Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di piú o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.
home » Approfondimenti » DIVERSITÀ E INCLUSIONE: LE AZIENDE FANNO PROGRESSI MA SERVONO AZIONI CONCRETE

DIVERSITÀ E INCLUSIONE: LE AZIENDE FANNO PROGRESSI MA SERVONO AZIONI CONCRETE

 Le politiche di Diversity e Inclusion sono fondamentali per migliorare la cultura e la strategia aziendale e in tema di diversità e inclusione, negli ultimi 5 anni, sono stati fatti dei buoni progressi. Tuttavia le organizzazioni dovrebbero investire di più su queste politiche perché portano maggior innovazione e una migliore fidelizzazione delle risorse. È quanto emerge da un sondaggio condotto su 715 manager a livello globale da Korn Ferry, Società di consulenza organizzativa che accompagna le aziende nel ridisegnare gli asset manageriali. 


L’81% degli intervistati ritiene infatti di lavorare per un'azienda inclusiva e l'87% afferma che oggi nella propria organizzazione ci sia più attenzione a D&I rispetto a 5 anni fa. Il 70% degli intervistati afferma di comprendere i motivi del pregiudizio e il 62% di avere programmi di D&I in atto per migliorare il problema.  Tuttavia, il 59% pensa che ci sia ancora qualche pregiudizio inconscio quando si parla di background diversi come religione, razza, genere o orientamento sessuale. 


"Comprendere i comportamenti che causano pregiudizi è un passo importante, ma non è sufficiente per creare un'azione efficace – commenta Maurizia Villa, managing director e country chair Italia di Korn Ferry. - Le organizzazioni devono affrontare le questioni strutturali che favoriscono il pregiudizio, tra cui la parità retributiva, le aspettative di ruolo e i criteri di talento che privilegiano un gruppo rispetto a un altro". 


Dal sondaggio emerge inoltre che concentrarsi su questo tema offre alle aziende molte opportunità: quasi i due terzi degli intervistati (63%) sostiene infatti che i programmi di D&I contribuiscono a fidelizzare i dipendenti e per il 76% le iniziative di D&I portano a una maggiore innovazione


"La dicotomia tra la consapevolezza che Diversità e Inclusione siano positive per le imprese e la mancanza di progressi veramente significativi su questi temi indica che le organizzazioni devono affrontare questioni di pregiudizio intrinseche non solo in un modo strategico, programmatico e sostenibile, ma anche con coraggio e determinazione – conclude Maurizia Villa. - Incoraggiare una cultura inclusiva è infatti molto efficace e produttivo per le aziende ma richiede anche azioni concrete e un impegno costante." 




Risultati del sondaggio

Korn Ferry ha condotto il sondaggio all'inizio di marzo 2019 su 715 leader di aziende e organizzazioni a livello globale. Ecco i risultati. 


1. Hai la percezione di lavorare per un'azienda che rispetta la diversità ed è inclusiva? 

Sì - 81% 

No - 19 % 


2. La tua organizzazione ha in atto programmi di D&I? 

Sì - 62% 

No - 38% 


3. La tua organizzazione dedica un’attenzione particolare alla creazione di una cultura della diversità e dell'inclusione

Sì - 78% 

No - 22% 


4. Rispetto a 5 anni fa, attualmente la tua organizzazione quanto è impegnata sulla diversità e l'inclusione? 

Molto di più - 28% 

Un po' di più - 59% 

Un po' meno - 13% 

Molto meno - 0% 


5. Pensi che nella tua organizzazione ci sia qualche pregiudizio inconscio in merito a background diversi come religione, razza, genere o orientamento sessuale? 

Sì - 59% 

No - 41% 


6. I programmi di diversità e inclusione della tua organizzazione migliorano la fidelizzazione dei dipendenti? 

Sì - 63% 

No - 37% 


7. La mancanza di attenzione alla diversità e all'inclusione contribuisce al turnover dei dipendenti? 

Sì - 49% 

No - 51% 


8. L'attenzione alla diversità e all'inclusione contribuisce a una maggiore innovazione? 

Sì - 76% 

No - 24% 


9. Se i progressi per aumentare la diversità e l'inclusione sono stati lenti, la tua organizzazione ne comprende le cause? 

Sì in larga misura - 22% 

Sì in una certa misura - 48% 

No in una certa misura - 24% 

No in larga misura - 0% 

25/06/2019, © Euromerci - riproduzione riservata

lascia il tuo commento
Nominativo E-mail Testo Antispam Change Image

visualizza la versione PDF

social share
più recenti

GVA Redilco advisor per la vendita di portfolio di 5 asset

18/07/2019

Sono quasi tutti locati a corrieri espressi e con una superficie complessiva di circa 42.000 mq; li ha acquistati da Namira SGR per conto del fondo Elisabeth.
read more..

Online il Conto Nazionale delle Infrastrutture e dei Trasporti 2017-2018

18/07/2019

Istituito nel 1967 con Legge dello Stato, il CNIT costituisce una fonte di dati di notevole utilità nell’ambito dell’informazione statistica ufficiale di settore.
read more..

FS presenta gli obiettivi in sostenibilità per il 2030-2050

18/07/2019

Il gruppo punta su incremento shift modale verso la mobilità sostenibile, aumento della sicurezza, riduzione delle emissioni di CO2 per essere carbonneutral entro il 2050.
read more..

Il network del gruppo Asstra verso il successo in Italia

18/07/2019

La primavera è stata particolarmente impegnativa per la corporate group italiana: gli specialisti dell’ufficio Asstra Bergamo e di altri uffici hanno preso parte a una serie di eventi internazionali di rilievo svoltisi nel nostro Paese.
read more..
più letti

Servizio aftersales promosso dai clienti di OM STILL

02/01/2018

In Italia la Casa ha una rete assistenza di 800 tecnici e un magazzino con oltre 30 mila referenze a stock che può spedire i ricambi in 24 ore.
read more..

Aumenti pedaggi autostradali, scende in campo anche Zingaretti

03/01/2018

Il presidente della Regione Lazio, in un tweet, annuncia l'incontro con Delrio per dirimere la questione relativa al balzo del 12,89% della Strada dei Parchi (sulla A24 Roma-L'Aquila) e che tante proteste sta suscitando tra pendolari e trasportatori.
read more..

Voucher temporary export manager, in arrivo altre risorse

03/01/2018

Su decisione del ministro Calensa aumentano a circa 36 milioni di euro rispetto ai 26 inizialmente previsti; obiettivo: aumentare il numero di aziende italiane stabilmente esportatrici.
read more..

L'istituto di ricerca IKN Italy organizza il terzoi InnovAuto

03/01/2018

L'evento - focalizzato su innovazioni, nuovi modelli di business e bisogni dei consumatori del mondo automotive & feet e dell’Industria 4.0. - si tiene a Milano il 14 febbraio.
read more..