale “ITS Lombardo Mobilità Sostenibile”, che offre diversi percorsi post-diploma nei settori aeronautico, logistico e meccatronico.

 

 

ASSOLOMBARDA SERVIZI - Premio Il Logistico dell'Anno 2020

Innovazione in AMBITO FORMATIVO

PER LA REALIZZAZIONE DEL PERCORSO “AEO” PER RESPONSABILI DELLE QUESTIONI DOGANALI IN COLLABORAZIONE CON ASSOLOGISTICA CULTURA E FORMAZIONE

Società di servizi controllata al 100% da Assolombarda, l’ente formativo da oltre 40 anni sostiene e tutela la competitività e lo sviluppo delle imprese. In continuità con la consulenza e la rappresentanza esercitate dall’Associazione, offre un’ampia gamma di servizi personalizzati calati sulle esigenze particolari di ogni singola impresa e guida lo sviluppo di progetti complessi, anche in ambito logistico. Da tempo Assolombarda Servizi collabora proficuamente con Assologistica Cultura e Formazione, ramo formativo di Assologistica, nella realizzazione di uno speciale percorso formativo AEO (Operatore Economico Autorizzato) destinato alla formazione dei responsabili delle questioni doganali.

 

 

BAYER e MURATA ID SOLUTIONS - Premio Il Logistico dell'Anno 2020

Innovazione in AMBITO TECNOLOGICO e LOGISTICA 4.0

PER L’APPLICAZIONE DI TRACCIABILITA’ RFID NELLA SUPPLY CHAIN PHARMA E LA NOTARIZZAZIONE DELLE INFORMAZIONI RILEVANTI SU BLOCKCHAIN

Bayer ha realizzato un progetto di identificazione e tracciabilità dei prodotti distribuiti in Italia mediante una soluzione Rfid e Blockchain. Murata Id Solutions è stato selezionato quale partner ideale, sia per i legami con l’Rfid Lab dell’università di Parma, sia per l’indiscussa leadership della multinazionale giapponese che ne ha acquisito la proprietà. Bayer effettua 200.000 consegne annue destinate a 17.000 clienti. La delicatezza dei prodotti gestiti impone i più elevati standard di sicurezza, motivo per il quale Bayer ha dotato di etichette Rfid tutti i colli, mentre i partner della filiera distributiva hanno provveduto agli investimenti relativi ai dispositivi di lettura fissi e mobili, nonché alle infrastrutture necessarie. Bayer ha messo poi a disposizione oltre 4.000 GreenPallet (iniziativa premiata nell’edizione 2019 de “Il logistico dell’anno” per la sostenibilità) nella versione 3.0, tutti equipaggiati di Rfid. Presto è prevista anche la notarizzazione di tutte le informazioni rilevanti su Blockchain. Bayer ha così ottenuto un significativo incremento del livello di servizio mediante la riduzione degli errori di consegna, reclami e resi, la visibilità in tempo reale dell’intero processo distributivo, la chiara attribuzione delle relative responsabilità e un incremento del livello di sicurezza anche grazie alla filmatura opaca delle unità di trasporto.

 

 

BCUBE - Premio Il Logistico dell'Anno 2020

Innovazione in AMBITO SOSTENIBILITA’ AMBIENTALE

PER IL PROGETTO “GREENSIDE”

Il progetto parte dalla business unit Banking & Document Management - dedicata alla gestione logistica del settore bancario e assicurativo che opera con magazzini e piattaforme su tutto il territorio italiano. Tale unità di BCUBE ha ideato e avviato un piano di efficientamento energetico dei propri magazzini logistici, basato su livelli procedurali tipici delle metodologie del WCL (World Class Logistics) applicato nel gruppo: analisi, valutazione e pianificazione, implementazione e formazione. Agendo su immobili non nuovi, si è intervenuto sulla ristrutturazione del “già esistente”. Si è partiti dall’individuazione, valutazione e infine pianificazione degli interventi immediati, con lo scopo di ridurre le possibili inefficienze energetiche esistenti. La BU Banking & Document Management, dopo l’installazione di impianti per l’autoproduzione a parziale integrazione del consumo di energia elettrica, ha avviato un programma di sostituzione degli impianti di illuminazione all’interno dei magazzini con la tecnologia LED di ultima generazione, a basso impatto ambientale. L’operazione, integrata a nuovi programmi di utilizzo dell’impianto, ha permesso di ottenere in 6 mesi un risparmio di energia di oltre il 50% rispetto al semestre precedente. I prossimi passi del progetto prevedono la progressiva sostituzione del parco carrelli con l’introduzione di carrelli elevatori e transpallet alimentati con batterie al litio, che garantiscono una maggior velocità di ricarica e un minor consumo di energia nella fase di ricarica stessa e di utilizzo del carrello, mentre continua l’attività di attento monitoraggio delle evoluzioni delle batterie a idrogeno (tecnologia a celle combustibili).

 

 

BLG LOGISTICS SOLUTIONS ITALIA - Premio Il Logistico dell'Anno 2020

Innovazione in AMBITO TECNOLOGICO e LOGISTICA 4.0

PER IL Progetto APP WIR ALLE@BLG

Con l’applicazione dello smart working e delle misure di prevenzione anti-coronavirus sono sempre meno i momenti in cui poter entrare fisicamente in contatto con i propri colleghi, ma dalla tecnologia arriva un utile supporto. In BLG Logistics dal 9 giugno scorso è attiva l’indedita app corporate WIR ALLE@BLG dedicata ai dipendenti di tutte le sedi del gruppo (Italia compresa). L’applicazione infatti è stata realizzata con l’obiettivo di migliorare la comunicazione interna, fornendo al personale a livello internazionale notizie e informazioni sul mondo BLG in modo rapido, immediato e semplice. Il progetto di questa applicazione fa parte della campagna istituzionale #ilsuccessodipendedatutti. Scopo principale della app è quello di poter comunicare con tutto il personale BLG (WIR ALLE, ovvero NOI TUTTI in lingua tedesca). Circa il 75% dei dipendenti del gruppo è costituito da personale «non-desk» e non ha quindi accesso a un computer durante la propria attività lavorativa. Pertanto, non potendo utilizzare la rete intranet, per accedere a tutte le novità e informazioni sull’azienda, si aveva a disposizione solo la rivista interna (BLG WORLD Magazine) distribuita a tutti i dipendenti e la visibilità delle comunicazioni affisse sulle diverse “white boards”. L’originalità di questa app, utilizzata volontariamente, senza cioè nessun obbligo per il dipendente, sta nel fatto che la stessa rappresenta un canale di comunicazione che funziona in entrambe le direzioni: azienda verso dipendente e viceversa. Le persone possono infatti partecipare attivamente alla comunicazione, intervenendo con commenti, pubblicando post, scambiandosi idee, come avviene per i più comuni social. L’app, realizzata con la tecnologia di Staffbase, è disponibile per il download gratuito nell'App Store di Apple e nel Google Play Store. È possibile anche utilizzare la versione del browser tramite PC.

 

 

CASADEI PALLETS e PARMALAT - Premio Il Logistico dell'Anno 2020

Innovazione in AMBITO TECNOLOGICO e LOGISTICA 4.0

PER L’HUB DEI PALLET EPAL AL SERVIZIO DELLA LOGISTICA 4.0

Visti i flussi di pallet che vengono trasportati con merce Parmalat ogni anno (stimati circa 500.000 epal annui), è evidente la necessità di ottimizzare le risorse e gestirle al meglio, garantendo la qualità richiesta dal cliente. Proprio per questo Parmalat si è rivolta a Casadei Pallets, sottoscrivendo a ottobre 2019 un accordo che introduce un modello innovativo di gestione basato su strumenti digitali e macchine semi - automatiche. L’intervento è stato reso possibile grazie alla messa a regime di un nuovo centro di selezione e lavorazione pallet EPAL multiclient da 3.500 mq coperti e 30.000 mq scoperti ad elevato livello di automazione fisica e con sistemi digitalizzati di tracciabilità di flussi, riparazioni e consegne in tempo reale. Il centro ottimizza anche il riuso del parco pallet EPAL di altre imprese, rafforzando i benefici ambientali ed economici del pooling aperto EPAL.

 

 

CEVA LOGISTICS ITALIA - Premio Il Logistico dell'Anno 2020

Innovazione IN AMBITO TECNOLOGICO E LOGISTICA 4.0

PER LA LINEA ROBOTIZZATA PER L’ETICHETTATURA DI BATTERIE AUTOMOTIVE

All'interno delle attività richieste da un noto cliente del 3PL del settore automotive è inclusa un'attività di personalizzazione del prodotto (batterie per autoveicoli). L'attività consiste nell'apposizione di etichette e altri accessori sulle singole batterie. CEVA ha studiato e progettato una linea automatica in grado di eseguire l’intero processo, limitando fortemente il contributo umano. La soluzione realizzata ha determinato vari benefici: netta riduzione dei costi di produzione per effetto della più bassa incidenza del costo di manodopera, incremento della totale capacità e della flessibilità produttiva, elevata qualità di prodotto e sensibile riduzione dei reclami da parte dei clienti finali, infine piena affidabilità del processo produttivo e migliore capacità di assecondare le richieste del mercato.

