home » Approfondimenti » STAFF LEASING E STABILIZZAZIONE: UN NUOVO RUOLO PER LE AGENZIE PER IL LAVORO

STAFF LEASING E STABILIZZAZIONE: UN NUOVO RUOLO PER LE AGENZIE PER IL LAVORO

Con il rinnovo del quadro normativo relativo al Lavoro dello scorso luglio (Decreto Dignità) si è modificato il posizionamento delle agenzie per il lavoro all’interno della filiera economica e produttiva.

 


Le tradizionali funzioni collegate al matching tra domanda e offerta di lavoro comprendono servizi rivolti alle aziende servizi rivolti al candidato finalizzati principalmente a un primo inserimento temporaneo in azienda, con successiva integrazione a tempo stabile nell’organico aziendale quando le condizioni lo rendono possibile, o in risposta a esigenze di forza lavoro legate a esigenze estemporanee.

 


Tra i principali servizi rivolti alle aziende possiamo individuare il supporto per il reclutamento mirato e su larga scala, la selezione specializzata, la consulenza in materia di incentivazione occupazionale e la strutturazione di percorsi di training professionalizzante. Sul fronte dei servizi al candidato troviamo, tra gli altri, l’orientamento al mercato del lavoro, la realizzazione di percorsi di training abilitante e professionalizzante, il supporto per l’accesso a percorsi di Politiche Attive che possano agevolare il reinserimento lavorativo.

 


Con la limitazione degli spazi concessi a forme di lavoro a tempo determinato è aumentato sensibilmente il ricorso a forme di assunzione di dipendenti a tempo indeterminato da parte delle Agenzie per il Lavoro, con strutture contrattuali quali la Stabilizzazione e lo Staff Leasing.

 


Il Decreto in qualche modo ha accelerato la trasformazione in atto nel mondo delle agenzie per il lavoro, mutazione che le sta portando a ricoprire un ruolo sempre più centrale e strutturale nell’intermediazione tra domanda e offerta di lavoro.


 

Staff Leasing e Stabilizzazione rappresentano una forma di flessibilità occupazionale di medio lungo periodo, uno strumento di organizzazione e gestione del personale attraverso un modello di integrazione tra azienda utilizzatrice e agenzia per il lavoro, con la garanzia di un set più ampio di tutele e agevolazioni per i lavoratori.

 

 

QUADRO NORMATIVO

 

Lo Staff Leasing, che consiste in un’assunzione a Tempo Indeterminato e Somministrazione a Tempo Indeterminato, è disciplinato dal Dlgs. 81/2015: unica limitazione è il limite quantitativo, fissato al 20% della forza lavoro assunta a Tempo Indeterminato, salvo diverse indicazioni da parte degli specifici CCNL.

 


In tal senso il CCNL Autotrasporti non prevede il ricorso allo Staff Leasing, e l’auspicio è che la piattaforma di rinnovo del CCNL di categoria nel corso del 2019 possa recepire e abilitare espressamente all’utilizzo di tale forma contrattuale e di organizzazione della forza lavoro.


 

La Stabilizzazione, che consiste in un’assunzione a Tempo Indeterminato e Somministrazione a Tempo Determinato, recepisce sul fronte del rapporto datoriale (l’Assunzione) le caratteristiche proprie dell’assunzione a tempo indeterminato da parte di un’agenzia mentre sul fronte del rapporto commerciale (la Somministrazione) soggiace ai limiti dati dai singoli CCNL in termini di limiti quantitativi, pari al 30%, e di durata contrattuale, pari a 24 mesi, sempre salvo diverse indicazioni da parte degli specifici CCNL di categoria.


 

 

 

 

Entrambe le formule contrattuali consentono, a partire dalla Legge di Stabilità 2018 e della decretazione Anpal, di usufruire degli incentivi occupazionali previsti per le assunzioni dei giovani (incentivo strutturale, Mezzogiorno e NEET) anche in via cumulativa.

 

A decorrere al periodo di imposta 2015 risulta inoltre possibile la totale deducibilità dal valore della produzione del costo del lavoro a Tempo Indeterminato, anche in Somministrazione, generando quindi dei benefici in termini di imposta IRAP.

 

 

IL MODELLO IDEALE DI FLEXSECURITY

 


Il modello ideale di Flexsecurity realizzato attraverso un’assunzione a Tempo Indeterminato da parte dell’Agenzia prevede un patto tra tutti i soggetti coinvolti(Dipendente, Azienda Utilizzatrice e Agenzia per il Lavoro) dove siano chiari progetto a medio-lungo termine, rispettivi ruoli e doveri e in generale gli equilibri tra le parti che si generano da questa particolare forma di rapporto triangolare.



 

 

 

 

QUALI VANTAGGI PER AZIENDE E LAVORATORI

 

E’ utile quindi chiarire quali siano i vantaggi per aziende e per lavoratori, rendendo allo stesso tempo espliciti i criteri che portano un’agenzia per il lavoro a riposizionarsi nel proprio ruolo introducendo funzioni, responsabilità e rischi d’impresa diversi rispetto al passato.

