home » Dal mercato » Operatività lean e carrelli intelligenti secondo Toyota

Operatività lean e carrelli intelligenti secondo Toyota

Dall'autunno 2018 tutti i carrelli da magazzino elettrici prodotti dalla società saranno consegnati con i sistemi di interconnessione già integrati, basati sulla tecnologia I_Site che è leader nel proprio settore. “Godiamo di una reputazione mondiale per il nostro Lean Thinking e beneficiamo dei continui miglioramenti dovuti all’adozione di tecnologie all’avanguardia nei nostri processi logistici. Il valore della interconnessione non può essere ignorato nei complessi sistemi logistici odierni come mezzo per eliminare gli sprechi. Toyota vuole dare un contributo serio nel migliorare l’efficienza ed incoraggiare operazioni logistiche più lean in Europa”, afferma Ralph Cox, senior vice president, sales e marketing di Toyota Material Handling Europe.


Dati interconnessi e sempre più condivisi
La scelta dell'interconnessione porta una serie di vantaggi per i clienti Toyota, visto che i dati principali delle attività diventeranno disponibili, e soggetti solo ad un accordo di condivisione dei dati. L’utilizzo del mezzo gioca un ruolo chiave in questa storia. I dati rilevati da sistema I_Site già a disposizione di Toyota, derivanti da circa 60.000 carrelli intelligenti già attivi, mostrano che diverse aziende posso eliminare in modo consistente gli sprechi delle proprie risorse, migliorando il livello di utilizzo dei mezzi, che tipicamente si posiziona attorno al 35%. “Questo probabilmente porterà a una minore richiesta di carrelli da parte dei nostri clienti, perché inizieranno ad utilizzare una migliore pianificazione delle flotte, ma noi sappiamo che questa è la via da percorrere con responsabilità se si vuole essere fornitori di prodotti e partner commerciali”, aggiunge Cox.



Con la tecnologia I_Site Toyota MH è leader nel proprio settore


Fattore "uomo" e fattore "sicurezza"
Un altro elemento chiave è la gestione dell’operatore e della sicurezza. Gli incidenti nella movimentazione delle merci comportano un onere gravoso in termini di danni alle attrezzature, alle scorte e ancora peggio causano lesioni. I dati raccolti dal sistema I_Site mostrano che l’adozione di comportamenti corretti, unita alla capacità di monitorare come vengono utilizzati i carrelli, può sostanzialmente ridurre i costi per riparazioni e danni – fino al 70%. “Questo è un altro esempio di come possiamo aiutare i nostro clienti ad evitare sprechi costosi - spiega ancora Cox - Lavoreremo a stretto contatto con tutti i nostri clienti, per costruire report di dati che rispecchino esattamente le loro richieste, rendendo disponibili ulteriori canali di informazioni. Il nostro obiettivo non è solo di essere il leader di mercato come fornitori di soluzioni e servizi per la movimentazione delle merci - noi vogliamo anche condividere le nostre conoscenze ed esperienze per aggiungere valore ai risultati economici dei nostri clienti.” Questo coincide anche con il lancio dell’ultima piattaforma per le attività di Service introdotta da Toyota, che consente di semplificare gli interventi di assistenza per carrelli interconnessi, con aggiornamenti da remoto e una manutenzione basata sui dati operativi, con un risultato di ridurre i tempi di fermo macchina ed i costi in generale.



Sono circa i 60.000 carrelli intelligenti Toyota MH già attivi

06/06/2018, © Euromerci - riproduzione riservata

lascia il tuo commento
Nominativo E-mail Testo Antispam Change Image

visualizza la versione PDF

social share
più recenti

Hyundai rielabora l'E-Stapler a tre e quattro ruote

27/03/2020

La Casa costruttrice ha effettuato importanti modifiche alla serie-U dei suoi carrelli elevatori a propulsione elettrica; la novità è rappresentata dallo sterzo Zapi della serie ACE, dal motore di propulsione Schabmüller e dal cambio ZF.
read more..

Assologistica: stop alle troppe disposizioni anti-Covid 19

27/03/2020

Il presidente Andrea Gentile sollecita una sorta di regia per mitigare l’eccesso di interventi normativi, la cui frammentazione disorienta ancor di più gli operatori economici, già provati da una situazione senza precedenti.
read more..

Per Deutsche Post DHL fatturato su di quasi il 3%

27/03/2020

Nel 2029 tutte le cinque divisioni del gruppo hanno contribuito a raggiungere un fatturato di 63,3 miliardi di euro, con un utile operativo (EBIT) di 4,1 miliardi di euro (+30,5%).
read more..

Lotta al coronavirus, con ”Innova per l'Italia” il Governo chiama a raccolta gli innovatori

27/03/2020

Il progetto riguarda aziende, università, enti e centri di ricerca, associazioni, cooperative, consorzi, fondazioni e istituti che possono fornire un contributo nell'ambito dei dispositivi per prevenzione, diagnostica e monitoraggio del virus.
read more..
più letti

CEVA Italia premiata per l'innovazione nella formazione

11/11/2019

Il premio "Il logistico dell'Anno 2019" riconosce al 3PL l'aver certificato i suoi warehouse manager e platform manager secondo gli standard fissati dalla European Logistics Association.
read more..

Vicenda ArcelorMittal, le associazioni dell'Autotrasporto chiedono incontro al Governo

11/11/2019

L'obiettivo è quello di trovare una soluzione che salvaguardi il settore del trasporto del comparto siderurgico.
read more..

ASSEGNATI A MILANO I PREMI IL LOGISTICO DELL'ANNO 2019

08/11/2019

L’auditorium Giò Ponti di Assolombarda ha accolto la cerimonia di premiazione di manager e imprese che hanno fatto dell’innovazione il loro punto di forza. L'evento è stato accompagnato da un affollato convegno sui trend del nostro settore.
read more..

Mercitalia Fast festeggia il primo anno di operatività

07/11/2019

Seicento chilometri tra l’Interporto di Bologna e Caserta Marcianise in 3 ore e 30 minuti: questo è quello che offre il servizio di Mercitalia Logistcs partito il 7 novembre 2018 su treni ad alta velocità sulla linea dedicata all’alta velocità.
read more..