 

 

CLASS - Premio Il Logistico dell'Anno 2020

Innovazione in AMBITO CSR- Corporate Social Responsibility

PER IL PROGETTO CLASS - PEOPLE DEVELOPMENT SYSTEM (PDS)

Come fornitore di servizi logistici in outsourcing CLASS ha da sempre visto la Corporate Social Responsibility (CSR) quale parte di una visione più ampia dell’essere umano, coniugando l’adozione di comportamenti che armonizzano gli obiettivi economici con quelli umani e sociali in modo sostenibile e integrato. CLASS ha quindi deciso di implementare il People Development System (PDS), in cui dall’ormai classico “management system” si passa a un sistema integrale che fa attenzione all’uomo a 360 gradi e in cui ciascun elemento è causa ed effetto dell’altro: dal coinvolgimento del dipendente come protagonista dei risultati aziendali alla tutela della sua salute, dal rispetto delle diversità alla promozione dei diritti della persona e alla difesa della sua dignità. Questo sistema è diventato una vera e propria road map: dapprima (2007, ma con una prima certificazione già nel 1998) con la certificazione ISO 9001 - Quality, con un focus particolare sul people engagement. Quindi (2012) con la certificazione OHSAS 18001 (ora ISO 45001) – Health& Safety con attenzione al concetto di «healthy & safe people». Ora il PDS si completa e passa a un livello superiore con la Certificazione SA8000 – Social Accountability, con lo sguardo agli SDG (Sustainable Development Goals / Agenda 2030), gli obiettivi nati in sede Onu per lo sviluppo sostenibile, e alle 5 P che li sintetizzano: People, Prosperity, Partnership, Planet, Peace.

 

 

COLUMBUS LOGISTICS - Premio Il Logistico dell'Anno 2020

Innovazione in AMBITO SOLIDARIETA’ SOCIALE

PER L'ADESIONE AL PROGETTO CARE BOX DEL ROTARY CLUB MONZA OVEST

L'operatore si impegna nel supportare il territorio monzese (dove ha sede) in questo momento difficile, aderendo all'iniziativa Care Box promossa dal Rotary Club Monza Ovest. Il progetto, che ha preso il via a fine giugno e che continuerà per tutto il secondo semestre 2020, si propone di aiutare le famiglie di Monza e Brianza che si trovano ad affrontare momenti di ristrettezze economiche correlate agli effetti causati dal covid-19. Nello specifico dalle 30 alle 60 famiglie del territorio ricevono, ogni settimana, un pacco di generi alimentari, arricchito con prodotti per la cura della casa e della persona. Grazie alla sua esperienza, Columbus Logistics si occupa della ricezione, dello stoccaggio e dell’inscatolamento delle derrate alimentari, che vengono recapitate direttamente alla sua piattaforma logistica di Biassono. Qui le famiglie destinatarie dell'iniziativa possono ritirare ogni settimana il loro pacco. Columbus Logistics, che contribuisce “pro bono” al progetto, si assume tutti i costi di stoccaggio e confezionamento.

 

 

CONAD LOGISTICS e TESISQUARE - Premio Il Logistico dell'Anno 2020

Innovazione IN AMBITO TECNOLOGICO E LOGISTICA 4.0

PER IL PROGETTO “RAZIONALIZZAZIONE E GESTIONE STRATEGICA NEL TRASPORTO DEI FLUSSI PRIMARI”

In un contesto di incertezza economica e sociale in cui tutto il mondo del retail riveste comunque un ruolo di grande strategicità nella costruzione del valore delle filiere di Largo Consumo come punto di contatto con i clienti finali, CONAD lancia un nuovo e innovativo progetto di logistica collaborativa orientata anche alla sostenibilità. In questi anni la società cooperativa ha spinto sulla leva della collaborazione tra fornitore e cliente ottenendo un miglioramento dei flussi distributivi che si è tradotta in una riduzione della C02 emessa dalla filiera, il tutto supportato da digitalizzazione e scambio dei dati tra le parti, permettendo un aumento del livello di servizio senza incrementare i costi. Conad ha deciso anche di costituire un veicolo societario ad hoc: si tratta di Conad Logistics. La principale innovazione di processo introdotta dalla visione di Conad nell’ambito della complessiva supply chain consiste nell’organizzazione dei ritiri dalle fabbriche (inbound) per contrastare la carenza di autisti. Questo approccio comporterà per la cooperativa indubbi benefici sia in termini di efficienza che di efficacia nelle sue politiche di approvvigionamento. L’iniziativa è del tutto innovativa a livello nazionale; ad oggi nessun operatore dalla GDO in Italia si è cimentato nella gestione strategica del trasporto e della razionalizzazione dei ‘flussi primari’. Il nuovo progetto è partito da una rivisitazione innovativa dei processi di filiera, che supportati dalla TESISQUARE Platform hanno migliorato la comunicazione e velocizzato le attività operative, digitalizzando una parte dei processi e facilitando il cambiamento rendendo così le connessioni più agili, mappate ed efficienti. Questo progetto ha inoltre consentito di perseguire un altro importante obiettivo di sostenibilità ambientale, contribuendo a ridurre significativamente le emissioni del  trasporto in tutti i flussi di approvvigionamento e favorendo l’utilizzo di mezzi a minor impatto, facilitando la saturazione dei carichi e incrementando l’intermodalità sulle medio/lunghe distanze. 

 

 

CONTAINER SERVICE RAVENNA - Premio Il Logistico dell'Anno 2020

Innovazione in ambito SOSTENIBILITA’ AMBIENTALE

PER IL PROGETTO “NEW LIFE”

Il progetto è nato dalla volontà di Container Service Ravenna di svolgere il proprio business in maniera sostenibile, ottimizzando le risorse a propria disposizione, introducendo alcuni principi di economia circolare e investendo nella salvaguardia dell’ambiente e della salute dei dipendenti. Esso consiste nella riduzione degli scarti derivanti dalla lavorazione dei container. CSR recupera tutti i pezzi e le parti di container recuperabili (porte, pannelli, blocchi d’angolo, pianali, longheroni, ecc.), ripristinando anche unità con danni importanti e riproponendoli sul mercato dell’usato. Il business della lavorazione di container richiede operazioni di lavaggio, verniciatura e saldatura che possono avere un considerevole impatto ambientale in termini di emissioni nocive. La società ha deciso di preservare gli scarichi pubblici dalla contaminazione con agenti inquinanti, attraverso l’adozione di un impianto di lavaggio con totale accumulo dell’acqua di scarto, nonché di ridurre le emissioni nocive in atmosfera legate ai processi di verniciatura, attraverso l’introduzione della verniciatura a rullo o a pennello, in sostituzione di quella a spruzzo. Questo sistema di verniciatura risponde inoltre alla volontà della società di preservare la salute e sicurezza dei propri dipendenti nello svolgimento delle proprie mansioni. Uno dei risultati più importanti di questo progetto è il fatto di aver potuto garantire l’operatività dell’azienda anche nell'attuale difficile congiuntura economica. Infine il riciclaggio dei componenti ha evitato la costruzione di nuovi semilavorati e il relativo impatto ambientale fisiologicamente associato alla produzione di nuovi componenti.

 

  

DHL SUPPLY CHAIN ITALY e MARS - Premio Il Logistico dell'Anno 2020

Innovazione in AMBITO TECNOLOGICO e LOGISTICA 4.0

PER IL PROGETTO DHL CUSTOMER SERVICE SYSTEM (CSS)

Il DHL Customer Service System (CSS) è un sistema di ticketing  che facilita la risoluzione dei problemi del cliente e ne consente il monitoraggio. Il sistema è costruito con un flusso di lavoro integrato e con avvisi automatici che garantiscono una risposta rapida. Il CSS è uno dei prodotti IT strategici di DHL SUPPLY CHAIN ed è approvato per un uso globale, ovvero in tutte le nazioni in cui il 3PL opera. Offre significativi vantaggi, soprattutto per i brand multinazionali, consentendo una visibilità trasversale e centralizzata. La sua caratteristica principale è la semplicità: l'accesso è riservato agli utenti registrati o autenticati che svolgono primariamente funzioni di customer service. E’ un sistema molto operativo e di snodo tra produzione, gestione della supply chain e distribuzione. Attualmente è disponibile in diverse versioni linguistiche (inglese, olandese, tedesco, spagnolo, italiano e mandarino). Il cliente MARS necessitava di gestire e tracciare in modo efficiente qualsiasi comunicazione bidirezionale con DHL, incluse le segnalazioni di problematiche e la relativa soluzione. Lo strumento richiesto doveva pertanto includere sia la gestione delle comunicazioni che le informazioni di tracciamento in tempo reale. Il CSS ha pienamente soddisfatto le esigenze del cliente, in particolare considerando fattori quali metodo di comunicazione bidirezionale, avvisi SLA (Service Level Agreement) e funzionalità di reportistica per monitoraggio dei KPI.

