01/12/2017

ANITA soddisfatta dell'incontro MIT-Associazioni dell'autotrasporto

L'Associazione di imprenditori dell'autotrasporto merci di Confindustria ha diramato una nota nella quale esprime soddisfazione su quanto emerso il 29 novembre durante l’incontro svolto tra Mauro Bonaretti, capo di gabinetto del ministro Graziano Delrio, e le associazioni dell’autotrasporto. Alla riunione, che aveva lo scopo di fare il punto sulle tematiche del settore, ha partecipato anche Sergio Bertani, vicepresidente ANITA. 


Velocizzare l’emanazione del decreto di riparto delle risorse
“Apprezziamo l’impegno profuso dai rappresentanti del ministero al fine di scongiurare ulteriori tagli alle risorse per il settore, e – ha dichiarato il presidente di ANITA, Thomas Baumgartner – in attesa che la Legge di bilancio 2018 concluda il proprio iter parlamentare, è necessario mantenere la concentrazione sulle questioni europee e sulle misure che a livello nazionale servono a far recuperare competitività alle imprese, come la necessità di velocizzare l’emanazione del decreto di riparto delle risorse". 


Stop alla liberalizzazione del cabotaggio europeo
In ambito europeo, il pacchetto stradale UE in discussione a Bruxelles prevede una liberalizzazione del cabotaggio, cui ANITA è profondamente contraria e che non ha tardato a ribadire nel corso della riunione chiedendo al ministero, peraltro, di far proprio tale punto di vista. Inoltre l’Associazione ha chiesto di riprendere il tema della decontribuzione degli autisti impiegati nei trasporti internazionali sollecitando l’azione del ministero in sede europea. 


Snellire le procedure di revisione dei veicoli
In ambito nazionale, invece, ANITA ha insistito sulla necessità di trovare soluzione ai continui ritardi registrati nelle procedure di revisione dei veicoli dovuti alla persistente carenza di personale. “Il ministero ci ha rassicurati annunciando che provvederà ad incrementare il personale con un piano di assunzioni che sarà inserito già nella legge di bilancio – ha aggiunto Baumgartner – a tal proposito abbiamo chiesto nuovamente di valutare in maniera approfondita la possibilità di affidare tali operazioni anche ad officine private". 


Annunciata l'apertura di due tavoli tecnici
All’incontro erano presenti anche il vice capo di gabinetto nonché presidente del comitato centrale dell’Albo degli autotrasportatori, Maria Teresa Di Matteo; il capo dipartimento per i trasporti, la navigazione, gli affari generali e il personale, Alberto Chiovelli, il direttore generale per il trasporto stradale e per l’intermodalità, Antonio Parente. I funzionati, a conclusione dell’incontro, hanno annunciato l’apertura di due tavoli tecnici che coinvolgeranno le associazioni: uno sulle innovazioni e l’altro sul pacchetto stradale UE in discussione a Bruxelles.
Share :