home » L'intervista » A colloquio con Stefano Tuccio, AD di Hörmann Italia

A colloquio con Stefano Tuccio, AD di Hörmann Italia

Da oltre 80 anni specializzato nel settore delle chiusure a livello globale, il gruppo Hörmann è uno dei più importanti player anche nello specifico comparto delle chiusure antincendio. La società presenta ben cinque stabilimenti designati alla produzione di porte e portoni antincendio espressamente per il mercato europeo, dei quali quattro sono situati in Germania e uno in Austria.

 


Anni addietro attiva nella proposta di soluzioni resistenti al fuoco anche sul mercato della penisola, Hörmann Italia – filiale dell’omonimo Gruppo – torna oggi a commercializzare nel Bel Paese una gamma di chiusure antincendio. Ne parliamo con Stefano Tuccio, AD della filiale italiana, chiedendogli come mai, proprio in questo momento, dopo alcuni anni di assenza, Hörmann Italia abbia scelto di rientrare in tale comparto.


 

“Da novembre 2019 – spiega Tuccio – è entrato in vigore l’obbligo di marcatura CE per portoni scorrevoli antincendio e girevoli, oltre che per le porte posizionate sul perimetro esterno dell’edificio. La marcatura CE supera le diverse omologhe nazionali finora valide nei diversi Paesi Europei, pertanto abbiamo ritenuto questo fosse il momento giusto per tonare a proporre in Italia la nostra gamma prodotti: questa volta potremo finalmente confrontarci anche sul mercato nazionale con le chiusure della concorrenza che, gioco forza, d’ora in poi, dovranno essere tutte realizzate rispettando i medesimi parametri.”


 


Stefano Tuccio



Ing. Tuccio, quali tipologie di soluzioni antincendio verranno proposte dall’azienda sul mercato nazionale? Inizieremo con la gamma dei portoni scorrevoli antincendio e con le tende antincendio. Per quanto riguarda i primi, la nostra offerta comprende un ampio programma di prodotti certificati EI2 da 30 a 120 minuti, disponibili a seconda delle versioni a uno o due battenti, telescopici e con portina pedonale inserita, con o senza soglia.  Le tende antincendio, realizzate con un manto in fibra di vetro e rinforzi con filamenti in acciaio, il tutto rivestito da uno strato di PU, vengono invece proposte nelle versioni con resistenza al fuoco certificata da E30 a E120.

 

 

Quali sono i plus delle soluzioni antincendio Hörmann commercializzate in Italia? L’elenco completo è lungo e comprende molti dettagli tecnici che, nel loro insieme, contribuiscono a conferire un carattere esclusivo ai nostri prodotti. Cominciamo col dire che i portoni vantano una serie di soluzioni brevettate che testimoniano l’impegno progettuale profuso in questo settore. Parlando per esempio degli scorrevoli antincendio, possiamo così riassumere i principali plus offerti da Hörmann 1) facilità di installazione ed imballo essenziale: teniamo sempre conto delle esigenze operative in cantiere per offrire un prodotto agevole nella gestione da parte dei tecnici incaricati, così come non trascuriamo mai l’impatto ambientale dovuto anche agli imballi utilizzati, che sono nel nostro caso ottimizzati per offrire la necessaria protezione col minimo impegno di materiali; 2) estetica del portone raffinata ed esecuzione precisa del manto: pur trattandosi di un portone destinato per lo più ad ambienti industriali e commerciali, non trascuriamo i dettagli estetici (superfici, finiture, giunzioni), per i quali la nostra chiusura vuole rappresentare un punto di riferimento; 3) svariate soluzioni architettoniche e di motorizzazione di alto livello: la possibilità di motorizzare (con un attuatore marca Hörmann), piuttosto che le numerose varianti architettoniche previste nel programma, come la possibilità di fare scorrere il portone in nicchie dotate di portelli a scomparsa e con meccanismi occultati di apertura, rappresentano un altro elemento di unicità della nostra proposta sul mercato.