 

 

ENGEL & VÖLKERS COMMERCIAL MILANO - Premio Il Logistico dell'Anno 2020

Innovazione in AMBITO COMUNICAZIONE E MARKETING

PER LE INDAGINI DI MERCATO “SENTIMENT REAL ESTATE COVID-19”

A fronte di una situazione di incertezza e straordinarietà storica, economica e sociale, Engel & Völkers Commercial Milano ha voluto stare al fianco dei propri clienti con cognizione. Da qui l’idea di effettuare una serie di rilevazioni periodiche di mercato, somministrate prima, durante e dopo il lockdown a un panel di oltre 6.600 stakeholder appartenenti al database della società di brokeraggio immobiliare commerciale. Il panel considerato è stato suddiviso in cinque cluster omogenei: food retailer, retailer non food, office occupier, operatori industrial & logistics e investitori sia privati sia istituzionali. Le indagini hanno avuto la forma di un questionario con domande prevalentemente a risposta multipla, somministrato a mezzo e-mail. Alcune delle domande erano comuni ai vari cluster, consentendo così un confronto fra la percezione di operatori delle diverse divisioni, altre sono state riproposte nelle diverse edizioni, permettendo uno studio sull’evoluzione e il mutamento temporale del sentiment degli intervistati, mentre una restante parte di quesiti riguardavano le tematiche di interesse dell’asset class oggetto di studio. Il questionario è stato interamente ideato, realizzato e gestito dall’ufficio di E&VC Milano. A valle di ogni questionario le risultanze sono state analizzate e riassunte in un market report su misura condiviso con i clienti partecipanti e con la stampa. Per la sua terza edizione, Engel & Völkers Commercial Milano è stata affiancata dallo studio legale e fiscale Rödl & Partner, grazie alla cui expertise è stato possibile affrontare temi di natura giurisprudenziale legati all’inedito scenario legale che proprietari e affittuari si stanno trovando ad affrontare.

 

 

FIEGE LOGISTICS e GI GROUP DIVISIONE LOGISTICS 

Premio Il Logistico dell'Anno 2020

Innovazione in AMBITO MODELLI ORGANIZZATIVI e GESTIONE DELLE RISORSE UMANE IN LOGISTICA

PER IL PROGETTO “ZALANDO – SOUTHERN EUROPE HUB”

Fiege Logistics è l’operatore logistico scelto da Zalando per la gestione delle operations dell’hub di Nogarole Rocca (Verona) divenuto operativo dai primi mesi del 2020: il sito, di oltre 130.000 mq di superficie, è dedicato alla distribuzione di prodotti fashion & lifestyle per l’Italia e alcuni mercati dell’Europa del Sud, in particolare Francia del Sud, Spagna, Austria e Svizzera. Il 3PL ha optato per un modello operativo che prevede la governance diretta delle Risorse Umane in ambito operations. Grazie alla partnership con Gi Group Divisione Logistics, specializzata in soluzioni HR per gli operatori della filiera logistica e distributiva, è stata progettata un’articolata soluzione comprensiva di mappatura delle professionalità disponibili sul territorio, employer branding e campagna di candidate attraction mirata e integrata, strutturazione di un processo di selezione, onboarding e workforce management volto a garantire il rapido “ramp-up” del sito distributivo  e governo della flessibilità operativa tipica dell’e-commerce. L’operatore ha investito fortemente nella strutturazione dei propri reparti Human Resources e Operations, necessari per governare la complessità di una gestione diretta delle proprie risorse umane. L’ambizione è quella di ottenere una maggiore visibilità e controllo delle proprie operations, attraverso strumenti di people analytics avanzati, una elevata qualità e retention dello staff operativo, mediante l’investimento in politiche di formazione professionalizzante e in welfare aziendale, nonché una gestione ottimale delle leve HR, attraverso il ricorso agli strumenti di flessibilità e alle forme di incentivazione occupazionale disponibili. Grazie alla partnership con Gi Group, Fiege Logistics si avvale di consulenza HR e della gestione operativa dei processi di talent acquisition, massive recruiting e peak management, concentrandosi sulle proprie attività core tra cui lo sviluppo del proprio modello operativo dedicato al mondo dell’e-commerce.

 

 

GEFCO ITALIA -  - Premio Il Logistico dell'Anno 2020

Innovazione in AMBITO TECNOLOGICO e LOGISTICA 4.0

PER IL PROGETTO “MOVEECAR BY GEFCO”

Con i consumatori che diventano più esigenti rimescolando le carte del consumo tradizionale (acquisto di veicoli direttamente sul web, nuova predisposizione per i servizi di pagamento online, maggior utilizzo del noleggio a breve o lungo termine, ecc.) e la nascita di piattaforme di trasporto online che offrono maggiore competitività e semplicità per gestire i trasporti, GEFCO ha abbracciato le nuove tendenze del settore automobilistico, integrando completamente i suoi processi con numerose innovazioni digitali. MOVEECAR è una piattaforma di servizi digitali dedicata ai veicoli lungo tutto il loro ciclo di vita. Rivolta a produttori, concessionari, gestori di flotte, società di noleggio e operatori della mobilità, MOVEECAR offre una gamma completa di servizi logistici automobilistici a supporto dei veicoli lungo tutto il ciclo di vita, anche nel mercato dell'usato e del noleggio. Stoccaggio, trasporto, amministrazione, perizie e riparazioni sono tra i vari servizi offerti dalla soluzione; con l'aiuto di questa piattaforma digitale gli attori del settore automobilistico possono accelerare i cicli di riallocazione dei veicoli sul mercato, risparmiare denaro e garantire un’elevata customer experience ai clienti.

 

 

GEODIS -  Premio Il Logistico dell'Anno 2020

Innovazione in AMBITO TECNOLOGICO e LOGISTICA 4.0

PER IL PROGETTO “VR DESIGN, I MAGAZZINI IN REALTÀ VIRTUALE”

L’idea del progetto è nata nel 2017 con lo scopo di fornire tramite un unico programma tutti i dettagli di progetti tecnico-logistici e coinvolgere attivamente i clienti che, dopo aver sperimentato in prima persona il programma, sono rimasti piacevolmente colpiti. Questo aspetto, oltre alla crescita e al miglioramento continuo, è importante soprattutto nella fase di pianificazione e concezione di progetti logistici. Per questo motivo GEODIS mette a disposizione dei potenziali clienti o dei clienti esistenti che necessitano attività di reengineering soluzioni innovative con azioni di simulazione e visualizzazione in tempo reale durante tutte le fasi di lavorazione grazie a un software di realtà virtuale (VR). Lo strumento tecnologico utilizzato da GEODIS – ENDSCAPE - e definito da Google “Geometria del magazzino”, grazie alla divisione di Oculus + touch e a un semplice clic trasforma Sketchup in realtà virtuale e consente agli utenti di camminare in modo virtuale all’interno del magazzino. Attualmente la realtà virtuale è impiegata per oltre 30 clienti.

 

 

GRAMPET GROUP - Premio Il Logistico dell'Anno 2020

Innovazione in INTERNAZIONALIZZAZIONE DI IMPRESA

PRIMA AZIENDA EUROPEA AD ADERIRE ALLA MIDDLE CORRIDOR ASSOCIATION TRANS-CASPIAN INTERNATIONAL TRANSPORT ROUTE

Grampet Group è il più grande gruppo ferroviario e operatore logistico privato nell'Europa sudorientale: offre una piattaforma di servizi integrati unica nella regione per tutti i settori ferroviari, dal trasporto merci alla produzione di materiale rotabile e alle riparazioni fino alla gestione soluzioni logistiche e IT. Il gruppo, presente in dieci Paesi europei, sta analizzando l'ingresso in altri sette mercati europei, Italia compresa (in particolare sta negoziando con la regione Friuli Venezia Giulia per attivare collegamenti ferroviari da Pordenone per Romania). È la prima azienda europea ad aderire alla Middle Corridor Association - Trans-Caspian International Transport Route (rotta di trasporto internazionale che parte dal sud-est asiatico e dalla Cina e attraversa il Kazakistan, il Mar Caspio, l'Azerbaigian, la Georgia e in seguito verso i paesi europei), impegnandosi fermamente in questa alleanza strategica che crea una nuova rotta tra la Cina e l'Unione Europea.

 

 

GRUPPO LOGISTICO LDI - Premio Il Logistico dell'Anno 2020

Innovazione in AMBITO TECNOLOGICO e LOGISTICA 4.0

PER IL PROGETTO SMART PACKAGING SYSTEM 4.0

Il progetto consiste in un sistema integrato rivoluzionario nel campo della logistica per aiutare le aziende di e-commerce, o realtà con alto numero di evasione ordini, che spediscono grandi quantità di scatole con dimensioni diverse in base agli ordini ricevuti. Consiste in un hub specializzato per l’e-commerce con un fine linea che in automatico realizza la confezione su misura dell’oggetto da spedire. Il progetto è realizzato in collaborazione con il Centro di ricerca per i trasporti e la logistica dell’Università La Sapienza di Roma, cofinanziato da «Lazio Innova». Lo Smart Packaging System 4.0 è composto da una macchina confezionatrice unica al mondo e da un insieme di servizi, spazi, tecnologia, processi e personale specializzato, il tutto ingegnerizzato con logica di economia circolare. Il progetto è pensato come soluzione smart/green nell’ambito di un processo produttivo ad alto impatto come quello del packaging in ambito e-commerce. Prevede la minimizzazione del volume del packaging costruito direttamente sul prodotto, la riduzione dei materiali di imballo impiegati e la loro possibilità di riutilizzo nel processo di reverse logistics. La soluzione - tecnologicamente avanzata e opportunamente customizzata - permette la creazione di un processo di packaging innovativo ed ecosostenibile che efficienta il processo logistico, migliora la capacità competitiva e la sostenibilità ambientale. Al consumatore vengono proposti imballi con minore impatto ambientale, con meno cartone, senza materiali di imballo, ottimizzazione del reso e dello smaltimento. Alle aziende e-commerce garantisce aumento della produttività, riduzione dei costi di confezionamento e un miglior servizio.

