22/12/2016

Marebonus, RAM plaude alla scelta della Commissione Ue

“Il via libera della Commissione europea al marebonus conferma il valore della strategia di lungo periodo adottata dal Sistema Italia e riconosce la validità della proposta di incentivo formulata dal ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, con il supporto di Rete Autostrade Mediterranee (RAM) - ha commentato Antonio Cancian, presidente e amministratore delegato di RAM - Superando una volta per tutte la questione degli aiuti di Stato, il marebonus è un incentivo diretto alle imprese di autotrasporto – con il tramite delle imprese armatrici – per incoraggiare il trasporto merci via mare, anziché su strada: un’operazione che secondo una stima prudenziale permetterà un risparmio target di esternalità superiore a 260 milioni di euro, sottraendo ogni anno dalla rete stradale oltre 800.000 camion"


Presto un sistema europeo di incentivi
Insieme al ferrobonus, approvato dalla Commissione Europea lo scorso 24 novembre, il marebonus consentirà significativi passi avanti verso l’intermodalità e la sostenibilità del sistema di trasporto. "In attesa dei prossimi passi che renderanno operativi gli incentivi - ha aggiunto Cancian- noi di RAM continuiamo anche il nostro lavoro per esportare la best practice italiana degli incentivi per l’intermodalità oltre i confini nazionali: entro la metà del 2017 presenteremo alla Commissione europea, insieme a Portogallo, Spagna e Francia la proposta di un sistema di incentivi coordinati a livello comunitario, per l’implementazione delle Autostrade del Mare.



Chi è Rete Autostrade Mediterranee S.p.A. (RAM) 
L'organismo nasce nel 2004 con lo scopo di realizzare il programma nazionale delle "Autostrade del Mare" all’interno del più ampio contesto della Rete Trans-Europea dei Trasporti (TEN-T), con specifico riferimento al corridoio trasversale Motorways of the Sea (MoS). RAM opera con l’obiettivo principale di sviluppare le reti di trasporto marittime e valorizzare l’apporto strategico che esse sono in grado di fornire al sistema di collegamenti dell’area euromediterranea e alla catena logistica door to door. La rete dei trasporti marittimi è una valida alternativa all’utilizzo della modalità su gomma, che consente di ridurre il congestionamento della viabilità stradale; abbattere le emissioni di sostanze inquinanti prodotte dal traffico pesant; contenere il costo della logistica, grazie alla diminuzione dei consumi energetici; promuovere il concetto di catena logistica intermodale e door-to-door. All’interno di questo contesto operativo, RAM svolge numerose attività afferenti agli ambiti progetti europei, incentivi e servizi alle P.A.
Share :