home » Focus magazzini » Prologis sviluppa un immobile logistico per DB Schenker

Prologis sviluppa un immobile logistico per DB Schenker

Il leader mondiale nel settore immobiliare logistico, ha annunciato oggi di aver avviato i lavori per la realizzazione di un nuovo immobile per la logistica build to suit di Classe-A presso l’Interporto di Bologna. L’edificio, caratterizzato da un’area coperta di circa 13.700 metri quadrati, sarà destinato alle attività logistiche di DB Schenker Italia, uno dei più importanti operatori internazionali nel settore dei trasporti. Adotterà tecnologie sostenibili quali pannelli fotovoltaici, illuminazione a LED, travi in legno lamellare e riciclo delle acque piovane; sarà realizzato chiavi in mano dalla società di ingegneria Engineering 2K e dovrebbe essere completato entro il terzo trimestre 2017. 


Parola agli attori coinvolti nel progetto  
“Siamo particolarmente lieti di poter sviluppare un nuovo moderno edificio build-to-suite per un cliente prestigioso come DB Schenker - ha commentato Sandro Innocenti, senior vice president, country manager di Prologis Italia - Si tratta di un importante accordo che conferma le nostre capacità di in grado di rispondere puntualmente alle esigenze dei clienti”. Secondo Marco Spinedi, presidente Interporto Bologna Spa, “l’insediamento del nuovo magazzino di Prologis è la conferma del rapporto consolidato di collaborazione e partnership che le nostre aziende portano avanti da diversi anni. Ciò è per noi sicuramente motivo di orgoglio, perché riconferma la centralità della posizione di Interporto Bologna nel mondo della logistica e del trasporto delle merci”. “Questo investimento evidenzia quanto seriamente prendiamo la crescente domanda di strutture e di servizi di alta qualità nel settore della logistica e delle spedizioni. Il nuovo edificio migliorerà ulteriormente la nostra produttività e la nostra efficienza, nel contempo sarà in linea con il nostro impegno per la protezione dell’ambiente e per la sicurezza, che costituisce una parte centrale della strategia DB 2020 del nostro gruppo”, ha commentato Federico Girgenti, AD di Schenker Italiana. “Investimenti importanti come quelli messi in campo da Prologis e DB Schenker – ha affermato l'assessore con delega alle Partecipazioni societarie Davide Conte - confermano il ruolo sempre più centrale di Bologna come polo logistico nazionale ed internazionale. Siamo inoltre molto contenti che la struttura che sta per sorgere sia costruita con una particolare attenzione alle tecnologie sostenibili quali i pannelli fotovoltaici o l'illuminazione a led, in linea con le politiche di sostenibilità perseguite dall'Amministrazione”. “L’avvio di questi lavori deve essere accolto con grande soddisfazione: la qualità tecnologica dell’intervento, che garantirà al fabbricato minori consumi energetici e di acqua, dimostra la maturità del settore della logistica che trova nei minori costi di conduzione, nel minore impatto ambientale e nella gradevolezza dei magazzini, insieme alla loro funzionalità, fattori competitivi su cui investire. La scelta di Prologis di proseguire la sua attività all’Interporto e di DB Shenker di insediarvisi sono altrettanti fatti positivi, come contributi all’economia e al mercato del lavoro, come ulteriore rafforzamento della posizione di Interporto all’interno della rete logistica nazionale e internazionale”, ha concluso Erika Ferranti, sindaco di Bentivoglio


La presenza di Prologis in Interporto Bologna
Prologis è oggi il più importante operatore presso la piattaforma logistica bolognese dove è proprietaria e gestisce 13 immobili per la logistica per complessivi 185.000 metri quadrati circa. Una volta costruito il nuovo edificio porterà a 14 gli immobili di proprietà di Prologis presso l’Interporto per circa 200.000 metri quadrati. L’Interporto di Bologna è una delle piattaforme logistiche e intermodali (su gomma e su rotaia) più grandi in Europa e si trova a nord di Bologna nei comuni di Bentivoglio e San Giorgio in Piano, a circa 2 chilometri dall’Autostrada A13 che collega Bologna e Padova, vantando una posizione baricentrica lungo le direttrici del traffico merci nazionale ed europeo. 

Nella foto, da sinistra: Federico Girgenti, amministratore delegato, Schenker Italiana; Sandro Innocenti, senior vice president, country manager di Prologis Italia; Erika Ferranti, sindaco di Bentivoglio; Davide Conte, assessore con delega alle Partecipazioni societarie Comune di Bologna; Marco Spinedi, presidente Interporto Bologna Spa.

25/11/2016, © Euromerci - riproduzione riservata

I partner del progetto
lascia il tuo commento
Nominativo E-mail Testo Antispam Change Image

visualizza la versione PDF

social share
più recenti

Rhenus Air & Ocean, Orso nuovo CEO per il Sud Europa

26/10/2021

Il nuovo incarico dopo un percorso di oltre 20 anni in Cesped, dove ha ricoperto vari ruoli nell’area sales e operation fino a diventare general manager dell’air & ocean division.
read more..

Un libro bianco di FM Logistic sulla sostenibilità

26/10/2021

"Business as usual is dead. How can the supply chain enable new consumption models?" analizza le idee per una logistica che necessita di reinventarsi per promuovere un business rispettoso della sostenibilità ambientale e sociale.
read more..

Avanzamento di carriera: la formazione è fondamentale

25/10/2021

Lo sa bene il MIP – la Graduate School of Business del Politecnico di Milano, che rilancia a novembre la nuova edizione del Percorso Executive in Supply Chain Management,programma di alta formazione per manager e imprenditori.
read more..

Lombardia, crescono le stime sul PIL per il 2021 (+6,4%) e le nascite di nuove imprese

22/10/2021

La forte ripresa in atto e le attese positive sulla produzione sono tra i maggiori fattori a influenzare il rialzo (+6,4% per il 2021), nonostante crescano criticità sul fronte delle catene di approvvigionamento.
read more..
più letti

Oltre 92mila occupati generati dal sistema dei porti veneti

24/01/2020

Uno studio congiunto di AdSPMAS e CCIAA Venezia Rovigo ha calcolato - con un metodo innovativo - l’indotto e le ricadute dirette e indirette degli scali marittimi nel sistema economico regionale e italiano.
read more..

Assologistica: l'autoproduzione nei porti deve rispettare norme e leale concorrenza

01/07/2020

L'Associazione ricorda quanto sia fondamentale che in un ambito come quello portuale, dove operano diversi soggetti, le regole siano puntuali e uniformemente applicate, anche per garantire elevati standard di sicurezza.
read more..

Lorenzo Cardo nominato nuovo presidente di Uirnet

07/06/2020

Luigi Capitani (amministratore delegato di Cepim Parma) e Matteo Gasparato (presidente Consorzio Zai e di Uir - Unione Interporti) sono gli altri componenti del CdA.
read more..

Traffici in calo del 5 percento nel porto di Trieste

12/05/2020

Ma non è tutto negativo; registrata una crescita (+4%) nel settore ro-ro e l’attivazione di nuovi servizi intermodali, cifra di un porto resiliente che non ha mai smesso di lavorare.
read more..