 

 

INTERPORTO BOLOGNA - Premio Il Logistico dell'Anno 2020

Innovazione in AMBITO RICERCA & SVILUPPO

PER IL PROGETTO DALLA FORMAZIONE ALLA MOBILITÀ PASSANDO PER L'OPEN INNOVATION

Nel 2018 Interporto Bologna ha iniziato a sviluppare un progetto per ampliare la gamma di servizi offerti alle aziende insediate. A supporto di tale progetto, nel corso dello stesso anno è stata chiesta la collaborazione di un team di ricercatori dell’Università di Modena e Reggio Emilia, al fine di arricchire il reparto di facility management con servizi innovativi, partendo dalle reali esigenze delle aziende e delle persone rilevate attraverso le indagini dell’Osservatorio statistico di Interporto e interviste conoscitive. L’obiettivo del progetto è stato in particolare quello di ripensare il modello strategico, operativo e commerciale dei servizi per aggiungere valore agli spazi di interporto, rispondendo ai bisogni di imprese e persone che li abitano, in modo che Interporto si potesse porre come erogatore di servizi centrati sui bisogni di chi lo abita, garantendo una struttura in grado di intercettare i bisogni richiesti o impliciti di conduttori e abitanti e progettare, erogare e comunicare servizi coerenti rispetto alle necessità. Una volta conclusa la collaborazione con UniMoRe, Interporto Bologna ha strutturato un nuovo team di Innovazione e Design, composto da un gruppo multidisciplinare di professionisti, che sta lavorando su più fronti con risultati tangibili. I progetti attivi: Interporto+ Formazione - il servizio dedicato alla formazione aziendale;  Interporto+ Mobilità, il pacchetto di servizi relativi alla mobilità in Interporto; Interporto + Co-Design - il servizio di co-progettazione e open innovation dedicato all’innovazione B2B e non solo; il gruppo di lavoro nel 2020 è stato affiancato da Almacube, l’incubatore di start up dell’Università di Bologna, assieme al quale si stanno sviluppando ulteriori servizi da offrire alla comunità interportuale.

 

 

KUEHNE+NAGEL ITALIA e BEERWULF - Premio Il Logistico dell'Anno 2020

Innovazione in AMBITO INTERNAZIONALIZZAZIONE DI IMPRESA

PER L’IMPLEMENTAZIONE DI UN NETWORK EUROPEO PER LA LOGISTICA DELL’ECOMMERCE DI BEERWULF

Uno dei vertical strategici per Kuehne + Nagel è l’eCommerce, settore nel quale il gruppo sta crescendo rapidamente attraverso la strategia KN OmniChain con l’obiettivo di consentire ai suoi clienti di espandere il proprio business on-line su scala globale. Il partner del progetto è Beerwulf, piattaforma online dedicata agli appassionati della birra. Parte del Gruppo Heineken, unico azionista, Beerwulf è nata ad Amsterdam tra il 2016 e il 2017 in seguito alla fusione di diversi marchi e si è espansa rapidamente in oltre 10 paesi in tutta Europa. Su Beerwulf.com i clienti possono trovare oltre 1.800 birre provenienti da tutto il mondo, nonché prodotti e accessori quali spillatori compatti a uso domestico. Kuehne + Nagel e Beerwulf hanno iniziato il loro percorso di partnership logistica nel 2016, quando il network di Beerwulf era molto frammentato e composto da diversi centri di distribuzione locali gestiti da vari fornitori nei differenti Paesi d’Europa. Beerwulf si è posta l’obiettivo di semplificare la propria supply chain, rifornendo i suoi mercati da un unico punto di stoccaggio, con un sistema informatico integrato e collaborando con un unico partner capace di supportarlo nel processo di espansione. Si sono così poste le basi per la creazione di un network logistico per l’eCommerce su scala internazionale e di una partnership solida e di lungo termine tra le due aziende. Con un’implementazione graduale ad oggi Kuehne + Nagel gestisce il centro di distribuzione regionale di Beerwulf in Olanda e tre centri di distribuzione locali nel Regno Unito, in Spagna e in Italia. Ciascuno dei 4 hub gestisce stock dei prodotti Beerwulf, attività di handling in inbound e outbound, confezionamento e gestione documentale per spedizioni e dichiarazioni doganali.

 

 

KOPRON - Premio Il Logistico dell'Anno 2020

Innovazione in AMBITO SOLIDARIETA’ SOCIALE

PER LA DONAZIONE – IN PIENA EMERGENZA SANITARIA - DI UNA TENDOSTRUTTURA ALL’OSPEDALE SAN GERARDO DI MONZA

Sabato 21 marzo, in piena emergenza covid-19, il sindaco di Monza Dario Allevi, insieme alla protezione civile, ha richiesto a Kopron la disponibilità di risolvere con estrema urgenza il problema di mancata copertura delle ambulanze all’ingresso del pronto soccorso. Nonostante si trattasse di un weekend festivo, Kopron si è attivata richiamando al lavoro un intero reparto, che si è immediatamente adoperato per produrre in tempo record e montare nottetempo la struttura. Un vero lavoro di squadra, tra la generosità di tutta l’azienda Kopron e la Protezione Civile. Insieme, durante la notte, è stata così installata la tendostruttura che ha aiutato a defluire le persone malate di covid-19 nel triage. Nello stesso periodo Kopron ha donato un’altra tendostruttura all'ospedale Fiera Milano.

 

 

LAVAZZA e TESISQUARE - Premio Il Logistico dell'Anno 2020

Innovazione in AMBITO TECNOLOGICO e LOGISTICA 4.0

PER PROGETTO DI SUPPLY CHAIN VISIBILITY E CONTROL TOWER PER LA COLLABORAZIONE DI FILIERA

In un contesto economico mondiale incerto, dove la gestione della supply chain estesa è diventato un fattore competitivo per gestire la complessità del mercato e per reagire tempestivamente agli eventi, avere visibilità dei dati rilevanti significa governare costi e processi. In questo scenario, il Gruppo Lavazza ha deciso di ottenere il controllo in real time dell’intera filiera, intraprendendo da un paio di anni un nuovo percorso di logistica collaborativa con cui incrementare il livello di servizio. L’azienda pianifica e controlla i processi attraverso l’ERP e scambia dati e informazioni con i suoi fornitori di logistica attraverso l’EDI (Electronic Data Interchange); Il gruppo si avvale inoltre di una soluzione WMS/TMS per la gestione dei depositi e la distribuzione conto terzi e di un TMS per il trasporto gestito direttamente, attraverso cui è possibile pianificare, controllare e gestire tutti i flussi distributivi. Nel 2019 il Gruppo Lavazza si è posto  come obiettivo primario quello dell’eccellenza nel servizio al cliente, decidendo di adottare la TESI Control Tower. Questo strumento di analisi, controllo e gestione di tutti i dati provenienti dalle operazioni transazionali della supply chain è in grado di supportare l’azienda nel prendere decisioni strategiche e nel disegnare il proprio ecosistema digitale e collaborativo. La Control Tower raccoglie e filtra in maniera più efficace le informazioni disponibili aiutando a migliorare e semplificare l’utilizzo delle informazioni disponibili; quindi non più dati, ma più qualità dell’informazione. Queste ultime vengono incrociate con quelle presenti nei portali di booking dei clienti Lavazza e permettono di espandere ulteriormente la supplier collaboration. In questo contesto è nato anche il progetto per il canale Food Service che aveva la necessità di dare massima visibilità agli agenti di tutto il processo di gestione dell’ordine per ridurre le incombenze al customer service. Prima del progetto, la rete vendita poteva ricevere informazioni sull’avanzamento delle spedizioni ricorrendo ad un call centre, con un processo costoso e poco immediato. C’era quindi la necessità di rendere immediatamente disponibili alla rete vendita le informazioni dell’avanzamento delle consegne, abilitando a un’interazione più immediata e di migliore qualità nella relazione con i clienti. Oggi gli agenti, direttamente dal loro tablet, riescono a collegarsi con il sistema per monitorare lo stato di avanzamento dell’ordine anche per completezza delle informazioni. Anche in questo caso l’integrazione con ERP e con gli altri strumenti gestionali facilita la raccolta delle informazioni da parte di tutta la filiera per rendere visibile agli agenti lo stato di avanzamento/evasione ordine. Il sistema è inoltre dotato della gestione degli alert, che devono pervenire in tempo reale per consentire di governare le criticità minimizzando l’impatto sui costi ed enfatizzando il livello di soddisfazione del cliente.

