home » Approfondimenti » Ecco come GS1 anticipa e affronta il futuro

Ecco come GS1 anticipa e affronta il futuro

L’introduzione del codice a barre nel nostro Paese risale al 1973 rivelandosi una vera e propria rivoluzione assolutamente merito di Gsy1 Italy, l’organizzazione no-profit che ha sviluppato gli standard più utilizzati al mondo per la comunicazione tra imprese. Attualmente GS1 Italy riunisce 40 mila imprese (per il 44,9% piccole e medie) nei settori della logistica, del largo consumo, sanitario, in quello bancario e nella pubblica amministrazione. Si tratta di una community in continua espansione che cresce in media del 7,0% ogni anno. La collaborazione e il dialogo sono il metodo con cui GS1 Italy migliora i rapporti tra i vari soggetti coinvolti - aziende, associazioni, istituzioni e consumatori - innovando i processi di scambio dei dati, permettendo alle imprese di garantire ai consumatori l’accesso immediato a informazioni complete e di aumentare la trasparenza, ridurre i costi, fare scelte sostenibili e creare esperienze gratificanti per il consumatore.

 


Interno 1 rappresenta la finestra sul futuro di GS1 Italy, vero e proprio concept center: uno spazio di 450 metri quadri allestito con tecnologie avanzate tecnologie nel cuore di Milano, in via Paleocapa 7. Un luogo “fisico” dove l’innovazione si può vedere, ascoltare, fruire e toccare tra tavoli interattivi, schermi touch e digital wall che rilevano la presenza degli utenti attraverso appositi sensori raccontando in modalità innovativa temi importanti ancorché fondamentali come l’economia circolare e l’e-commerce, la tracciabilità e la logistica, rivelando il ruolo insostituibile degli standard GS1 e dei processi ottimizzati immergendosi in modo coinvolgente e interattivo tra tecnologie e servizi che entrano nel quotidiano (e nel futuro) delle aziende e dei cittadini. Da qualche mese a Interno 1 sono stati organizzati tour guidati gratuiti con l’obiettivo di ispirare, informare e sensibilizzare rispetto al valore di un linguaggio globale e interoperabile. Recentemente ne è stato realizzato uno ad uso e consumo (è il caso di dirlo, perché l’affermazione ci sta tutta) della stampa specializzata, ed Euromerci vi ha partecipato. Di seguito riportiamo i servizi attivi grazie all’attivismo del management dell’organizzazione.



 


Immagino è il servizio web di digital brand content management che genera il gemello digitale dei prodotti di largo consumo semplificando i processi di scambio tra produttori e distributori. Le aziende inviano a GS1 Italy i propri prodotti e Immagino li misura, realizza gli scatti fotografici e digitalizza tutte le informazioni presenti sulle confezioni. Tutti i contenuti prodotti vengono messi a disposizione delle aziende che possono condividerli con i clienti e utilizzarli per diverse finalità. Inoltre, con Immagino Mex è possibile scambiare informazioni e immagini utili alla realizzazione di planogrammi virtuali e gestire in modo accurato le categorie di prodotto e lo spazio a scaffale.

 


Codifico è un tool che consente alle aziende di generare in autonomia i barcode, assegnarli ai propri prodotti e creare la loro identità digitale assegnando a ciascun prodotto i prodotti i numeri EAN e di registrare i codici a barre EAN.


 

Procedo trasferisce e digitalizza i documenti commerciali e amministrativi grazie allo standard internazionale GS1 EANCOM e su EURITMO permettendo a fornitori e clienti di scambiare ordini, avvisi di spedizione e fatture in formato elettronico, controllare e tenere in ordine tutto il ciclo di ordine e pagamento per conservare digitalmente i documenti commerciali rispettando l'obbligo di fatturazione elettronica tra privati.

 


Allineo consente di aggiornare tutte le informazioni anagrafiche dei prodotti e di condividerle in tempo reale con i partner commerciali in formato elettronico grazie al GDSN (Global Data Synchronisation Network), un sistema standard globale per la comunicazione e la sincronizzazione delle informazioni anagrafiche di prodotto tra i vari partner commerciali. Di assoluta importanza la “variabile” dedicata al settore sanitario - Allineo MED - che permette di caricare in maniera automatica, massiva e controllata sui database healthcare a livello globale tutte le informazioni strutturate e standardizzate relative ai prodotti del settore sanitario, con particolare attenzione ai dispositivi medici.


