home » Le notizie di oggi » Logistica sostenibile, per FM Logistic i tempi sono maturi

Logistica sostenibile, per FM Logistic i tempi sono maturi

Physical Internet, piattaforme multi-cliente e mezzi di trasporto a emissioni zero: sono solo alcune delle soluzioni messe in campo dalla logistica per ridurre l’impatto ambientale e al tempo stesso creare vantaggi competitivi già nel breve periodo. Ne hanno parlato di recente cinque esperti del settore e cinquanta direttori italiani della Supply Chain nel corso di “FM Meeting - Il Tempo della Logistica Sostenibile”, l’incontro promosso a Besate da FM Logistic, gruppo attivo nel settore dello stoccaggio, del trasporto e del packaging presente in 14 paesi e con un giro d’affari di 1,318 miliardi di euro. 

 

All’evento hanno preso parte Fernando Liesa e Sergio Barbarino, rispettivamente Segretario Generale e Vice Chair di ALICE - Alliance for Logistics Innovation through Collaboration in Europe, Damiano Frosi, Direttore Osservatorio Contract Logistics del Politecnico di Milano, Vittorio Battaglia, Group Transport Director FM Logistic, Charlotte Migne, Group Sustainable Development Director FM Logistic, e Ugo Lemorini, General Manager FM Logistic in Italia.

 

“L’obiettivo tracciato dall’Unione Europea è di ridurre di oltre il 50% le emissioni di CO2 in Europa – ha dichiarato Fernando Liesa. La logistica deve attrezzarsi per contribuire a vincere questa sfida e riuscire a rispondere alle esigenze delle aziende e dei consumatori, mantenendo la competitività senza impattare sull’ambiente”.

 

“Secondo la visione di ALICE, la principale soluzione è rappresentata dal Physical Internet – ha dichiarato Sergio Barbarino. Si tratta di un sistema logistico aperto, globale e iperconnesso, basato su standard di container modulari, intelligenti e facilmente movimentabili e su centri di stoccaggio in prossimità dei centri urbani. Un approccio simile ha effetti dirompenti per la sostenibilità perché elimina le inefficienze e ottimizza le consegne dell’ultimo miglio”.

 

“FM Logistic è da tempo all’avanguardia nella proposta di progetti sostenibili ad alto valore aggiunto – ha dichiarato Charlotte Migne. Dai primi Anni 2000 abbiamo dato vita al Pooling che ci permette di unificare i processi logistici e di trasporti di diversi clienti, con il risultato di ottimizzare le consegne. Oggi coordiniamo il pool più grande d’Europa e ogni anno gestiamo un milione di pallet per sette aziende che operano in diversi settori, riducendo le emissioni di CO2 del 35%. Inoltre, nel 2014 abbiamo avviato Citylogin, un progetto pensato per la logistica urbana che si avvale di mezzi di trasporto elettrici e bimodali e utilizza un innovativo sistema di proximity hub, ossia centri di smistamento e stoccaggio delle merci vicini all’area di distribuzione. Queste soluzioni rientrano nella strategia del Gruppo che si è posto come obiettivo per il 2022 di ridurre il suo consumo di energia del 12% e l’impronta carbonica dei suoi poli logistici del 20%, oltre a ottenere la certificazione LEED o HQE per tutte le sue piattaforme”.

 

“La logistica gioca un ruolo importante nel miglioramento della sostenibilità di un’azienda e ha quindi delle responsabilità a cui non si può più sottrarre – ha dichiarato Damiano Frosi. Negli anni è cresciuta questa consapevolezza e si sta diffondendo una maggiore collaborazione nella relazione committente-fornitore per adottare soluzioni innovative”.

 

“Il tema della sostenibilità è di cruciale importanza per la logistica – ha dichiarato Ugo Lemorini. La filiera industriale, logistica e distributiva è la principale fonte di emissioni di CO2 e di consumo di risorse naturali ed umane: è necessario un radicale cambiamento culturale per ripensare il modo di produrre, di distribuire e di consumare e per farlo bisogna partire dalla condivisione e dal confronto tra tutti gli attori in gioco”.



 

18/10/2019, © Euromerci - riproduzione riservata

lascia il tuo commento
Nominativo E-mail Testo Antispam Change Image

visualizza la versione PDF

social share
più recenti

Porto di Venezia: si riattiva il traffico automotive

28/05/2020

Dopo lo stop per l'emergenza pandemica è giunto nel terminal di Fusina un convoglio ferroviario carico di 240 automobili provenienti dalla Romania.
read more..

Il futuro delle consegne in città? Digitali e green

28/05/2020

E' quanto sostenuto da Massimo Marciani, presidente del Freight Leaders Council, durante la presentazione del rapporto “MobilitAria 2020”.
read more..

Bocconi e Plug and Play per B4i - Bocconi for innovation

28/05/2020

E' pronta la seconda ‘Bocconi for Innovation Startup Call’ dal 3 giugno fino al 19 luglio 2020: per le startup selezionate 30 mila euro e un percorso di accelerazione di quattro mesi.
read more..

Webinar sugli effetti della pandemia nel largo consumo

28/05/2020

Lo organizza martedì 9 giugno GS1 Italy e sarà l'occasione per presentare i risultati di una ricerca realizzata con la collaborazione di LIUC Università Cattaneo e Politecnico di Milano.
read more..
più letti

Traffico merci Tirrenia da record da/per la Sicilia

07/01/2019

La compagnia registra una crescita di oltre il 35%, pari a un incremento di più di 500mila metri lineari nel totale trasportato da e per l'isola.
read more..

Soluzioni Toshiba per rendere smart i processi della logistica

07/01/2019

Edge computing leggero e smart glass proposti dalla Casa nipponica migliorano produttività e qualità del nostro settore.
read more..

Polo Mercitalia dà vita a Mercitalia Maintenance

07/01/2019

La neonata società è specializzata nella manutenzione e revisione di carri ferroviari destinati al traffico merci.
read more..

Successo dei carrelli elevatori elettrici CAT a 48 Volt

07/01/2019

Elevata manovrabilità e design ergonomico sono alcune delle caratteristiche più apprezzate di queste macchine innovative.
read more..