home » Dal mercato » Flotta green per Arcese con gli IVECO Stralis NP460

Flotta green per Arcese con gli IVECO Stralis NP460

A partire dal mese di aprile, Arcese introdurrà 4 nuovi IVECO Stralis NP 460 FP Low Tractor alimentati a gas naturale liquido (LNG) a seguito di un accordo con IVECO, partner strategico con cui l’azienda condivide l’attenzione per lo sviluppo sostenibile. L’obiettivo comune è testare le performance operative dei mezzi e valutare quindi l’impiego di questo tipo di veicoli nel trasporto pesante.


In particolare, Arcese effettuerà alcuni test mirati a verificare le performance in termini di consumi, costi di manutenzione e gestione ma soprattutto di valutare l’inserimento di questi nella flotta Arcese per i servizi della divisione Road Freight FTL (strada e multimodale). I mezzi sono stati scelti per la loro capacità di ridurre i consumi di carburante e massimizzare la capacità di carico. I veicoli, infatti, sono dotati di un motore alimentato da 460 cavalli con doppio serbatoio LNG, che garantisce un’autonomia di 1.150 chilometri*. 


L'impiego di questa tipologia di trattore, inoltre, comporta un notevole miglioramento per l'ambiente sia dal punto di vista acustico (emissioni sonore contenute rispetto ai motori diesel) che per l'importante abbattimento delle emissioni in atmosfera con un 90% in meno di NO2, un 99% in meno di PM e, qualora venga impiegato il biometano, un 95% in meno di CO2 rispetto alle equivalenti versioni diesel **




Una sostenibilità ulteriormente ottimizzabile, se si considera che questi mezzi agganciano un semirimorchio megatrailer, che avendo una capacità di carico superiore consentono di trasportare più merce diminuendo di conseguenza l’impatto ambientale. “La nostra azienda è da sempre attenta all’evoluzione tecnologica e oggi l’interesse per la ricerca e l’innovazione si concretizza in una serie di attività e progetti volti a dimostrare la volontà del gruppo di investire nel LNG come alternativa al gasolio, per rendere ancora più ecosostenibili i nostri servizi di trasporto - commenta Marco Manfredini, corporate COO del Gruppo Arcese – e Siamo orgogliosi di essere i primi operatori logistici in Italia ad introdurre trattori Low Tractor alimentati a LNG e di avere un partner come IVECO al nostro fianco in questo progetto.” 


Un importante e strategico investimento, quello dell’immatricolazione di questi nuovi mezzi, che sono tra i primi veicoli LNG Low Tractor consegnati sul territorio europeo e che vanno a implementare una flotta di complessive 700 unità, impiegate da Arcese sulle tratte in Italia e Europa. La scelta da parte di Arcese di convertire parte della propria flotta ai carburanti alternativi da un lato conferma non solo la volontà dell’azienda di offrire un servizio eccellente ai propri clienti nel pieno rispetto dell’ambiente, ma anche l’impegno costante al raggiungimento degli obiettivi fissati dalla Comunità Europea in materia di inquinamento, che richiedono entro il 2030 una riduzione del 30% delle emissioni di CO2 prodotte dal traffico dei veicoli industriali e commerciali. 

*Dati dichiarati dalla casa costruttrice per i Low Tractor. Nel caso di veicoli non ribassati l’autonomia sale fino a 1.600 km.  
** Dati dichiarati dalla casa costruttrice per i Low Tractor 



La consegna dei mezzi si è svolta il 9 aprile presso la sede Arcese di Rovereto, alla presenza di Marco Manfredini – corporate COO del Gruppo Arcese insieme a Mihai Daderlat, IVECO Italy market business director, Alessandro Oitana, IVECO medium & heavy business line manager, e Alberto Aiello, AD di Officine Brennero, la concessionaria di zona di riferimento.


10/04/2019, © Euromerci - riproduzione riservata

lascia il tuo commento
Nominativo E-mail Testo Antispam Change Image

visualizza la versione PDF

social share
più recenti

Una app in BLG Logistics favorisce i rapporti personali

02/07/2020

All’interno della piattaforma i dipendenti del Gruppo trovano ultime novità e comunicati stampa, interagendo con commenti, scambio di idee e domande su qualsiasi argomento.
read more..

Assologistica: l'autoproduzione nei porti deve rispettare norme e leale concorrenza

01/07/2020

L'Associazione ricorda quanto sia fondamentale che in un ambito come quello portuale, dove operano diversi soggetti, le regole siano puntuali e uniformemente applicate, anche per garantire elevati standard di sicurezza.
read more..

Il Tar del Lazio decide il reintegro di Zeno D'Agostino

30/06/2020

Il manager dovrà essere reintegrato nell'incarico di presidente dell'Autorità portuale del Mare Adriatico orientale; plauso della deputata Debora Serracchiani (Pd).
read more..

Martedì 7 luglio si tengono gli Stati Generali della moda

30/06/2020

Oltre 1.500 aziende e più di 50 speaker autorevoli si sono dati appuntamento per rilanciare l’intero settore in un momento di profondo cambiamento.
read more..
più letti

“Ridurre 100 viaggi all'anno”, progetto NUMBER 1- Bauli

27/05/2019

L'operatore parmense lo ha presentato di recente al Festival dello Sviluppo Sostenibile di Milano.
read more..

Chiusa a Milano la terza edizione di Drug Supply Chain

14/05/2019

L'evento ideato da IKN Italy tratta il tema nella sua completezza, dalla pianificazione della supply chain alla gestione dell'ultimo miglio.
read more..

Africa Logistics Network si terrà a Istanbunbul

04/04/2019

Il meeting annuale (13-16 ottobre 2019) della community di spedizionieri internazionali operanti in tutto il Continente nero è giunto alla sua 5a edizione.
read more..

Numeri da record per il 2018 di Baoli (Gruppo Kion)

25/01/2019

La casa costruttrice di carrelli value for money ha raggiunto il record di 800 ordini e conta su una rete vendita e assistenza di 70 dealer.
read more..