 

Condivido è la piattaforma di digital asset management realizzata in collaborazione con Thron che permette di archiviare, organizzare e distribuire le risorse digitali di prodotti e brand in vari formati e versioni, e di condividerle con clienti, fornitori e colleghi. Consente di avere tutti i contenuti digitali sempre allineati nella loro ultima versione disponibile e di evitare repliche, con una notevole riduzione di tempi e costi.

 


GS1 Digital Link è un indirizzo web con una struttura standard, che rende possibili collegamenti Internet a tutti i tipi di informazioni di prodotto - business-to-business e business-to-consumer- grazie al fatto di contenere un codice di identificazione del prodotto.


 

EPC/RFID, Electronic Product Code (EPC) identifica in modo inequivocabile i singoli prodotti, cattura le informazioni importanti per la movimentazione delle merci lungo la supply chain e le rende disponibili grazie alla radiofrequenza (RFID).

 


Unique Device Identification (UDI) è un sistema innovativo per identificare e marcare i dispositivi medici lungo la supply chain sanitaria per garantire la sicurezza dei pazienti a livello globale, assicurare la tracciabilità e la rintracciabilità dei dispositivi medici e ottimizzare i processi di cura con l’uso di standard globali.

 


A corredo di tutto questo attivismo, GS1 Italy ha realizzato diversi studi e ricerche per favorire la conoscenza del mercato e dei settori e promuovere politiche per lo sviluppo e la valorizzazione del largo consumo e del non food. Eccoli nel dettaglio.


Osservatorio Immagino è lo studio semestrale che “racconta” i consumi degli italiani incrociando le informazioni riportate sulle etichette dei prodotti di largo consumo digitalizzati dal servizio Immagino con le rilevazioni NielsenIQ sul venduto in ipermercati e supermercati su tutto il territorio nazionale


Osservatorio Non Food è lo studio annuale che da quasi vent’anni monitora il comparto non alimentare offrendone una visione d’insieme attraverso l’analisi di consumi, canali di vendita, tendenze, consumatore tipo, tra innovazioni tecnologiche e trasformazioni del mercato raccoglie informazioni su 13 comparti (abbigliamento e calzature, elettronica di consumo, mobili e arredamento, bricolage, articoli per lo sport, prodotti di profumeria, casalinghi, prodotti di automedicazione, edutainment, prodotti di ottica, tessile casa, cancelleria, giocattoli) con un approfondimento sull’e-commerce, un’analisi sull’utilizzo dei social network da parte delle principali insegne della distribuzione Non Food e un’indagine del sentiment degli shopper per comprendere l’evoluzione dei comportamenti d’acquisto.


Nuovo Codice Consumi è la nuova ricerca fondativa realizzata in collaborazione con Ipsos e McKinsey & Company con l’obiettivo di comprendere i comportamenti d’acquisto degli italiani del 2022 e di immaginare quelli del 2030 delineando scenari strategici futuri per istituzioni e filiere. Lo studio supera la visione classica del largo consumo in Italia e inaugura un nuovo metodo di analisi qualitativo e quantitativo che ridisegna la mappa del paese, integrando due visioni complementari: l’Italia delle persone, composta da nove “comunità di sentire”, trasversali per età e geografia; l’Italia dei territori, con una nuova ripartizione che ne identifica quattro in virtù del loro tessuto sociale e produttivo.


Osservatorio IdentiPack è dedicato all'etichettatura ambientale del packaging di CONAI monitorando la presenza, sul packaging dei prodotti di largo consumo, di informazioni ambientali sull’imballaggio. Utilizzando il codice a barre GS1vengono incrociate le informazioni di etichetta raccolte dal servizio Immagino con i dati di venduto di NielsenIQ per offrire informazioni alle imprese e definire così le migliori strategie sostenibili possibili.


Monitoraggio sull’uso dell’EDI nel largo consumo in Italia è realizzato in collaborazione con la School of Management del Politecnico di Milano e ogni anno fa il punto sull’utilizzo dell’EDI (Electronic Data Interchange) da parte delle imprese produttive e distributive presenti in Italia.

 


ECR ITALIA PER L’INNOVAZIONE DEI PRODOTTI DI FILIERA

ECR Italia è un’associazione attiva all’interno di GS1 Italy, un network “collaborativo” che opera in sinergia con le principali aziende di Industria e Distribuzione per innovare i processi e per migliorare l’efficienza della filiera produttore-distributore-consumatore. Di seguito ricapitoliamo i diversi strumenti e pubblicazioni che ECR Italia mette a disposizione della business community.