 

 

LC3 TRASPORTI - Premio Il Logistico dell'Anno 2020

Innovazione in AMBITO SOSTENIBILITA’ AMBIENTALE

PER IL PROGETTO “REPORT ECOLOGICO”

Nel 2011 in vista della conclusione del leasing di parte della sua flotta, LC3 Trasporti inizia a valutare un cambio di strategia per meglio interpretare i futuri scenari del settore. A conclusione dell’analisi condotta, l’azienda identifica come vincente un cambio di strategia e di approccio al mercato, scegliendo la strada della sostenibilità economica, ambientale e sociale. I rapporti stretti dalla società con Michelin Solutions e Iveco permettono da un lato di ridurre il consumo di pneumatici, dall’altro di testare i primi prototipi di trattori con motorizzazione a gas naturale liquido (LNG). A fine 2013 il top management decide di lanciare il progetto B.E.S.T. (Better Environment & Sustainable Transport), che agisce sulla rilevazione dei consumi dal satellitare e dalla rete di distributori, sulla formazione continua e la ricerca delle migliori prassi organizzative, sull’innovazione tecnologica del sistema trasporto e sul biometano. Il nuovo sistema di valorizzazione del trasporto delle merci conto terzi, che prende in considerazione l’impronta ecologica nei suoi due aspetti principali - emissioni ed inquinanti - viene recepito positivamente dal mercato. A partire dall’esercizio 2015, LC3 produce, in autocertificazione, il Report Ecologico, le cui informazioni sono utilizzate sia a consuntivo che per confrontare la prestazione ecologica della società in sede di preventivazione. Per Lyreco, che dal 2012 ha programmato di rendere progressivamente green la logistica distributiva, LC3 ha messo a disposizione anche mezzi alimentati a biometano per il sistema di rifornimento delle piattaforme distributive di zona dall’hub centralizzato di Monticelli d’Ongina (Piacenza). Tale contributo ha significativamente ridotto le emissioni e gli inquinanti imputabili al trasporto, sostituendo i mezzi diesel Euro6 che, precedentemente, svolgevano tale servizio.

 

 

LOGISTICS CAPITAL PARTNERS - LCP - Premio Il Logistico dell'Anno 2020

Innovazione in AMBITO SOSTENIBILITA’ AMBIENTALE

PER LA REALIZZAZIONE DEL POLO LOGISTICO “LCP TRECATE XXL”

Lo sviluppatore Logistics Capital Partners (LCP) ha realizzato una struttura logistica di 210.891 mq costruiti dal concept innovativo, progettata secondo dettami tecnologici e ambientali avanzati per ottenere i più alti livelli di certificazione LEED e del Protocollo Itaca. Il polo distributivo, l’“LCP Trecate XXL”, sorge appunto a Trecate (Novara) ed è tra i più grandi d’Italia. La struttura, la cui progettazione è stata commissionata da Logistics Capital Partners all’architetto Marco Facchinetti e al suo team dello studio di architettura The Blossom Avenue Partners, è stata sviluppata all’insegna della flessibilità e consta di tre edifici (A, B e C). Particolarmente innovativo il concept design, con la scelta di rivestimenti in pannelli sandwich d’alluminio dal colore grigio scuro, che rendono la geometria del volume squadrato, pulito e netto, in dialogo con gli elementi della campagna del territorio circostante, tipicamente lineari, semplici nella geometria pulita degli orizzonti ampi del Novarese. Valorizzando e rispettando anche il sedime del tracciato romano, in forma di spina dorsale del progetto, dando fiato al bosco intorno, grazie a un progetto del verde e del paesaggio che ricostruisce, con filari di impianto, il disegno delle centurie romane.  Come detto, il nuovo hub logistico si pone come obiettivo l’ottenimento della certificazione LEED, che ambisce al PLATINUM per entrambi gli edifici A e B, WELL per gli uffici e la certificazione del Protocollo Itaca. In particolare, gli elementi di sostenibilità riguardano la creazione di una rete estesa di piste ciclabili che unirà il centro di Novara con il centro di Trecate, integrandolo con un sistema flessibile di trasporto pubblico; la capacità di rendere sostenibili le procedure di costruzione e l’inserimento di spazi verdi, spazi alberati, sistemi drenanti delle acque; la produzione sostenibile di energia, attraverso l’uso estensivo dei pannelli solari e della geotermia; la scelta di materiali di costruzione dalla provenienza certificata, senza impatti di smaltimento e riciclabili;  la qualità degli ambienti interni, per quanto riguarda aria, luce e comfort lavorativo, anche in questo caso certificati LEED.

 

 

LOGISTICA UNO EUROPE - Premio Il Logistico dell'Anno 2020

Innovazione in AMBITO SOSTENIBILITA’ AMBIENALTE

PER IL PROGETTO “IL GREEN TEAM DI LOGISTICAUNO”

Logistica Uno ha iniziato il proprio percorso green già nel 2012 con la progettazione e la realizzazione di un polo logistico di oltre 50.000 mq di magazzini raccordati, situato a Maddaloni in provincia di Caserta. Ma il tema della sostenibilità per l’operatore non è soltanto una mission aziendale, ma anche uno stile di vita da comunicare e trasmettere al suo team. Da qui nasce la campagna di corporate communication Green Team. Lavorare in maniera eco-compatibile significa creare un ambiente di lavoro sostenibile e abbattere gli sprechi (di luce, carta, rifiuti, ecc.) in ufficio. La comunicazione ambientale dev’essere interattiva, per aiutare tutto il team di lavoro a mettere in pratica “atteggiamenti” sostenibili anche dalla propria scrivania. Per questo il 3PL ha istituito i pilastri del suo Green Team: 1) Green Office: sensibilizzazione e consapevolezza del team sulle tematiche del risparmio ambientale, nonché creazione di strumenti di comunicazione corporate con materiali ecofriendly (calendari, block notes, brochure, ecc.) e rassegna stampa interna sul tema della sostenibilità; 2) Green Energy: le buone pratiche per preservare energia, luce e acqua negli ambienti di lavoro (riduzione dei consumi e degli sprechi di luce/acqua/toner/carta in ufficio); 3)  Good People: sostenibilità all’interno del team e team working (attività esperienziali e in azienda di team building, team working). L’obiettivo è che il brand Logistica Uno abbia un impatto positivo sul pianeta, ma anche sulle persone: comunicazione e partecipazione sono due lati della stessa medaglia per la sostenibilità. Per dare un tratto distintivo a questo tipo di comunicazione e per renderla maggiormente impattante, sono stati studiati due appositi loghi per dare un valore aggiunto e coordinato alle azioni con le quali raggiungere l’obiettivo sostenibilità.

 

 

LOGITEAM, SIMPOOL e SI.A.M. - Premio Il Logistico dell'Anno 2020 

Innovazione in AMBITO SOSTENIBILITA’ AMBIENTALE 

PER IL PROGETO DI GESTIONE IN OUTSOURCING DELL’INTERA DISTRIBUZIONE DELLE ACQUE MINERALI SI.A.M.

Il progetto si è mosso in una logica di rete fra imprese regionali per offrire un servizio migliore, in tempi più rapidi e a minor costo rispetto al sistema di interscambio. A tal fine è stata costituita Logiteam, la prima rete di imprese italiana della logistica abbinata agli imballaggi terziari, tra Simpool e aziende siciliane della logistica e dei trasporti (Nicolosi Trasporti, Sicania, Treelle) per la condivisione di attività, knowhow e risorse al servizio del mercato e gli uni degli altri. Il progetto consta attualmente circa 280.000 pallet/anno movimentati ed è destinato a essere facilmente modulabile e scalabile. Simpool ha curato la regia del progetto e il coordinamento della rete Logiteam attraverso l'utilizzo di tre centri di servizio (Logiteam Center) disposti strategicamente a Ragusa, Catania e Palermo, per coprire l’intera rete in minor tempo e minori chilometri possibili. In linea con i principi dell’economia circolare, il progetto è volto a ridurre le inefficienze della supply chain SI.A.M. legate a una gestione poco efficiente dei pallet di trasporto, riorganizzando sia geograficamente che strategicamente gli stakeholder e i punti chiavi della distribuzione, così da eliminare i costi del trasporto di ritorno, ridurre i chilometri a vuoto e le emissioni di CO2. L’intero processo è gestito attraverso tool informatici sviluppati da Simpool e configurati su tablet messi a disposizione gratuitamente del cliente e di tutti i vettori coinvolti (Simtool). Un unico sistema, condiviso da tutti, per favorire la collaborazione attraverso semplificazione e certezza delle informazioni.

