Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di piú o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.
home » L'intervista » Lucia Guerra, “Vi svelo tutti i segreti del marketing digitale”

Lucia Guerra, “Vi svelo tutti i segreti del marketing digitale”

Nell’era della comunicazione digitale avvalersi di consulenti che svelano segreti, vantaggi e criticità connesse al far conoscere e far crescere la propria azienda online è scelta non più procrastinabile. Abbiamo sentito sul tema la consulente Lucia Guerra (http://luciaguerra.it/)




Il suo ruolo è “digital marketing strategist”.  In cosa consiste esattamente?
Grazie mille per l’opportunità di chiarire questo ruolo. Beh, ci sono molte possibili definizioni e io preferisco definirmi così “aiuto le aziende a utilizzare i canali digital per sviluppare assieme una strategia di marketing che ha come obiettivo la visibilità, l’acquisizione di contatti, vendite online e aumento del fatturato”. Un digital strategist fa quello che il marketing offline ha fatto fino ad ora e che continua a fare, solo applicandolo ai canali online e con qualche piccola modifica.


Quali sono i servizi che propone ai suoi clienti?
Le mie competenza si dividono in 3 macro aree: la prima è la formazione, funzione con cui insegno, sia in aula che online, alle persone che come me vogliono affacciarsi in questo mondo, tutto ciò che io ho imparato in dieci anni di specializzazione. Si tratta della mia passione principale e mi piace condividerla con giovani talenti! Vi è poi l’attività di strategie marketing, seo e social con cui creo, assieme ai miei clienti, una strategia digital in base alle loro esigenze e le concretizziamo utilizzando i motori di ricerca, i social media, google. La terza aree di mia specializzazione riguarda Amazon: pianifico e concretizzo tutta la fase di vendita su questo market place, sia per i clienti che per le grosse aziende analizzando i margini e i costi della piattaforma numero 1 al mondo.


In che misura questi servizi sono applicabili al mondo della logistica e del supply chain management?
Il digital non deve essere pensato come una soluzione per tutte le necessità, bisogna analizzare ogni singolo caso e ogni opportunità o svantaggio nel ricorrere a questi canali. Nella logistica basti pensare agli e-commerce, che hanno un alto potenziale in termini di vendita online e su piattaforme come amazon: in quel caso è possibile pianificare una buona strategia digital. Quando un potenziale cliente chiede il mio aiuto, faccio sempre un’analisi accurata per capire se ci sono possibilità oppure è meglio lascia perdere. Sono sincera con ognuno di loro, è questo che mi differenzia.




Perché un operatore o un manager logistico dovrebbero ricorrere a una attività di consulenza come quella da lei offerta?
L’ottimizzazione dei processi in ottica di avere sempre più clienti soddisfatti è una delle attività che spesso svolgo con i manager in generale; se si migliorano i processi, le vendite aumentano e i clienti si sentono più coccolati. E in questo modo si crea il passaparola che porta all’azienda visibilità e autorevolezza. Non bisogna pensare solo al proprio “reparto/attività”: una visione a 360 gradi di quello che succede in azienda, aumenta la consapevolezza delle persone e quindi, di conseguenza, migliorano le loro competenze per un risultato più ottimale. Si deve lavorare in squadra e non da soli: questo spesso manca nelle aziende e con i manager faccio anche questo lavoro.


Per Assologistica Cultura e Formazione realizzerà un seminario dedicato al come mettere a frutto il proprio inserimento nel marketplace più famoso del momento: ci vuole dare qualche anticipazione?
Esatto, Amazon al momento è il marketplace più famoso al mondo (basti pensare al fatturato che genera ogni anno e ai centri logistici che abbiamo in Italia). Ne parlerò in maniera dettagliata durante questo workshop, ma non voglio anticipare nulla.  Voglio vedere tante persone in aula pronte ad  affrontare questo argomento,  condividendo con me dubbi e opportunità.

A cura di Ornella Giola

21/12/2019, © Euromerci - riproduzione riservata

lascia il tuo commento
Nominativo E-mail Testo Antispam Change Image

visualizza la versione PDF

social share
più recenti

A TREVISO IL SECONDO CONVEGNO DELL’OSSERVATORIO “GINO MARCHET”

16/01/2020

Si terrà giovedì 30 gennaio 2020, dalle ore 9.00 alle ore 13.00, presso Best Western Premier BHR Treviso Hotel, in via Postumia Castellana, a Quinto di Treviso.
read more..

Ellen MacArthur Foundation mette a punto Circulytics

16/01/2020

Si tratta di uno strumento di misurazione della circolarità, ottenuto grazie al contributo di varie aziende, tra cui Brambles, supply chain leader.
read more..

ANITA contro i divieti imposti dall'Austria al Brennero

16/01/2020

L'Associazione ha dato mandato al presidente Baumgartner di continuare l’azione di pressing sui Commissari UE ai trasporti e al mercato interno.
read more..

Nuovo immobile avviato da Prologis a Brembate (BG)

16/01/2020

L’edificio cross dock per il cliente Pe.Tra è vicino al casello Capriate della A4 Milano-Venezia; sarà consegnato in autunno e disporrà di tecnologie per il controllo remoto dei parametri energetici.
read more..
più letti

Rinnovato impegno di GEFCO nella Responsabilità d'impresa

24/06/2019

Nel 2018 il gruppo ha perseguito il miglioramento delle proprie pratiche di sviluppo sostenibile in tutte le aree di attività.
read more..

Sara Armella unico relatore italiano alla WCO Conference

24/10/2019

La relazione dell'avvocato, intevenuto al meeting a Skopje, ha toccato anche il tema delle conseguenze giuridiche ed economiche dei dazi di Trump che mettono in discussione norme e prassi consolidate.
read more..

Nasce a Milano ”BrighNet | Hub for Ideas”

21/02/2019

E' un network in cui il confronto sui temi di management aiuta a interpretare il presente per guidare il futuro. Appuntamento a Milano il 23 febbraio.
read more..

Prima metà del 2019 molto positiva per BAOLI

24/06/2019

Nel corso del Dealer Meeting della società sono stati presentati i dati dei primi 5 mesi, che evidenziano una crescita degli ordini rispetto allo stesso periodo 2018, anno con vendite da record.
read more..