 

Ecologistico2 è il web tool, sviluppato in collaborazione con GreenRouter che misura l’impronta ambientale della logistica (trasporto e attività di magazzino) e aiuta le aziende a migliorarla. In un'ottica di collaborazione di filiera lo strumento vuole contribuire a creare una cultura condivisa della sostenibilità, innescando quindi un processo virtuoso in tutto il largo consumo.

 

Circol-UP aiuta le aziende del largo consumo nel percorso di sviluppo della circular economy. Sviluppato con la partecipazione dell’Istituto di Management della Scuola Universitaria Superiore Sant’Anna di Pisa consente alle aziende di misurare e di identificare le opportunità̀ per massimizzare la circolarità̀ dei processi produttivi, della filiera e dei prodotti.

 

Barometro OSA è attivo dal 2004 per misurare ogni mese la realtà e l’evoluzione dell’out-of-stock in Italia utilizzando i dati di venduto scanner di un panel selezionato di punti vendita. Standardizzando i flussi e adottando metodologie di misurazione continuative di sistema offre una lettura e una valutazione univoche e condivise del fenomeno.

 

Albero delle soluzioni per la supply chain continuity è una mappa interattiva che permette di navigare tra 60 soluzioni adottate in Italia al tempo del Covid-19 utili per il futuro. Sviluppata con il supporto della LIUC Università Cattaneo e del Politecnico di Milano è frutto di un’indagine sull’impatto dell'emergenza sanitaria rispetto alla logistica nel largo consumo e alle azioni messe in campo per garantire la catena di fornitura nonostante il periodo di grave difficoltà.


“Soluzioni per affrontare la crisi del trasporto su strada nel settore del largo consumo” (edito quest’anno) è un bluebook ECR  - realizzato con il supporto della LIUC Università Cattaneo e del Politecnico di Milano con il coinvolgimento di 42 aziende di produzione, di distribuzione e operatori logistici - che raccoglie e razionalizza 17 soluzioni concrete per agevolare l’organizzazione dei trasporti e rispondere alle criticità affrontate dal settore della logistica nell’ambito del largo consumo.


 

di Tiziano Marelli

19/12/2022, © Euromerci - riproduzione riservata

lascia il tuo commento
Nominativo E-mail Testo Antispam Change Image

visualizza la versione PDF

social share
più recenti

Due nuovi uffici a Istanbul e Izmir per Gruber Logistics

06/02/2023

Le attività che il 3PL implementerà saranno traffici in import ed export dalla Turchia con un ampio raggio di servizi di trasporto che vanno dai carichi completi, parziali e groupage, ai trasporti eccezionali e air & ocean.
read more..

Il gruppo Columbus primo 3PL carbon neutral in Italia

06/02/2023

L'obiettivo della carbon neutrality è stato raggiunto grazie a una straordinaria attenzione alla riduzione dell’impatto ambientale generato da tutti processi e al ritiro di crediti di carbonio da progetti di compensazione certificati Verra.
read more..

Dal 15 febbraio la pugliese GTS da Nola arriva a Piacenza

04/02/2023

I collegamenti settimanali fanno scalo a Pomezia e una volta a Piacenza trovano quindi coincidenza giornaliera per il porto belga di Zeebrugge.
read more..

Lucia Morandi a capo della divisione road logistics K+N

03/02/2023

La manager approda in Kuehne+Nagel dopo un’esperienza di oltre vent’anni nel settore, dove ha svolto ruoli di crescente responsabilità presso multinazionali e provider logistici.
read more..
più letti

Caro energia: nel ”decreto bollette” (”Aiuti quater”) le misure del Governo

09/11/2022

Nel documento confermate - fra l'altro - per il mese di dicembre le misure che riconoscono contributi straordinari, sotto forma di crediti d’imposta, pari a una quota delle spese sostenute per acquistare energia elettrica e gas naturale.
read more..

GXO prevede di arruolare 22.000 collaboratori

14/10/2022

Le posizioni aperte comprendono ruoli retribuiti, a ore e a contratto con opzioni di turni flessibili, nonché posizioni a tempo pieno e a tempo parziale.
read more..

Nuovo deposito di Telgate (Bergamo) per Columbus

16/09/2022

Il magazzino, che si trova a 2 chilometri dall’uscita dell’autostrada A4, rappresenta un'eccellenza in tema di sostenibilità in quanto possiede - fra l'altro - certificazione Breeam.
read more..

Da febbraio Raben SITTAM aderisce a Drive to Bee

13/06/2022

Il progetto ha visto l'installazione di due apiari presso la sede di Cornaredo della filiale italiana del gruppo, curati dai volontari della società che hanno preso parte ad approfondite lezioni teoriche sul mondo delle api.
read more..