 

 

LONATO e NOVA SYSTEMS INDUSTRIA - Premio Il Logistico dell'Anno 2020

Innovazione in AMBITO TECNOLOGICO e LOGISTICA 4.0

PER LA GESTIONE INNOVATIVA DELL’INTERO PROCESSO DI INTEGRAZIONE TRA TRASPORTO FERROVIARIO, HANDLING CONTAINER, LINEE DI PACKAGING E ATTIVITÀ AMMINISTRATIVE

Lonato SpA (Logistica integrata strada ferrovia) e Nova Systems Industria (Information & Communication Technology) hanno messo in atto una innovativa gestione informatica dell’intero processo di integrazione fra trasporto ferroviario, handling container, linee di packaging e attività amministrative. Si tratta di una progressiva implementazione della digitalizzazione dei processi logistici che Nova Systems Industria ha progettato per Lonato sulla base delle necessità di migliorare pianificazione, stoccaggio, movimentazione e repackaging. La configurazione di un data base comune integrato con moduli software è erogato in cloud, come tutti i servizi informatici di Nova Systems Industria, garantendo sempre integrità e accessibilità ai dati oltre che un backup continuo di tutto il patrimonio delle informazioni. L’obiettivo è avere il pieno controllo delle informazioni e dei prodotti, gestendo e monitorando il loro uso, la riduzione dei tempi di movimentazione, la diminuzione degli spazi utilizzati e l’efficientamento dell’intero processo. Il progetto consente la tracciabilità completa del carro ferroviario arrivato al terminal Lonato SpA, del contenitore associato, della merce contenuta, del nuovo articolo generato dal reimballaggio. Anche l’estrazione delle informazioni già nel formato con i parametri del SIAN (sistema informativo unificato di servizi ministero Politiche Agricole) avviene senza nessuna compilazione di supporti manuali. Gli operatori hanno in dotazione dispositivi che, pur essendo terminali informati del sistema ERP, hanno le funzioni degli smart phone, favorendo l’integrazione della lettura ottica dei codici con documentazione fotografica (ad esempio prodotti danneggiato), di posta elettronica e messaggistica sia vocali che testuali. In pratica vengono associate alle informazioni degli standard di lettura (sia GS1 che 2D) le immagini del prodotto acquisite dal dispositivo e la gestione di comunicazioni WLAN, WPAN, WWAN, NFC.

 

 

MALPENSA INTERMODALE E DATAMATIC - Premio Il Logistico dell'Anno 2020

Innovazione in AMBITO TENCOLOGICO E LOGISTICA 4.0

PER IL PROGETTO TOS (TERMINAL OPERATING SYSTEM) RELATIVO A TUTTE LE ATTIVITA’ TERMINALISTICHE DELLA SOCIETA’

Il TOS (Terminal Operating System) sviluppato in partnership tra Malpensa Intermodale e Datamatic sulla base del sistema di telemetria Neptuno ottimizza tutte le attività terminalistiche rendendole più efficienti e sicure. Il sistema basa il suo funzionamento sui dati ricevuti in tempo reale dai mezzi che eseguono le operazioni (gru, tractor portuali, camion, ecc.) e nello scambio automatizzato d’informazioni tra gli enti coinvolti nelle operazioni tramite Webservices, Edi, Xml, ecc. Tutti i moduli del sistema hanno interfacce utenti semplici e intuitive. Ogni gru è equipaggiata con sistemi di localizzazione GNSS di alta precisione, telecamere OCR che consentono la lettura dei codici delle UTI agganciati e di un computer di bordo collegato alla rete di sensori del mezzo che ottiene, in tempo reale, i dati relativi a ogni azione eseguita. Quando viene ricevuta una lista di carico o scarico di un treno, il sistema la carica e la invia ai dispositivi mobili dei responsabili per la spunta. Alla fine della spunta l’informazione viene trasmessa ai mezzi di sollevamento per iniziare l’attività di scarico e allo stesso tempo viene inviato un file di aggiornamento EDI che informa il gestore della merce dell’avvenuto scarico dei container. Di ogni UTI agganciata dalle gru viene tracciata la posizione fin che viene rilasciata. L’ingresso e uscita dei container nei gate è gestita dal modulo di gestione degli interchanges (EIR). Su questo documento vengono evidenziati dettagli disponibili del container e sue condizioni fisiche. Ogni operazione nel terminal viene documentata da immagini che le telecamere delle gru e del piazzale ricavano nelle fasi operative (aggancio, sgancio, ingresso, ecc.) al fine di avere una banca di immagini temporanea per verificare lo stato delle unità di carico.

 

  

MONDELEZ INTERNATIONAL, ESSELUNGA E STEF - Premio Il Logistico dell'Anno 2020

Innovazione in TECNOLOGICO e LOGISTICA 4.0

PER IL PROGETTO “SEMPLIFICAZIONE DELLA FILIERA”

Collaborazione e semplificazione sono due parole chiave nell’ambito della Logistica 4.0. Quando un progetto ha alla base una forte collaborazione, in grado di semplificare la filiera, con risultati e benefici condivisi per tutti gli attori in gioco, si può affermare che questo sia un progetto di successo. E’ quello che è accaduto tra Mondelez, Esselunga e STEF. In test da gennaio 2020, il progetto di certificazione dei carichi e scarico anticipato della merce è stato attivato da maggio 2020 sul CEDI Esselunga di Limito (Milano) e proseguirà sui CEDI di Biandrate (Novara) e Campi Bisenzio (Firenze). Il progetto ha alla base il fatto che il processo di allestimento ordini seguito da STEF sia certificato e con un tasso di errore entro un target concordato, misurabile e controllabile dalle parti. Alla consegna della merce di Mondelez e Fattorie Osella, Esselunga non deve più fare controlli puntuali con benefici soprattutto in termini di disponibilità anticipata della merce e riduzione tempi e costi di controllo. Inoltre l’anticipo del primo scarico alle 5,00 del mattino permette di ottimizzare le attività della giornata e i giri di consegna per l’operatore logistico. I progetti implementati hanno consentito di instaurare un filo diretto tra le funzioni logistiche di cliente, fornitore e 3PL creando i presupposti per una collaborazione quotidiana oltre che su altri temi importanti per tutte le parti coinvolte.

  

 

NOLPAL e PAC 2000A - Premio Il Logistico dell'Anno 2020

Innovazione in AMBITO TECNOLOGICO E LOGISTICA 4.0

PER IL PROGETTO DI DIGITALIZZAZIONE NELL’INTERSCAMBIO EPAL

Pac 2000A-Conad ha sperimentato nel corso del 2019 nella Sicilia Occidentale (oltre 200 tra punti di vendita e magazzini) un modello di logistica collaborativa che prevede la cessione del vecchio sistema gestionale dell’interscambio EPAL, sia diretto sia differito, ad un soggetto terzo, NolPal. Quest’ultima provvede per conto di Pac 2000A a contabilizzare il flusso in ingresso, ad emettere buoni digitali tracciabili ai vettori, a concordare restituzioni secondo calendari concordati fra Pac 2000A ed i suoi fornitori, a formare carichi completi di pallet EPAL selezionati, puliti e pronti al riutilizzo. Il gestionale consente a tutti e 4 gli attori di conoscere in tempo reale, in qualsiasi momento, la situazione reciproca dare/avere. Il nuovo modello gestionale riduce perdite, evita riacquisti di bancali, previene contenziosi, snellisce il lavoro amministrativo e abbassa emissioni e consumi di carburante.

 

 

NUMBER1 LOGISTICS GROUP - Premio Il Logistico dell'Anno 2020

Innovazione in AMBITO SOLIDARIETA’ SOCIALE

PER LA COLLABORAZIONE CON IL BANCO ALIMENTARE ANCHE IN OCCASIONE DELL’EMERGENZA CONDI-19

Dal 2013 Number1 sostiene le attività della Fondazione Banco Alimentare, onlus attiva su tutto il territorio italiano nel recupero delle eccedenze alimentari dalla filiera agroalimentare e nella loro redistribuzione gratuita a oltre 7.500 strutture caritative che assistono più di un milione e mezzo di persone bisognose. Anche in piena emergenza covid-19 la collaborazione tra Number1 e Fondazione Banco Alimentare non è venuta meno, ma anzi si è rafforzata. La pandemia sanitaria si è trasformata presto in emergenza sociale. Da marzo Banco Alimentare ha registrato un aumento di richieste di alimenti da parte delle strutture caritative accreditate (+320 strutture nel periodo marzo-giugno 2020 su un totale di 7.994), che registravano un progressivo aumento della domanda di aiuto pari al 40% con picchi del 70% nelle regioni del sud. Nei 21 magazzini della Rete Banco Alimentare hanno cominciano a scarseggiare i prodotti, soprattutto quelli utili per un aiuto di base (pasta, riso, olio, conserve di pomodoro, legumi in scatola, farina, zucchero, caffè, tonno, biscotti e anche prodotti per l’infanzia). A fronte di questa segnalazione Number1 ha ritenuto doveroso attivarsi lanciando un appello a tutte le aziende sue clienti, aziende di produzione e della GDO, chiedendo di supportare l’azione di Banco Alimentare nel donare alimenti ed eccedenze. In tanti hanno risposto positivamente all’appello, tra queste alcune aziende che non avevano mai donato. Ma non solo, in questa operazione Number1 ha coinvolto anche altri partner logistici perché a loro volta lanciassero l’appello a tutti i loro clienti. L’azienda si è poi fatta carico del trasporto gratuito degli alimenti donati, pari all’equivalente di 8.000 pasti destinati alle persone in stato di bisogno, realizzando un vero circuito virtuoso, esempio reale di economia circolare.