 



Quanto alle normative, per quali categorie di prodotto Hörmann dispone già della marcatura CE? Scorrevoli antincendio e tende antincendio sono marcate CE; altri prodotti stanno per essere certificati. Attendiamo inoltre con impazienza la pubblicazione in gazzetta europea della norma 13451-2 (porte per interni) per sviluppare in modo ancora più intensivo la nostra attività in questo settore. Per il gruppo Hörmann è un impegno imprescindibile puntare sempre all’eccellenza non solo in termini di qualità, ma anche di conformità totale agli impianti normativi.

 

 

Proporrete alla vostra rete vendita una formazione ad hoc per poter dialogare in modo mirato con la committenza del mercato antincendio? Certamente. Fin da inizio anno abbiamo presentato alla nostra forza vendita questa nuova gamma con un’ampia documentazione di supporto alla stessa. Successivamente, abbiamo sfruttato le settimane di lock-down per un intenso programma di webinar, diversi dei quai incentrati sul tema antincendio. I seminari formativi stanno proseguendo mettendo a fuoco specifici argomenti relativi al settore antincendio, per perseguire l’obiettivo di diffondere la cultura di prodotto: la nostra vocazione commerciale non può prescindere dalla declinazione consulenziale della nostra attività, soprattutto per prodotti ad elevata specificità come quelli destinati a questo comparto.


 

Quali sono gli obiettivi di Hörmann Italia, in relazione a questa mirata categoria di prodotto? Le soluzioni fin qui presentate hanno trovato immediata accoglienza sul nostro mercato e stanno crescendo rapidamente. In questa fase non vogliamo porci limiti: contiamo di acquisire una quota di mercato iniziale, che in futuro siamo sicuri di poter espandere in modo importante.



 


 

15/07/2020, © Euromerci - riproduzione riservata

lascia il tuo commento
Nominativo E-mail Testo Antispam Change Image

visualizza la versione PDF

social share
più recenti

Autorità regolazione trasporti sigla accordo con le Dogane

18/01/2021

Viene avviato un percorso condiviso e una sinergia strategica per una più efficace azione di ART e Agenzia delle Dogana e dei Monopoli in ambiti attinenti alle rispettive sfere di attività e di interesse comune.
read more..

Prossima presentazione online del progetto AULA 162

18/01/2021

L'evento si tiene il 20 gennaio (ore 11,00) e riguarda il nuovo progetto di formazione e inclusione lavorativa rivolto a chi ha perso il lavoro a causa della pandemia e alle persone più svantaggiate nel nostro Paese.
read more..

Ventana Serra è Cargowise Certified Logistics Provider

18/01/2021

La società del gruppo Arcese entra ora a far parte di un network di spedizionieri riconosciuto a livello mondiale, aumentando le opportunità di integrazione con altri partner.
read more..

Divieti di transito al Brennero: De Micheli e Scheuer scrivono ad Adina Valean

18/01/2021

Nella lettera congiunta i ministri dei Trasporti italiano e tedesco denunciano alla commissaria Ue l’introduzione di ulteriori divieti unilaterali al passaggio di automezzi pesanti lungo la sezione tirolese del corridoio europeo scandinavo-mediterraneo.
read more..
più letti

In provincia di Lodi sta per nascere il VGP Park Sordio

11/09/2020

Si estenderà su un’area di circa 29.000 mq e sarà adatto alla logistica e all’industria leggera, con un immobile di circa 13.700 mq di superficie affittabile.
read more..

Brambles utilizza solo legname da fonti sostenibili certificate

11/09/2020

La società multinazionale specializzata in soluzioni per la supply chain col marchio Chep ha raggiunto l'obiettivo (previsto per il 2020) di deforestazione zero.
read more..

Può l'economia fare a meno della filosofia?

11/09/2020

La risposta in un convegno organizzato da Inaz e che esplora l’innovativa proposta formativa dell’Università Cattolica di Milano, che nel 2018 ha avviato un master in “Competenze Filosofiche per le Decisioni Economiche”.
read more..

Porto di Venezia: costituito il comitato Venezia Lavora

11/09/2020

Vi partecipano lavoratori provenienti dalle molteplici attività veneziane legate all’ambito portuale. Obiettivo: ottenere risposte urgenti per le necessità dello scalo.
read more..