home » L'intervista » A colloquio con Vitaly Lazovsky di AsstrA

A colloquio con Vitaly Lazovsky di AsstrA

Come si può essere sicuri che i servizi di un'azienda sono di alta qualità? Come si può garantire che un'azienda consideri gli interessi di clienti e partner ed è consapevole dell'ambiente nel processo produttivo/distributivo? Come sapere che cosa distingue i servizi di un fornitore logistico (3PL) da quelli delle altre decine di migliaia che operano oggi presenti in tutto il mondo?


Gli standard di qualità ISO sono diventati un "misuratore" universale che aiuta a rispondere a tutte queste domande. Una società può ufficialmente soddisfare questi standard solo dopo aver superato una serie di test volti a stabilire se le sue operazioni sono conformi ai criteri internazionali. È stato questo test che il gruppo aziendale AsstrA-Associated Traffic AG ha approvato a ottobre. Come risultato dell'audit, il gruppo ha ricevuto un altro certificato ISO - ISO 28000: 2007.






Abbiamo parlato con Vitaly Lazovsky, supply chain security manager di AsstrA, su cosa significhi questa qualifica e cosa cambierà per i clienti di AsstrA. "L'obiettivo principale della ISO 28000: 2007 - spiega il manager - è fornire linee guida per valutare l'affidabilità delle catene di approvvigionamento. Rispettando questi requisiti globali per i sistemi di gestione della sicurezza e sottoponendosi a regolari ispezioni di conformità, le società della catena di fornitura - come importatori, spedizionieri doganali, operatori del materiale rotabile e spesso anche i produttori che organizzano il trasporto da soli - possono ufficialmente essere certificate ISO 28000.



Perché è stato importante per AsstrA ottenere questo certificato? Lazovsky: Per AsstrA, la richiesta di certificazione ISO 28000 è stata una parte importante del programma di gestione della sicurezza istituito per il 2018. Dopo tutto, il trasporto è parte integrante di qualsiasi Central Processing Unit (CPU). La preparazione dell'applicazione è stata effettuata in stretta collaborazione con il dipartimento Gestione Qualità di AsstrA. Oltre a un audit ISO di terze parti, l'applicazione ha comportato la revisione di alcuni processi aziendali, lo sviluppo di istruzioni interne e liste di controllo, l'adozione delle più recenti tecniche di valutazione del rischio, l'introduzione di nuovi strumenti per il monitoraggio delle spedizioni ad alto rischio, intervistando i fornitori e i clienti di AsstrA, la formazione dei dipendenti, la revisione dei contratti esistenti e così via. È importante capire che la sicurezza della supply chain non è una questione di fortuna o addirittura di esperienza: è il risultato di una pianificazione chiara, ispezioni in corso e un'analisi approfondita dei rischi. Senza costanti miglioramenti della sicurezza, un'azienda di trasporti e logistica non può garantire ai propri clienti indicatori di performance di successo a breve e a lungo termine. Pertanto, ottenere un certificato ISO 28000 è una prova importante del fatto che AsstrA attribuisce la massima priorità alla sicurezza ed è pronta a superare anche i test più severi per mettere a proprio agio i clienti.



Che cosa dimostra esattamente il certificato per i clienti? Lazovsky: Un certificato ISO 28000 dimostra che disponiamo di un'efficace gestione dei rischi per ogni fase del trasporto. È ovvio che questa gestione dei rischi ridurrà le complicazioni di carico / scarico e il numero di episodi di furto e danneggiamento delle merci. Ottimizzerà anche il costo del trasporto. Inoltre, molte delle aziende più professionali del mondo hanno linee guida interne che vietano la cooperazione con i fornitori 3PL senza certificazione ISO. Pertanto, ottenere questa certificazione non è solo una mossa di pubbliche relazioni per rafforzare la nostra reputazione sul mercato. È una vera opportunità per cooperare con i nuovi clienti all'interno di un quadro che è provato e riconosciuto nei migliori sistemi di sicurezza aziendali del mondo. Dovrebbe anche essere compreso che il certificato è il risultato di una valutazione corrente delle nostre attività in questa fase. Tuttavia, questo non significa che dovremmo perdere la vigilanza e smettere di svilupparci. Ogni dipendente deve comprendere l'importanza della sicurezza del trasporto e prestare sufficiente attenzione alle esigenze della nostra azienda e dei nostri clienti. Il gruppo aziendale di AsstrA si sottoporrà a questi audit annualmente nei prossimi anni per confermare la conformità con gli elevati standard ISO 28000: 2007 e per continuare a migliorare i propri sistemi di gestione della sicurezza della supply chain.



Info: asstraitalia@asstraitalia.com

18/01/2019, © Euromerci - riproduzione riservata

lascia il tuo commento
Nominativo E-mail Testo Antispam Change Image

visualizza la versione PDF

social share
più recenti

Futuro all'insegna di smart ports e greeen ports per gli scali dell'associazione NAPA

20/05/2022

E' quanto hanno ribadito i rappresentanti dei porti di Trieste e Monfalcone, Ravenna, Koper (Capodistria) e Rijeka (Fiume) coordinati da quelli di Venezia e Chioggia nel corso degli European Maritime Days tenutisi a Ravenna.
read more..

Scania, Gruber Logistics ed Electrolux; partnership sostenibile

20/05/2022

Un passo importante è stato compiuto attraverso l'acquisizione di 350 camion da parte di Gruber Logistics: garantiscono una riduzione dei consumi del 10% e potranno utilizzare ogni tipologia di biodiesel.
read more..

Interporto Bologna scommette su una logistica etica

20/05/2022

Lo fa dando vita al progetto InTerLab finanziato da un bando regionale e in collaborazione con con MISTER Smart Innovation, Clust-ER Innovate e Due Torri Spa.
read more..

FERCAM chiude il 2021 con un fatturato di 943 milioni di euro

19/05/2022

Numeri record che hanno fatto sì che l'operatore abbia registrato un incremento generale del 16%, anche se le migliori performance le ha ottenute la divisione air&ocean, il cui aumento di turnover è stato del 56%.
read more..
più letti

Tensostruttura Kopron nel porto di Ravenna per Setramar

16/03/2021

Il capannone - adibito allo stoccaggio merce - è alto 6,7 metri, largo 29 metri e lungo 103 metri; è stato realizzato in materiali che assicurano durabilità in un ambiente corrosivo.
read more..

Giovannini incontra online Filt Cgil, Fit Cisl e Uil Trasporti

03/03/2021

Il ministro ha promesso la creazione di di un tavolo congiunto di tutte le parti sociali per individuare soluzioni condivise e di un dipartimento dedicato alla programmazione di lungo termine.
read more..

Nuovo campus logistico di DHL SC per il pharma a Livraga

17/02/2021

Presenta un concept innovativo dedicato alle esigenze del mondo farmaceutico: 50.000 mq di magazzino con due celle a temperatura controllata all'insegna di sostenibilità, automazione e tracciabilità.
read more..

E' uscito “TikTok Advertising” a cura di Lucia Guerra

20/04/2021

E’ un libro per metà tecnico e per metà strategico, nel quale l'autrice (formatrice anche di Assologistica Cultura e Formazione) spiega come approcciare questa app correttamente, ottenendo il massimo dei risultati raggiungendo la generazione Z.
read more..