 

  

PROLOGIS - Premio Il Logistico dell'Anno 2020

Innovazione in CORPORATE SOCIAL RESPONSIBILITY

PER LA PROLOGIS COMMUNITY WORKFORCE INITIATIVE E PER L’IMPEGNO UMANITARIO DURANTE L’EMERGENZA COVID-19

Il recente ESG Impact Report  di Prologis (rapporto che riassume i progressi compiuti in materia di tutela ambientale, responsabilità sociale e governance) ha evidenziato i numerosi interventi effettuali dal leader dell’immobiliare logistico in ambito CSR. Oltre alle importanti azioni in ambito sostenibilità ambientale, la società ha fornito risposte alle continue carenze di manodopera nei settori del trasporto, della distribuzione e della logistica, dando vita a un programma di formazione all'avanguardia in materia di logistica digitale attraverso la Prologis Community Workforce Initiative (CWI). L'azienda ha anche fornito strumenti di formazione in realtà virtuale e piattaforme di coinvolgimento dei dipendenti e, attraverso Prologis Ventures, ha collaborato con WorkStep per fornire ai clienti un modo più efficiente ed economico per soddisfare le loro esigenze di personale. Specificamente per covid-19 la Fondazione Prologis ha istituito un fondo di soccorso globale di 5 milioni di dollari per sostenere le organizzazioni no-profit, gli ospedali e le organizzazioni che si occupano di salute e sicurezza pubblica, nonché quelle dedicate all'accesso al cibo e alla ripresa economica. Attraverso il programma "Space for Good", la società ha offerto edifici e piazzali non occupati ad agenzie governative negli Stati Uniti e ad ospedali e organizzazioni di soccorso in tutto il mondo per sostenere gli sforzi di soccorso del coronavirus. Ad oggi Prologis ha messo a disposizione 1,2 milioni di metri quadrati in 13 mercati e donato 4,9 milioni di dollari sotto forma di affitti gratuiti.

 

 

R&P LEGAL & TAX STUDIO ASSOCIATO - Premio Il Logistico dell'Anno 2020

Innovazione in AMBITO NORMATIVO

PER IL PROGETTO “LEGAL COMPLIANCE RATING”

Il progetto consiste in una valutazione preliminare e periodica, effettuata nei confronti dei fornitori di servizi nel settore della logistica, della compliance normativa in tema di governance societaria e profili lavoristici del personale impiegato, nonché del livello di sostenibilità ambientale e sociale adottato dai medesimi fornitori. Esso intende fornire una risposta soddisfacente alle crescenti istanze provenienti dal mondo della logistica, finalizzate a innalzare il livello qualitativo medio della fornitura dei servizi mantenendo inalterata la competitività, nonché a garantire al contempo condizioni produttive capaci di minimizzare i costi sociali e ambientali dell’esercizio di attività d’impresa nel settore. L’idea alla base del progetto, dunque, è che attraverso controlli costanti dei processi di organizzazione delle imprese fornitrici e delle modalità di esecuzione dei relativi servizi sia possibile innalzare il livello medio di conoscenza e controllo della complessa filiera della produzione da parte degli operatori di mercato nel settore della logistica. Tale innalzamento, invero, appare suscettibile di ingenerare un circolo virtuoso, tale per cui l’accresciuta capacità di governo dei processi produttivi, determinando un incremento di corporate social responsability and reputation per gli operatori del settore, crea maggior fiducia nell’opinione pubblica e accresce ulteriormente la domanda di servizi nella logistica da parte dell’utenza finale. 

 

 

S.A.F.I.M. - Premio Il Logistico dell'Anno 2020

Innovazione in ambito SAFETY&SECURITY

PER LA CAMPAGNA “6 SICURO? 6 SAFIM!”

La sicurezza in azienda si ottiene con l’informazione, la formazione e l’addestramento. Ma tutto ciò è sufficiente? Da sempre SAFIM ha ricercato la massima produttività nel massimo rispetto delle regole di sicurezza. Quest’anno ha però deciso di andare oltre, cercando nella piena sicurezza la serenità necessaria a produrre meglio. Come? Aggiungendo la “partecipazione”, per trasformare la sicurezza in azienda da obbligo a buona abitudine. Per questo è nata la campagna “6 sicuro? 6 SAFIM!”. In azienda è stato scelto un tema sulla sicurezza al mese per 6 mesi: estintori e uscite di emergenza; dpi (dispositivi per la protezione individuale), ordine e pulizia dei luoghi di lavoro, segnaletica e viabilità interna, cura della salute personale (stile di vita e fondi sanitari) e infine segnalazione immediata delle situazioni potenzialmente pericolose. Ecco come sono stati sviluppati i temi:

•          (1a settimana) Approfondimenti informativi con cartelli e monitor (bacheca cella 5-a, reception uffici vecchi, reception uffici nuovi)

•          (2a settimana) Presenza in magazzino di SPP (Servizio di Prevenzione e Protezione) e RGSS con quiz su tablet per ripassare ulteriormente gli approfondimenti formativi

•          (3a settimana) Raccolta suggerimenti + Raccolta testimonianze di infortuni o mancati infortuni

•          (4a settimana) Premio al miglior suggerimento/dipendente virtuoso e pubblicazione sui monitor e nelle bacheche

•          (sempre) Pubblicazione sui monitor e nelle bacheche dei VOLTI della SICUREZZA

La sicurezza dipende dal comportamento e dalle iniziative personali che, se correttamente indirizzate, possono fare la differenza. Serve a vincere la resistenza di gregge e rendere il comportamento virtuoso un bene per tutti, apprezzato e imitato dai colleghi. Il progetto si è inoltre prestato a divenire contenitore e megafono delle informazioni necessarie a combattere il covid-19, moltiplicando gli strumenti di conoscenza e consapevolezza essenziali per affrontare con maggior serenità un’emergenza inaspettata e ignota.

 

 

SIMPOOL - Premio Il Logistico dell'Anno 2020

Innovazione in AMBITO SOSTENIBILITA’ AMBIENTALE

PER IL PROGETTO “GREENYPACK”: GLI IMBALLAGGI GREEN & SMART

GreenyPack è la linea completa di pallet in plastica riciclata e riciclabile. Questi pallet sono realizzati con materia prima rigenerata, derivata dal recupero dei rifiuti da imballaggio (generalmente costituiti da PE, PP, PA , carta e alluminio). Gli scarti delle imprese diventano quindi nuova energia per le imprese stesse, grazie a un processo che trasforma il rifiuto in risorsa. GreenyPack favorisce una logistica più sostenibile, riducendo l’impatto ambientale degli imballaggi terziari (pallet), evitando l’utilizzo di materia prima vergine (a esempio legno) e l’incontrollata generazione di rifiuti non riciclabili. La linea di pallet GreenyPack è dotata di funzionalità “intelligenti”, grazie a sistemi RFID (tracciamento) e al possibile inserimento nei vani interni (smontabili e assemblabili) di dispositivi IoT per monitorare ogni fase della merce trasportata (umidità, temperatura, urti accidentali).

 

 

THE ADECCO GROUP - Premio Il Logistico dell'Anno 2020

Innovazione in AMBITO FORMATIVO

PER IL PROGETTO THE LOGISTICS CHALLENGE

Il progetto è stato ideato e sviluppato con l’obiettivo di creare un reale ponte tra scuole, Istituti scolastici ITS e aziende, con la caratteristica fondamentale di essere dedicato alla Logistica, settore di cui a volte non si conosce la portata. The Logistics Challenge ha infatti l’ambizione di raccontare ai giovani le notevoli opportunità offerte dalla Logistica: nasce nel 2018 da una comunità d’intenti con Assologistica Cultura e Formazione, nel voler portare un contributo innovativo e concreto per il settore e nel 2020 è giunto alla seconda edizione. Nonostante la pandemia, i numerosi partner coinvolti hanno avuto la determinazione di portare comunque avanti il progetto, con modalità differenti e quindi più digitali. Il valore dell’iniziativa sta nel creare un network solido e di valore tra gli istituti formativi a indirizzo logistico e le aziende del settore. I giovani coinvolti sviluppano business game/project work commissionati direttamente dalle aziende e si cimentano per trovare soluzioni innovative a un problema aziendale. Allo stesso modo per le aziende c’è l’opportunità di creare un link con i giovani, conoscendoli già prima della fine del percorso formativo per valutare eventuali interessi a inserirli nel proprio organico. Il contest finale è un evento in cui gli studenti presentano i loro progetti e la giuria tecnica valuta (secondo criteri definiti) gli elaborati. Una vera occasione di network di settore, dove tutti i partner coinvolti lavorano insieme per portare valore al settore della logistica.

