Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di piú o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.
home » In primo piano » Latticini, provenienza delle materie prime obbligatoria

Latticini, provenienza delle materie prime obbligatoria

Da oggi è obbligatorio indicare la provenienza delle materie prime impiegate per la produzione di latte, yogurt, burro, formaggi, latticini e altri derivati prodotti e commercializzati in Italia. Con l’indicazione del paese di mungitura e di quello di condizionamento o trasformazione viene scritto un nuovo capitolo nel rapporto di maggiore trasparenza tra produzione e consumo nel sistema agroalimentare. Si tratta di un cambiamento fondamentale soprattutto nel mercato italiano dei formaggi, che vedeva sinora tutelata l’origine solo per i formaggi Dop e Igp, e che ora vedrà complessivamente tutelati oltre un milione di tonnellate di formaggi prodotti e commercializzati in Italia. Secondo i dati di Ismea (Istituto di servizi per il mercato agricolo alimentare), infatti, il provvedimento consentirà al consumatore di conoscere l’origine delle materie prime di potenziali ulteriori 510.000 tonnellate di formaggi non Dop prodotti e commercializzati in Italia, che si aggiungeranno alle 513.000 tonnellate di formaggi già certificati. Nell’ambito degli acquisti domestici di latte e derivati, i formaggi e latticini costituiscono il 60% della spesa delle famiglie italiane, cui si aggiungono l’8% del latte fresco, il 13% del latte UHT, il 13% dello yogurt, il 2% della panna, e il 3% del burro.

19/04/2017, © Euromerci - riproduzione riservata

lascia il tuo commento
Nominativo E-mail Testo Antispam Change Image

visualizza la versione PDF

social share
più recenti

Buone le performance del traffico su ferro a Trieste

21/04/2017

Più di 2000 i treni movimentati tra gennaio e marzo nel porto giuliano, con un aumento del 20,06%; bene anche il comparto container salito del 14% nel primo trimestre 2017.
read more..

Spedizionieri aerei: DHL Global Forwarding & Supply Chain guida (ancora) la classifica mondiale

21/04/2017

Al secondo e terzo posto dell'elenco 2015 stilato da Armstrong & Associates vengono K+N e DB Schenker, le cui performance sono state però migliori di quelle dell'operatore tedesco.
read more..

Sergio Gelain presidente di Interporto Padova Spa

21/04/2017

Già membro del CdA nel quale ha ricoperto fino ad oggi la carica di vicepresidente, il neoeletto è un imprenditore nel campo della comunicazione pubblicitaria.
read more..

Parla Massimo Macciocchi di Banca IFIS Impresa

21/04/2017

Il responsabile leasing della realtà di Banca IFIS illustra la mission e i servizi/prodotti dell’operatore leader nel supporto finanziario alle micro, piccole e medie imprese italiane, soprattutto dei settori dell'autotrasporto e della logistica.
read more..
più letti

Sistri, la piena operatività fatta slittare all'anno 2017

08/01/2016

Il doppio binario con anche i vecchi adempimenti cartacei doveva finire dal 2016, ma il decreto Milleproroghe lo ha prolungato di un anno.
read more..

A Bologna è di scena la logistica che fa innovazione

21/01/2016

Grazie al convegno organizzato il 28 gennaio dall'Osservatorio Contract Logistics (School of Management-Politecnico di Milano) e Assologistica.
read more..

La Cina punta al trasporto ferroviario delle merci

08/01/2016

Nel 2016 la Ferrovia Internazionale Yuxinou realizzerà quasi un treno al giorno dal Paese asiatico per l’Europa.
read more..

TomTom Telematics acquisisce la polacca Finder SA

08/01/2016

La società si rivolge così direttamente al grande mercato della telematica, stabilendo inoltre una posizione di leadership nell’Europa orientale.
read more..