 

I vantaggi per l’azienda:

 

-       Assenza di obbligo Causale dopo i primi 12 mesi di contratto (no Decreto Dignità);

-       Limiti % dedicati (20%) e incrementali rispetto a quelli previsti per il Tempo Determinato (30%);

-       Decontribuzione (fino al 100% e fino a 5 anni in combinazione con le diverse misure di incentivazione occupazionale);

-       Deduzione IRAP (3,9% del costo del lavoro di dipendenti Stabilizzati o in Staff Leasing)

-       Inserimento di personale qualificato attraverso processi di valutazione e fidelizzazione dedicati;

-       Flexsecurity: flessibilità per le aziende utilizzatrici e tutele per i lavoratori a tempo indeterminato;

-       Eventuale licenziamento in capo all’agenzia per il lavoro;

-       Costi di esodazione certi;

-       Consulenza per saving sul costo del lavoro;

-       Accesso a formazione finanziata;

-       No headcount per la determinazione del numero di categorie protette;

-       No headcount per il superamento della soglia 15/50 dipendenti;

-       Welfare dei lavoratori gestito da agenzia per il lavoro;

-       Risparmio sui costi di amministrazione a carico dell’agenzia per il lavoro;

-       Condivisione del potere disciplinare;

-       Consulenza nella gestione del personale e supporto legale specialistico;

-       Alternativa ad appalti spuri e collaborazioni parasubordinate


 

I vantaggi per il dipendente:

 

-       Diritto a condizioni di base di lavoro e d’occupazione non inferiori a quelle dei dipendenti di pari livello dell’utilizzatore;

-       Tutele derivanti dal contratto a Tempo Indeterminato;

-       Supporto nella gestione del percorso professionale attraverso un progetto personalizzato di valutazione, gestione, sviluppo ed eventuale ricollocazione;

-   Welfare erogato attraverso Ebitemp: sostegno al reddito, accesso al credito, tutela sanitaria e maternità, trattamento economico aggiuntivo per mobilità territoriale e infortuni sul lavoro;

-       Accesso alle convenzioni negoziate dall’agenzia (es: spese sanitarie, sportive, ricreative, etc..)

 

 

La componente di valore apportato al sistema dalle agenzie rimane quello di favorire e rendere quanto più fluido e soddisfacente possibile l’incontro tra domanda e offerta di lavoro: con l’assunzione a Tempo Indeterminato di talenti e professionisti l’agenzia eleva in aggiunta il livello medio delle competenze che può mettere a disposizione del sistema economico e produttivo.

 

Questo significa investire nell’assunzione e nello sviluppo dei propri dipendentida inviare in Somministrazione: la corretta valutazione dell’Employability e l’assunzione delle migliori professionalità a disposizione sul mercato consentono di generare per l’agenzia, e di conseguenza per le aziende utilizzatrici, un vantaggio competitivo unito ad una gestione efficace della flessibilità, creando per il candidato una condizione di maggior tutela e ilsupporto attivo da parte di professionisti del settore in caso di eventuale ricollocazione, grazie a procedure strutturate di Workforce Management.



A cura di Michele Savani

Division Manager Logistics Sector - Gi Group




19/02/2019, © Euromerci - riproduzione riservata

STAFF LEASING E STABILIZZAZIONE: UN NUOVO RUOLO PER LE AGENZIE PER IL LAVORO
lascia il tuo commento
Nominativo E-mail Testo Antispam Change Image

visualizza la versione PDF

social share
più recenti

Partita la collaborazione tra TELT e Rail Baltica

30/06/2022

La partnership tra i promotori delle nuove connessioni ferroviarie europee è stata siglata ai Connecting Europe Days, l’appuntamento della Commissione Ue che da dieci anni si confronta su presente e futuro delle reti TEN-T.
read more..

driveMybox sigla accordo strategico con Go.Trans

30/06/2022

La nuova nata del gruppo Contship Italia che fa leva sulla tecnologia digitale per portare efficienza e trasparenza nella gestione del trasporto container integrerà il business della società fondata da Franco Gobbi.
read more..

Friulia entra nel capitale della softwarehouse Infoera

30/06/2022

La società finanziaria della Regione Friuli-Venezia Giulia ha acquisito una partecipazione pari al 20%. Le restanti quote sono così ripartite: a Circle il 51% e a Catone Investimenti il 29%.
read more..

La figura della Logistica entra nel Codice civile

30/06/2022

Soddisfazione da parte di Assologistica per il compimento di un percorso avviato dall’Associazione sei anni fa. La novità legislativa consentirà uno sviluppo armonico e regolamentato delle attività logistiche nel nostro Paese.
read more..
più letti

A Trieste un incontro sulla Finanza Sostenibile

13/05/2021

Lo organizza l'Associazione Sustainable Financing mercoledì prossimo, 19 maggio, in presenza, presso la sede della Banca BCC Staranzano Villesse in via Roma 20.
read more..

Gli eurodeputati approvano l'accordo UE-Regno Unito

30/04/2021

Si va oltre le disposizioni di un grezzo agreement di libero scambio, fornendo una solida base per preservare la libertà commerciale; il plauso dell'ECSA, da sempre fautrice della soluzione raggiunta.
read more..

Segnali di ripresa della globalizzazione secondo il DHL Global Connectedness Index 2020

04/03/2021

Il rapporto evidenzia come il commercio globale abbia ripreso a crescere, nonostante la pandemia in atto, sostenendo le economie in ogni parte del mondo. E la ‘globalizzazione digitale’ è andata avanti mentre i flussi di persone sono crollati.
read more..

DKV punta su un network di carburanti alternativi

17/03/2021

La società vuole ottenere l'impatto ambientale positivo entro il 2030 e a sostenere gli oltre 250.000 partner e clienti nella riduzione del 30% delle emissioni di Co2 derivanti dall’autotrasporto.
read more..