 

 

 

TWS – TRANS WORLD SHIPPING - Premio Il Logistico dell'Anno 2020

Innovazione in ambito TECNOLOGICO e LOGISTICA 4.0

PER IL PROGETTO RETAIL 4.0 – SISTEMI DI TRACCIABILITÀ INTELLIGENTE PER LE INTEGRAZIONI TRA LOGISTICA E RETAIL

La proposta progettuale intende unire le imprese del mondo della manifattura di pregio con realtà altamente specializzate nella creazione di soluzioni innovative nel campo della distribuzione e del retail per lo sviluppo di una strategia omnicanale finalizzata al miglioramento dell’esperienza di acquisto. Applicare una strategia omnicanale significa essere presenti su più canali di vendita in maniera organica, programmata e coerente con una visione e gestione unica del rapporto con il consumatore. Questo comporta una serie di cambiamenti organizzativi e strutturali che sono affrontati all’interno del progetto attraverso un approccio collaborativo tra le imprese della filiera che si impegneranno nella progettazione di innovative strategie e la messa a punto dei giusti strumenti in grado di aumentare la platea dei clienti e la loro soddisfazione. Nello specifico il progetto prevede lo sviluppo di collezioni fortemente innovative, capsule collection, in grado di integrare l’innovazione nel campo dei materiali all’innovazione stilistica nel settore della calzatura. Su questo fronte le aziende GIANO srl e MONTEBOVE si impegnano nella creazione di collezioni innovative che richiederanno un’attenta fase di studio e ricerca dei nuovi materiali funzionali in grado di dare confort e pregio estetico al prodotto finale. Queste nuove collezioni saranno distribuite attraverso innovativi sistemi di tracciabilità sviluppati da TWS. Saranno inoltre progettati e testati nuovi modelli di business che prevedono l’utilizzo di piattaforme digitali per il commercio elettronico prodotte da VST (B2B E B2C) e dispositivi fisici progettati da GROTTINI che andranno ad ibridare nel modo più opportuno la presenza fisica e digitale del brand nei diversi canali distributivi. Il progetto è finanziato da Regione Marche con Fondi EU POR FESR.

 

 

UNIEURO - Premio Il Logistico dell'Anno 2020

Innovazione in AMBITO TECOLOGICO e LOGISTICA 4.0

PER L’ADOZIONE DI SOLUZIONI RTLS (REAL TIME LOCATION SYSTEM) AUTO-ID PRESSO IL POLO LOGISTICO DI PIACENZA, IN COLLABORAZIONE CON JUNGHEINRICH

Nell’intralogistica, l’introduzione di soluzioni digitali sta portando grandi risultati nella riduzione dei costi, nell’aumento dell’efficienza, della produttività e della sicurezza in magazzino. Unieuro, catena italiana di elettronica di consumo ed elettrodomestici leader del settore con oltre 500 negozi in tutta Italia, nel suo polo logistico di Piacenza ha deciso di implementare una soluzione innovativa da integrare nel suo processo logistico. Gli obiettivi di Unieuro erano quelli di ottimizzare la gestione dei flussi logistici, migliorare la tracciabilità delle unità di carico (UdC) gestite a catasta nell’area di spedizione (45.000 mq) e aumentare la sicurezza all’interno della stessa, dato l’elevato numero di mezzi (30 carrelli elevatori) e personale a piedi presenti. Il team di progetto Jungheinrich ha proposto una soluzione basata sulle nuove tecnologie di Real Time Location System. Queste soluzioni RTLS offrono l’opportunità di identificare e tracciare automaticamente la posizione di oggetti o persone in tempo reale e consentono di sviluppare sistemi di autoidentificazione dell’unità di carico basati sulla posizione del carrello (Auto-ID). Le movimentazioni sono tracciate senza alcuna necessità di lettura di etichette barcode. La soluzione offerta da Jungheinrich si basa sui principi di semplicità, flessibilità e personalizzazione e genera diversi benefici nella gestione di un magazzino, con incrementi di produttività del 20% e riduzione degli errori del 40%.

 

 

UNIS&F – UNINDUSTRIA SERVIZI E FORMAZIONE TREVISO E PORDENONE - Premio Il Logistico dell'Anno 2020

Innovazione in AMBITO FORMATIVO

PER LA REALIZZAZIONE DEL PERCORSO “AEO” PER RESPONSABILI DELLE QUESTIONI DOGANALI IN COLLABORAZIONE CON ASSOLOGISTICA CULTURA E FORMAZIONE

UNIS&F è la società di servizi e formazione del Sistema Confindustria che opera nelle province di Treviso e Pordenone e si propone di affiancare il business con servizi di supporto altamente specializzati; di offrire attività di formazione delle risorse umane in tutte le tematiche di interesse aziendale; di assistere le imprese nel recupero di finanziamenti per realizzare piani di formazione e servizi di consulenza. UNIS&F prosegue e sviluppa l’esperienza maturata nel percorso ventennale di Formazione Unindustria Treviso, raccogliendola e integrandola con le competenze perfezionate da Iniziative Unindustria nel corso della propria attività di consulenza. Da luglio 2012 le imprese trovano in UNIS&F un unico interlocutore che garantisce risposte competenti ed efficaci per le esigenze aziendali. Da tempo UNIS&F collabora proficuamente con Assologistica Cultura e Formazione, ramo formativo di Assologsitica, nella realizzazione di uno speciale percorso formativo AEO (Operatore Economico Autorizzato) destinato alla formazione dei responsabili delle questioni doganali.

 

  

YUSEN LOGISTICS ITALY - Premio Il Logistico dell'Anno 2020

Innovazione in AMBITO SOLIDARIETA’ SOCIALE

PER IL SUPPORTO LOGISTICO DURANTE LA PANDEMIA DI COVID 19 AL PROGETTO DI A.C. MILAN A VANTAGGIO DEGLI ABBONATI OVER 65

Cura del cliente e flessibilità in termini operativi sono i valori che Yusen Logistics Italy si prefigge di offrire ai propri clienti. In tali termini si colloca il progetto A.C. Milan, nato dalla volontà del cliente di offrire un rapido e concreto aiuto alla categoria di abbonati maggiormente colpita (over 65) durante la pandemia di covid-19, distribuendo circa 2mila “care pack” contenenti prodotti alimentari. La particolarità del progetto A.C. Milan è insita nel suo essere nato e cresciuto in un periodo non comune, necessitando di tempi ridotti per l’organizzazione e il completamento delle attività. Yusen Logistics Italy quale provider logistico scelto da A.C. Milan ha garantito una risposta immediata, supportando il cliente attraverso l’intera organizzazione e gestione della supply chain e pianificando ricezione e storage dei prodotti, operazioni di kitting necessarie alla creazione dei care pack e curandone il “last mile delivery” presso i supporter over 65. Studi approfonditi sono stati inoltre condotti per completare ogni attività nel rispetto delle straordinarie norme di sicurezza imposte dal periodo, garantendo un elevato standard di sicurezza agli operatori impiegati nella attività, agli addetti alla distribuzione e ai supporter destinatari delle spedizioni.

 

16/12/2020, © Euromerci - riproduzione riservata

lascia il tuo commento
Nominativo E-mail Testo Antispam Change Image

visualizza la versione PDF

social share
più recenti

Torino-Lione: attribuiti alla Regione Piemonte 32 milioni per opere di tutela ambientale e sociale

21/09/2021

Si è conclusa la procedura di approvazione della convenzione tra Mims, Ferrovie dello Stato, società Tunnel Euralpin Lyon Turin e la Regione: stabilisce le modalità per gli interventi compensativi dell’impatto territoriale e sociale del tunnel.
read more..

Secondo l'ISTAT a luglio le nostre esportazioni sono ancora in crescita

20/09/2021

L'aumento è più intenso per l'export (+2,6%) che per l'import (+1,3%); il dato delle esportazioni è dovuto al forte incremento delle vendite verso i mercati extra Ue (+7,5%) mentre scendono quelle verso l’area Ue (-1,8%).
read more..

Inaugurata nuova sede per la filiale di Udine di FERCAM

20/09/2021

L’azienda altoatesina rafforza la presenza nel Friuli Venezia Giulia con il trasloco in un nuovo sito, resosi necessario per rispondere alla forte domanda di servizi logistici dei clienti locali.
read more..

Malpensa: lavori record per rifare la pista 17L/35R

20/09/2021

Poco più di un mese per cambiare volto a pista e vie di rullaggio D e E dell'aeroporto: 24 ore su 24, 7 giorni su 7 e oltre 100 addetti coinvolti per un importo totale di 11 milioni di euro.
read more..
più letti

Pedaggi autostradali, stop agli aumenti delle tariffe 2020

02/01/2020

Sono stati differiti dal decreto milleproroghe gli incrementi tariffari per la quasi totalità della rete autostradale nazionale.
read more..

Mercitalia Intermodal apre servizio tra Friuli e Piemonte

02/01/2020

Il collegamento ferroviario sarà operativo dal 13 gennaio fra l’Interporto di Cervignano del Friuli (Udine) e l’Interporto di Torino Orbassano.
read more..

Altri limiti settoriali dall'Austria al traffico pesante in transito

07/01/2020

Il divieto è stato esteso a nuove tipologie di merci, ovvero carta e cartone, prodotti a base d'oli minerali fluidi, cemento, calce e gesso, tubi e profilati cavi e anche cereali.
read more..

Ritenute e compensazioni in appalti e subappalti per il contrasto della somministrazione illecita di manodopera: la conversione in legge

07/01/2020

Con la legge di conversione del Decreto Legge n. 124 del 26.10.2019, in corso di pubblicazione, è ora definito il quadro normativo in tema di responsabilità solidale nell’outsourcing. Articolo a cura dell'avv. Piergiorgio Bonacossa.
read more..