home » In primo piano » Per i barometro Timocom record di carichi a fine 2020

Per i barometro Timocom record di carichi a fine 2020

Anche il quarto trimestre del 2020, anno turbolento condizionato dal coronavirus, ha mostrato una tendenza positiva. Il Barometro dei trasporti TIMOCOM, che registra le richieste di trasporto inserite in 44 paesi europei nella borsa carichi dell’azienda tedesca, presenta un aumento del 9% rispetto al terzo trimestre del 2020

 

 

Sebbene i numeri siano scesi ad ottobre (-4%) e a novembre (-28%) in rapporto a un settembre decisamente forte (+70%), nel mese di dicembre il settore si è fortemente ripreso. Rispetto al mese precedente, gli inserimenti dei carichi sono aumentati di nuovo del 18%. Questa crescita salta particolarmente all’occhio, perché dicembre ha superato novembre 2020 di quasi 1,5 milioni di carichi. Un valore notevole, poiché solitamente l’ultimo mese dell’anno è caratterizzato da valori decisamente inferiori. Nel complesso, il numero di inserimenti di carichi nel 2020 è aumentato dell’8% rispetto al 2019, nonostante le considerevoli oscillazioni dovute alla pandemia. Ma la crescita è stata fortissima anche negli inserimenti di carichi dall’Italia alla Germania (ottobre +58%, novembre +128%, dicembre +139%). A questo proposito, possiamo dire che, il record di offerte di carichi registrato in chiusura d’anno ha colmato, nel bilancio complessivo, il gap con il 2019 che si era venuto a creare durante il lockdown primaverile. A sostegno di queste cifre, l’istituto nazionale di statistica tedesco ha registrato per il mese di novembre 2020 una crescita dell’import dall’Italia del +7,4% rispetto allo stesso mese del 2019. 

 

 

Risultati in crescita, nonostante la pandemia 

Confrontando le cifre del trimestre con quelle dell’anno precedente, nonostante i valori di ottobre e novembre, nel 2020 si è registrato un aumento complessivo degli inserimenti di carichi del 53% rispetto al 2019. Infatti, come già accaduto a settembre del 2020, anche a ottobre sono stati nuovamente superati i 10 milioni di carichi mensili. Ottobre, novembre e dicembre mostrano inoltre gli scostamenti più significativi rispetto all’anno precedente. Espresso in numeri, il confronto del trimestre con quello dell’anno precedente 2019 si mostra come segue: ottobre +43%, novembre +47% e dicembre +76% di domanda di trasporti


 

 

Trend in ripresa nonostante l’alta volatilità 

Il quadro generale del barometro nel 2020 è stato caratterizzato da un’elevata volatilità unita a segni di ripresa parziale degni di nota. Un fattore determinante di questa volatilità è stato rappresentato senza dubbio dai diversi periodi di confinamento in numerosi paesi europei. Un esempio tra tutti: le offerte di carichi per tratte dalla Germania alla Francia sono letteralmente crollate ad aprile dell’84% e a maggio del 67% rispetto al 2019. Dopo l’allentamento dei rigorosi blocchi a metà maggio, a giugno la domanda è rapidamente salita, aumentando addirittura del 16% rispetto allo stesso mese dell’anno precedente. 

 

 

Boom delle esportazioni dall'Italia alla Germania 

La pandemia ha registrato forti ripercussioni anche nelle singole relazioni tra altri paesi analizzati dal Barometro dei trasporti Timocom.  A livello generale, anche qui osserviamo che dicembre si è dimostrato essere il mese più forte dell’anno. Particolarmente rimarchevole è stato ad esempio l’import dall’Austria verso la Germania, che nell’ultimo trimestre del 2020 è aumentato in media di circa il +175% rispetto all’ultimo trimestre del 2019. 

Ma la crescita è stata fortissima anche negli inserimenti di carichi dall’Italia alla Germania (ottobre +58%, novembre +128%, dicembre +139%). A questo proposito, possiamo dire che, il record di offerte di carichi registrato in chiusura d’anno ha colmato, nel bilancio complessivo, il gap con il 2019 che si era venuto a creare durante il confinamento primaverile. A sostegno di queste cifre, l’istituto nazionale di statistica tedesco ha registrato per il mese di novembre 2020 una crescita dell’import dall’Italia del +7,4% rispetto allo stesso mese del 2019.

 

30/01/2021, © Euromerci - riproduzione riservata

lascia il tuo commento
Nominativo E-mail Testo Antispam Change Image

visualizza la versione PDF

social share
più recenti

Nuovo progetto speculativo per Logistics Capital Partners

12/04/2021

Il sito di 28,3 ettari è situato a Cremona, adiacente alla A21, a soli 20 minuti di auto dallo svincolo A1 di Piacenza ed è collegato a Milano - 75 km a nord-ovest - e a Brescia - 50 km a nord-est.
read more..

CEVA Logistics aderisce all'European Supply Chain Day

12/04/2021

Per il 6° anno consecutivo il 3PL rinnova la partecipazione all'evento che rappresenta un’opportunità unica per studenti appassionati di logistica di conoscere questa professione.
read more..

Al via nuovo collegamento ferroviario Vado Gateway-Terminal Piacenza Intermodale

12/04/2021

I servizi da/per l'infrastruttura ligure salgono così complessivaente a quattro (oltre a Piacenza sono già attivi quelli per Milano, Padova e Rubiera) per un totale di 10-12 coppie di treni settimanali incrementabili a seconda delle esigenze del mercato.
read more..

Nuovo collegamento aereo per Tel Aviv di Poste Air Cargo

12/04/2021

Il volo verso la metropoli israeliana è programmato su base settimanale con partenza il sabato dall’aeroporto “Leonardo da Vinci” di Fiumicino.
read more..
più letti

Wireless di ultima generazione in logistica: i trend in uno studio di DHL Global Forwarding

06/07/2020

L'operatore ha pubblicato il "Next-Generation Wireless in Logistics", trend report che offre uno sguardo completo sull'evoluzione delle reti wireless e sul futuro dell'Internet of Things (IoT) nel nostro settore.
read more..

A Venezia la supernave Dongbang Giant No.3

09/06/2020

Il “gigante”, con i suoi 38 metri di larghezza per 152 metri di lunghezza, è una delle navi più larghe mai arrivate a Marghera.
read more..

18 Maggio 2020, ripartono tutte le attività economiche, produttive e sociali

18/05/2020

Il DPCM di ieri 17 maggio, oltre a richiamare il protocollo siglato con le Parti sociali il 24/4, nonché per le imprese della filiera logistica il protocollo del 20/3, fa riferimento alle linee guida per le attività che escono dal lockdown.
read more..

CGIA DI MESTRE E I COSTI, INSOSTENIBILI, DELLA BUROCRAZIA NOSTRANA

23/04/2020

L'Associazione Artigiani e Piccole Imprese ricorda come l'inefficienza della Pubblica Amministrazione gravi sulle aziende italiane per oltre 57 miliardi di euro l'anno e indica alcune praticabili soluzioni per abbattere questo primato negativo.
read more..