home » Le notizie di oggi » “Italy Smart Export”: per le nostre esportazioni c'è futuro se c'è collaborazione pubblico-privato

“Italy Smart Export”: per le nostre esportazioni c'è futuro se c'è collaborazione pubblico-privato

Il futuro dell’export delle grandi aziende, ma anche delle PMI, è una stretta collaborazione fra imprese private e autorità pubbliche per rendere “smart” le catene logistiche, sfruttando la digitalizzazione dei processi e l’innovazione della blockchain. È quanto emerso oggi al Centro Congressi Molo IV di Trieste durante “Italy Smart Export”, la prima conferenza in presenza e digitale dedicata al tema della digitalizzazione delle filiere globali. Organizzato dall’Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Orientale e ACCUDIRE Srl, in collaborazione con l’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli (ADM), Benetton Group, Credimpex e gli Osservatori Digital del Politecnico di Milano, è stato seguito da un centinaio di persone in sala e 200 online, grazie alla diretta streaming. A moderare l’evento la giornalista Morena Pivetti, esperta di economia e trasporti.


All’AD di ACCUDIRE Abramo Vincenzi il compito di illustrare la case history riguardante la collaborazione tra il gruppo Benetton e il porto di Trieste nella gestione delle spedizioni dell’azienda veneta con la Turchia.  Avvalendosi di flussi totalmente digitali per la gestione documentale delle merci, il nuovo sistema di gestione del preavviso con valenza doganale, frutto della collaborazione fra l’Authority giuliana, ADM e la piattaforma digitale ACCUDIRE, sfrutta al meglio tecnologie di cloud computing e blockchain, garantendo al contempo agilità delle operazioni e sicurezza dei dati. A questi elementi tecnologici si è aggiunta una essenziale e virtuosa collaborazione fra istituzioni, imprenditoria e tutti i soggetti della filiera distributiva.


Un momento del convegno triestino


A seguire, la tavola rotonda “Innovazione e digitale per una filiera globale interconnessa, sicura e veloce” ha visto dialogare, insieme al Presidente dell’Autorità di Sistema Portuale Zeno D’Agostino, il Direttore Centrale della Direzione Dogane ADM Maurizio Montemagno, il Direttore Logistico di Benetton Group Valentino Soldan e il Direttore dell’Osservatorio Digital Innovation del Politecnico di Milano Valeria Portale. Oggetto del dibattito il ruolo fondamentale dei soggetti pubblici come l’Autorità di Sistema e ADM nel mettersi al fianco delle aziende private affinché l’intero processo dell’export sia agile, snello, garantito e consenta al Made in Italy di raggiungere le destinazioni finali permettendo alle imprese italiane di rimanere competitive sui mercati.


Il secondo talk, titolato “Digitalizzazione dei porti, interoperabilità pubblico-privata e blockchain per uno smart export” ha approfondito gli aspetti più concreti dello smart export coinvolgendo il responsabile dell’Area Porto Digitale di Trieste Ivano Di Santo, Marco Mattiocco della Direzione Digital Transformation di ADM, la responsabile dell’Ufficio Adempimenti Doganali di Benetton Group Alessandra Neri e il ricercatore dell’Osservatorio Blockchain del Politecnico di Milano Giacomo Vella. Il Presidente di Credimpex Italia Alfonso Santilli ha quindi affrontato il tema dell’interazione tra imprese, autorità e banche nell’ottica di un futuro sempre più digitale.


“Questo progetto pilota si inserisce in un lavoro pluriennale di innovazione digitale svolto dall’Autorità portuale in ottica di sistema, cioè integrando non solo tutti i nostri porti tra loro, ma i porti con gli interporti e tutte le infrastrutture presenti sul territorio, con l’obiettivo di diventare protagonisti delle supply chain globali” ha spiegato il presidente Zeno D’Agostino. “Grazie al nostro port community system, che ha digitalizzato al 100% tutte le operazioni portuali, siamo in grado di gestire in maniera integrata tutto il processo. La sfida per il futuro è che mondo pubblico e mondo privato, come in questo caso, riescano a collaborare per digitalizzare e rendere smart le catene logistiche, permettendo così l’accesso semplice ed efficiente di queste filiere alle nostre PMI”.

24/09/2021, © Euromerci - riproduzione riservata

lascia il tuo commento
Nominativo E-mail Testo Antispam Change Image

visualizza la versione PDF

social share
più recenti

I business park di VGP Italy al 100% di occupazione

29/11/2021

Entro la fine dell’anno saranno completati ulteriori 35.000 mq, portando così il portfolio totale dell'azienda a 85.000 mq di area affittabile complessiva, con la full occupancy già sui 4 parchi di Valsamoggia (BO), Calcio (BG), Sordio (LO) e Padova.
read more..

Sportello Unico Doganale, le novità in un webinar gratuito

29/11/2021

E' organizzato da Assologistica Cultura e Formazione il prossimo 10 dicembre (ore 11,00-12,00) con relatore l'avv. Ettore Sbandi dello Studio Legale Tributario Santacroce.
read more..

290 punti di ricarica e-Totem nei compound di Gefco

29/11/2021

Queste stazioni di ricarica per veicoli elettrici rientrano nel progetto da 7 milioni di euro lanciato nel 2020 dal 3PL in risposta alla crescita esponenziale del mercato dei veicoli elettrici.
read more..

Porto di Venezia, merci in uscita automatizzate

29/11/2021

Il sistema, operativo al varco di Via del Commercio, verrà esteso anche al varco di Via dell’Azoto e quindi alle procedure di pagamento delle tasse portuali per le merci che effettuano pratiche doganali fuori dall’ambito portuale.
read more..
più letti

SOSTENIBILITA', CRUCIALE PER LA LOGISTICA

24/01/2020

Muovere le merci (comprese quelle generate dall'ecommerce) senza inquinare (a vario titolo) è una sfida che il nostro settore sta affrontando. Come? La risposta al prossimo Shipping, Forwarding & Logistics meet Industry 2020.
read more..

Traffici in calo del 5 percento nel porto di Trieste

12/05/2020

Ma non è tutto negativo; registrata una crescita (+4%) nel settore ro-ro e l’attivazione di nuovi servizi intermodali, cifra di un porto resiliente che non ha mai smesso di lavorare.
read more..

CHEP ottiene la certificazione Top Employer in Europa

04/02/2020

Confermate per il terzo anno consecutivo le elevate condizioni lavorative per i dipendenti e le best pratice delle risorse umane.
read more..

Maersk sospende i servizi con Genova e La Spezia

15/04/2020

Resta attiva la chiamata nel porto di Gioia Tauro sulla linea AE11; di qui con hub Barcellona partie un collegamento feeder settimanale verso i porti liguri.
read more..