Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di piú o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.
home » Dal mercato » 2° Consumer & Retail Annual Day di DHL Supply Chain

2° Consumer & Retail Annual Day di DHL Supply Chain

L’omnicanalità e le nuove sfide dell’ecommerce tra canale fisico e digitale sono stati i temi al centro del secondo Consumer & Retail Annual Day organizzato da DHL Supply Chain, leader di mercato globale per le soluzioni di logistica contrattuale e parte del gruppo Deutsche Post DHL, nella prestigiosa location della Samsung Smart Arena. 

A causa della trasformazione digitale che ha coinvolto anche il mondo degli acquisti, oggi i consumatori tendono a relazionarsi con i retailer in modalità omnichannel, sfruttando tutti i canali a disposizione e tutti i touchpoint (on e offline) nelle diverse fasi del consumer journey. 

Un momento del Consumer & Retail Annual Day

Come emerge dall’intervento realizzato da Bain&Company, i cui risultati sono stati presentati da Luca Manfioletti, Bain&Company expert partner, ormai almeno la metà dei consumatori può essere definito ‘omnichannel’, con percentuali che variano a seconda della categoria e arrivano a superare il 60%. La maggior parte, oltre il 60%, cerca informazioni su un prodotto online o viene ingaggiato in rete e oltre l’80% testa i prodotti nel punto vendita o ottiene supporto all’acquisto in negozio. L’approccio omnichannel al consumatore diviene dunque una priorità per tutti i retailer, anche perché i clienti caratterizzati da un consumer journey multicanale sono tipicamente quelli a più alto valore aggiunto: basti pensare che i clienti ‘digital first’ hanno un potere di spesa superiore del 43% rispetto agli altri. 

In questo rinnovato contesto, la profonda trasformazione dell’approccio e del modello operativo dei retailer dettata dalla necessità di mantenere competitivo il proprio business ha impatti importanti anche sulla gestione della supply chain, che diventa un fondamentale fattore di differenziazione.

Per supportare una strategia omnichannel, un sistema moderno di supply chain deve includere una serie di best-in-class capabilities, tra cui strumenti di modellazione sofisticati per consentire la pianificazione in tempo reale garantendo maggiore flessibilità, ottimizzazione delle reti globali di approvvigionamento e produzione, visibilità in real time su flussi di merci e inventari, automatizzazione delle operazioni di magazzino. 

Per DHL Supply Chain l’omnicanalità è un punto di forza

DHL Supply Chain si pone al fianco dei retailer che stanno accelerando il processo di trasformazione verso l’omnicanalità con l’obiettivo di offrire un’esperienza di valore al cliente finale."Per noi in DHL Supply Chain, l’omnicanalità è un punto di forza. Possiamo lavorare sulle infrastrutture e migliorare i processi logistici, grazie alla nostra conoscenza del cliente e del mercato. - commenta Antonio Lombardo, presidente e AD di DHL Supply Chain Italy - In particolare nel settore consumer, possiamo considerarci dei veri partner a supporto della performance e della competitività dei nostri clienti, che seguiamo in ogni fase della loro attività, ottimizzando insieme le loro operazioni e strategie sul canale offline.”

“L’omnicanalità è al contempo una sfida e un’opportunità per l’industria ed è parte di un processo di trasformazione che vedrà la nascita di veri e propri ecosistemi, in cui elementi come la ricerca della customer centricity, il processo di digitalizzazione e lo sviluppo di modelli evoluti di supply chain saranno i nuovi paradigmi su cui puntare per fondare le basi del proprio successo” ha dichiarato Manfioletti.

10/10/2019, © Euromerci - riproduzione riservata

lascia il tuo commento
Nominativo E-mail Testo Antispam Change Image

visualizza la versione PDF

social share
più recenti

PER INTERPORTO DI VERONA, IL 2019 E' ANNO DEI RECORD PER IL TRAFFICO COMBINATO

17/02/2020

Lo scorso anno presso l’Interporto Quadrante Europa sono transitati circa 28 milioni di tonnellate di merci, con oltre 14.100 i treni generati da questo suo core business.
read more..

DHL Express è il Top Employer 2020 più premiato al mondo

17/02/2020

Il leader mondiale della logistica espressa ha ricevuto la certificazione in 63 Paesi, più Paesi rispetto a qualsiasi altra azienda a livello globale.
read more..

Online Shipping, Forwarding & Logistics meet Industy

17/02/2020

Disponibili in internet foto, video, atti dei convegni e rassegna stampa della IV edizione del Forum che propone il confronto tra tutti gli attori del comparto.
read more..

Trasporti: la Germania arranca, l'Italia cresce

17/02/2020

E' quanto emerge dal Barometro dei Trasporti di Timocom, secondo il quale il nostro Paese ha registrato un +16% nel 2019, contro una decrescita del 12% per i traffici tedeschi.
read more..
più letti

ANITA, incredibili le ordinanze di blocco dei TIR per neve

03/01/2019

L'Associazione denuncia come il principio di precauzione sia stato utilizzato per non doversi assumere responsabilità.
read more..

Soluzioni Toshiba per rendere smart i processi della logistica

07/01/2019

Edge computing leggero e smart glass proposti dalla Casa nipponica migliorano produttività e qualità del nostro settore.
read more..

Polo Mercitalia dà vita a Mercitalia Maintenance

07/01/2019

La neonata società è specializzata nella manutenzione e revisione di carri ferroviari destinati al traffico merci.
read more..

Successo dei carrelli elevatori elettrici CAT a 48 Volt

07/01/2019

Elevata manovrabilità e design ergonomico sono alcune delle caratteristiche più apprezzate di queste macchine innovative.
read more..