home » Le notizie di oggi » Prima metà del 2019 molto positiva per BAOLI

Prima metà del 2019 molto positiva per BAOLI

Si è concluso il terzo Dealer Meeting italiano di Baoli, brand produttore di carrelli elevatori e macchine da magazzino attivo in oltre 80 Paesi nel mondo e parte del Gruppo Kion. Il meeting è stato un momento di incontro e confronto tra il management della società ed oltre 80 partecipanti giunti da ogni parte d’Italia in rappresentanza di 50 dealer. La due giorni di appuntamenti è stata occasione per analizzare le eccellenti performance di vendita registrate da Baoli sul mercato italiano, presentare le prossime novità di prodotto e condividere le ambiziose strategie future dell’azienda. I partecipanti hanno inoltre avuto l’opportunità di vedere e provare in anteprima alcuni dei carrelli che Baoli lancerà nei prossimi mesi.


Nel corso dell’evento sono stati presentati i dati relativi ai primi 5 mesi del 2019, che evidenziano una crescita degli ordini rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente, un dato straordinario se si considera che il 2018 era stato per Baoli un anno record. Significativo constatare come l’azienda stia crescendo in tutti i segmenti: se nel 2018 tra i tre prodotti più venduti figuravano transpallet e stoccatori, nei primi mesi di quest’anno al secondo posto in classifica troviamo il KBE 25, un frontale elettrico adatto per tutti gli utilizzi interni ed esterni. Questi risultati avvalorano il progetto Baoli, che da quando è stato lanciato sul mercato italiano nel 2015 ha conosciuto una crescita inarrestabile non solo in termini di vendite ma anche di rete di vendita. Oggi l’azienda è infatti presente in tutta Italia con una capillare rete composta da 70 dealer, la metà dei quali monomarca, e le vendite sono equamente distribuite tra Nord (44%), Centro (22%) e Sud (33%). Per celebrare le ottime performance commerciali e lo straordinario lavoro svolto dai dealer, quest’anno il management di Baoli ha voluto consegnare uno speciale riconoscimento ad alcuni concessionari che si sono distinti per l’ottimo lavoro svolto: Officina Ruini Marco (Reggio Emilia), RGM Commerciale srl (Rimini), Lift up srl (Pisa), Movitecnica srl (Terni), Rimas snc (Catania) e Sud Carrelli srl (Bari).


Le statistiche presentate al Dealer Meeting hanno evidenziato come oltre a crescere dal punto di vista delle vendite, Baoli sia stata in grado di migliorare ulteriormente anche i propri livelli di servizio. I dati presentati mostrano che nei primi 5 mesi del 2019 Baoli ha evaso il 74% degli ordini entro 30 giorni, un tempismo senza eguali anche tra i maggiori player del settore. Ottime anche le performance del servizio after-sales, sempre più efficiente ed efficace: ad oggi l’azienda è in grado di evadere l’83% degli ordini di ricambi entro 24h, questo è possibile grazie al prezioso contributo del magazzino di Rolo (RE) che può contare su oltre 4.600 referenze a stock.


Siamo estremamente soddisfatti di questo Dealer Meeting – afferma Massimo Marchetti, Head of Sales di Baoli in Italia –. Abbiamo registrato un grande entusiasmo da parte dei concessionari, che sono sempre più consapevoli di far parte di un progetto serio e di prospettiva, sottoscritto e garantito dal Gruppo Kion. Non solo abbiamo dimostrato la volontà di migliorare e innovare la nostra offerta, ma abbiamo posto particolare attenzione a tutti i servizi post-vendita che sono per Baoli un valore aggiunto. I clienti l’hanno notato e ci stanno premiando anche per questo, sono consapevoli di avere alle spalle una grande organizzazione che mira a dare il miglior servizio possibile in tempi ridotti. Vogliamo continuare a scalare le gerarchie del mercato italiano e questi numeri ci danno fiducia”.


24/06/2019, © Euromerci - riproduzione riservata

lascia il tuo commento
Nominativo E-mail Testo Antispam Change Image

visualizza la versione PDF

social share
più recenti

Il mega-Antonov 124-100M-150 è decollato da Palermo

09/04/2020

L'aereo, proveniente da Bucarest, è partito alla volta dell'Australia, caricando prodotti tecnologici siciliani, con anche un trasporto eccezionale di 25 tonnellate per Sydney
read more..

SMART WORKING, PRO E CONTRO SECONDO ASSTRA

08/04/2020

Secondo i risultati del centro di ricerca Superjob, oggi il 22% delle aziende assume regolarmente i remote worker, i quali godono di numerosi vantaggi, ma anche di innegabili svantaggi. Sentiamo il parere di alcuni manager del gruppo AsstrA.
read more..

Con Bsamply Tradeshow Project fiere e sfilate online

08/04/2020

Grazie a questa piattaforma è possibile ricreare un'esperienza a 360 gradi e gli attori del settore del fashion potranno incontrarsi, campionare, contrattare e vendere tutto online, anche una volta che l'emergenza covid-19 verrà superata.
read more..

Emergenza covid-19: PTV Group offre gratis il software di pianificazione consegne

08/04/2020

La soluzione consente di ottimizzare la sequenza delle varie fermate del giro, ridurre i chilometri e di sfruttare al meglio la flotta di veicoli a disposizione.
read more..
più letti

CONTRACT LOGISTICS: LA CRESCITA CONTINUA, LIEVE, MA CONTINUA

21/11/2019

Nel '18 il fatturato è di 84 miliardi di euro (+0,7%) consolidando il trend positivo degli ultimi 5 anni; le previsioni '19 rivelano un lieve aumento in termini assoluti del turnover (84,5% mld). Lo rileva la Ricerca 2019 dell'Osservatorio G. Marchet.
read more..

Nuovi progetti immobiliari in Italia per P3 Logistic Parks

20/11/2019

Il nostro Paese rappresenta un mercato molto significativo per il gruppo specializzato in investimenti a lungo termine, sviluppo, acquisizione e gestione di immobili ad uso logistico. Tra le tante novità anche l'acquisizione di un'area ad Ardea (Roma).
read more..

Partito il progetto ”Smart Glasses at BLG”

20/11/2019

L'operatore lo ha implementato presso il logistic center Bremen, attivando flussi di lavoro attorno alle istruzioni di ri-confezionamento e la visualizzazione nei display virtuali degli occhiali stessi.
read more..

Nuova generazione di carrelli controbilanciati per Linde MH

15/11/2019

La gamma, con portate da 2 a 3,5 tonnellate, stabilisce inediti standard in termini di efficienza, sostenibilità e sicurezza. Le nuove macchine sono anche collegate in rete e predisposte per le applicazioni in collaborazione con l'Industry 4.0.
read more..