home » L'intervista » Ugo Turchetti, managing director di CGM

Ugo Turchetti, managing director di CGM

La forte crescita del mercato italiano dei carrelli elevatori registrata nel 2016 può essere interpretata come una ‘bolla’ destinata a scoppiare, con conseguenze che ancora una volta premieranno i dealer più capaci sotto il profilo imprenditoriale. Può essere sintetizzata così l’opinione di Ugo Turchetti, managing director di CGM. Dal canto suo CGM, distributore unico per l’Italia dei carrelli CAT Lift Trucks, nel 2016 ha ottenuto risultati migliori della media di mercato e guarda al futuro con ottimismo.


Con un aumento del 25% rispetto all’anno precedente e un totale di circa 45mila unità, il 2016 è stato il secondo anno migliore di sempre per il mercato italiano dei carrelli elevatori, appena sotto i volumi del 2007. Secondo Turchetti, però, questa crescita si deve solo in parte alla ripresa produttiva, e soprattutto all’abbondante disponibilità di denaro a basso costo. Questa situazione, tuttavia, potrebbe cambiare a breve: “Da un lato, per aumentare i volumi di credito, le banche stanno di nuovo trascurando l’analisi del rischio; dall’altro lato, nei prossimi mesi la BCE potrebbe rallentare il quantitative easing a fronte di una crescita dell’inflazione”, sostiene Turchetti.


Secondo CGM, la bolla potrebbe esplodere già entro la fine del 2017 oppure nel 2018, con effetti molto sensibili. “Nel primo caso - prevede Turchetti - assisteremo quest’anno a un decremento del mercato italiano a 35.000-40.000 unità, nel secondo caso il calo sarà inferiore, fermo restando che sarà ancora più accentuato il prossimo anno. Gli effetti saranno notevoli perché i mercati a prevalenza di noleggio sono particolarmente sensibili all’andamento del costo del denaro. Continuerà invece a crescere il segmento degli AGV, spinto dall’iperammortamento (la possibilità per le aziende, concessa dalla legge di bilancio 2017, di ammortizzare il 250% degli investimenti legati al modello Industria 4.0) e dalla necessità delle imprese di incrementare la produttività”.


Lo scoppio della bolla metterà nuovamente alla prova le reti di vendita dei costruttori di carrelli elevatori, confermando il valore dei concessionari che sono riusciti a sopravvivere alla crisi degli scorsi anni. “Sono le aziende in cui l’imprenditore ha messo in campo la propria esperienza personale: la conoscenza delle esigenze applicative dei diversi settori, la capacità di proporre soluzioni di movimentazione personalizzate e servizi di assistenza adatti alle necessità dei clienti, la valutazione degli strumenti finanziari e contrattuali disponibili”, osserva Turchetti.


Tra le realtà commerciali che hanno superato meglio la crisi degli scorsi anni è certamente compresa CGM, che nel 2016 è cresciuta di oltre il 40% nel settore dei carrelli frontali (molto più della media di mercato) e del 25% in quello delle macchine da interno. “Questi risultati si devono in buona parte al lavoro dei nostri dealer, che - essendo più piccoli e più flessibili rispetto a quelli della concorrenza - sono più reattivi e sanno costruire un rapporto personale con i clienti”, sostiene Turchetti. “Ma il successo di CGM si deve ovviamente anche alla qualità dei prodotti CAT, ad esempio alla gamma dei frontali elettrici a 80 Volt che nel 2016 ha conquistato una quota vicina all’8% nel proprio segmento di mercato”. 


CGM guarda quindi al futuro con ottimismo. “Nel 2017 potenzieremo la nostra attività diretta con l’acquisizione di una o più società in Lombardia e amplieremo la rete nazionale con tre nuovi dealer. Nel 2018 invece presenteremo i nuovi frontali elettrici 48 Volt e i nuovi commissionatori orizzontali CAT, che si preannunciano strepitosi”, conclude Turchetti.

10/05/2017, © Euromerci - riproduzione riservata

lascia il tuo commento
Nominativo E-mail Testo Antispam Change Image

visualizza la versione PDF

social share
più recenti

Hyundai rielabora l'E-Stapler a tre e quattro ruote

27/03/2020

La Casa costruttrice ha effettuato importanti modifiche alla serie-U dei suoi carrelli elevatori a propulsione elettrica; la novità è rappresentata dallo sterzo Zapi della serie ACE, dal motore di propulsione Schabmüller e dal cambio ZF.
read more..

Assologistica: stop alle troppe disposizioni anti-Covid 19

27/03/2020

Il presidente Andrea Gentile sollecita una sorta di regia per mitigare l’eccesso di interventi normativi, la cui frammentazione disorienta ancor di più gli operatori economici, già provati da una situazione senza precedenti.
read more..

Per Deutsche Post DHL fatturato su di quasi il 3%

27/03/2020

Nel 2029 tutte le cinque divisioni del gruppo hanno contribuito a raggiungere un fatturato di 63,3 miliardi di euro, con un utile operativo (EBIT) di 4,1 miliardi di euro (+30,5%).
read more..

Lotta al coronavirus, con ”Innova per l'Italia” il Governo chiama a raccolta gli innovatori

27/03/2020

Il progetto riguarda aziende, università, enti e centri di ricerca, associazioni, cooperative, consorzi, fondazioni e istituti che possono fornire un contributo nell'ambito dei dispositivi per prevenzione, diagnostica e monitoraggio del virus.
read more..
più letti

CEVA Italia premiata per l'innovazione nella formazione

11/11/2019

Il premio "Il logistico dell'Anno 2019" riconosce al 3PL l'aver certificato i suoi warehouse manager e platform manager secondo gli standard fissati dalla European Logistics Association.
read more..

Vicenda ArcelorMittal, le associazioni dell'Autotrasporto chiedono incontro al Governo

11/11/2019

L'obiettivo è quello di trovare una soluzione che salvaguardi il settore del trasporto del comparto siderurgico.
read more..

ASSEGNATI A MILANO I PREMI IL LOGISTICO DELL'ANNO 2019

08/11/2019

L’auditorium Giò Ponti di Assolombarda ha accolto la cerimonia di premiazione di manager e imprese che hanno fatto dell’innovazione il loro punto di forza. L'evento è stato accompagnato da un affollato convegno sui trend del nostro settore.
read more..

Mercitalia Fast festeggia il primo anno di operatività

07/11/2019

Seicento chilometri tra l’Interporto di Bologna e Caserta Marcianise in 3 ore e 30 minuti: questo è quello che offre il servizio di Mercitalia Logistcs partito il 7 novembre 2018 su treni ad alta velocità sulla linea dedicata all’alta velocità.
read more..