home » Dal mercato » Nuovo WMS per il magazzino di Staples MondOffice

Nuovo WMS per il magazzino di Staples MondOffice

Grazie al WMS LMxt di A-SIS, la marca editore di software della società SAVOYE – fornitore e integratore di soluzioni automatizzate per la logistica distributiva -  il magazzino di Staples MondOffice ha aumentato. la produttività del 20%


Una dimensione di 20.000 mq, un centinaio di addetti per due differenti turni, una trentina di carrelli elevatori, una linea automatizzata di Savoye per il picking, tre formatrici di scatole e due macchine Jivaro per la chiusura e la riduzione di volume delle scatole a fine linea, 30.000 SKU attivi. Questi e molti altri i numeri del magazzino di Staples MondOffice a Castelletto Cervo (Biella), in Piemonte, ubicato tra Milano e Torino. 

 

“Mondoffice e Savoye/A-SIS sono da molto tempo partner - commenta Andrea Renna di MondOffice -. La scelta per il nuovo WMS LMxt è una scelta di continuità e stabilità. Le due aziende hanno una conoscenza reciproca molto importante. Il WMS LM6 di A-SIS che usiamo oggi è un prodotto che, negli anni, ci ha soddisfatto per la sua stabilità ed è particolarmente adatto al nostro business e al nostro modo di lavorare.L’evoluzione verso il nuovo WMS è un’innovazione, un miglioramento che ha un margine di rischio assolutamente sotto controllo. Prima della scelta abbiamo accuratamente valutato che il nuovo software ci permettesse di centrare i requisiti di progetto e la capacità dell’azienda fornitrice di capire le nostre necessità e sviluppare le soluzioni insieme a noi. Inoltre è stato importante che il payback del progetto rimanesse all’interno dei tempi stabiliti”.

 

Staples MondOffice è presente da 30 anni nel mercato italiano con un vasto assortimento di prodotti e servizi per l’ufficio e gli ambienti di lavoro, tra cui soluzioni per l’arredo, cartucce, toner, prodotti alimentari e accessori per la ristorazione e la cucina per un totale di circa 30.000 articoli a catalogo, di cui 18.000 a magazzino.


Il nuovo WMS migliorerà il cut off time di almeno 90 minuti e grazie al voice picking l’ergonomia delle operazioni di prelievo sarà perfezionata

 

“Con il nuovo software – continua il capo della supply chain dell’azienda biellese - possiamo contare su una serie di vantaggi in termini di qualità del lavoro, produttività e customer experience. Il flusso interessato dalla modifica software è quello outbound, suddiviso in soluzioni di prelievo meccanizzato (pick and pack su linea automatico) e prelievo non meccanizzato (full case). In generale, il nuovo software ci ha permesso di ottimizzare il processo di lancio in produzione che verrà effettuato in maniera più mirata ed efficiente. Gli operatori addetti al prelievo nella linea automatica verranno inoltre dotati di devices per il voice picking. Ci sarà infine una modifica hardware ad inizio linea”.  

 

Un investimento che, secondo le previsioni, porterà a un incremento della produttività di circa il 20%, ma non solo.Il cut off time sarà migliorato di almeno 90 minuti e grazie al voice picking l’ergonomia delle operazioni di prelievo sarà perfezionata.

 

“Le novità operative introdotte con il nuovo WMS sono molte - spiega ancora Renna -. All’inizio della linea automatica, nella “zona di lancio”, verrà inserita una stampante che etichetterà automaticamente le scatole con un’etichetta di spedizione contenente il routing per il corriere. La prima stazione di prelievo della linea automatica, la cosiddetta “stazione 0”, è stata pensata come una stazione ad alta produttività per articoli alto rotanti. Il picking sulla linea automatica, in tutte le stazioni tranne che nella stazione 0, verrà gestito in modalità “voice” grazie ad appositi devices gestiti da LMxt.I lanci di produzione potranno essere effettuati per singoli settori, in modo da massimizzare la produttività e ridurre i trasferimenti degli operatori nel prelievo voluminoso. Il lancio per settore renderà anche più equilibrato e omogeneo il carico di lavoro delle stazioni della linea automatica. Si ridurrà infine il tempo tra lancio e preparazione del materiale così da migliorare significativamente il cut off time”.

Il nuovo WMS sarà operativo dal 19 luglio 2019.

 

Chi è Savoye

E’ un progettista e integratore globale di soluzioni di automazione per magazzini logistici usando tecnologie robotizzate goods-to-person, movimentazione dei materiali, macchine per l'imballaggio e software. Progetta, produce, assembla e distribuisce apparecchiature automatizzate e IT, fornendo soluzioni intralogistiche personalizzate ed espandibili in ogni fase della catena di fornitura:  operazioni di produzione e distribuzione, dalla merce in entrata fino alla spedizione. Questo impegno è sostenuto da sinergie e competenze legate a marchi forti e noti in Francia e all'estero:  1) A-SIS che pubblica la Logistics Manager Suite: una suite completa di software che comprende soluzioni per la supply-chain OMS, WMS, WCS, TMS ed EDI; 2) INTELIS che progetta e produce attrezzature meccanizzate e automatizzate per carichi leggeri e pesanti, utilizzate per il picking degli ordini,  macchine automatizzate per l'imballaggio, sistemi di trasporto; 3) PRODEX, produttore specializzato in attrezzature di stoccaggio statico e dinamico, e sistemi di movimentazione dei materiali. Savoye ha 630 dipendenti e nel 2018 ha registrato un fatturato di 90 milioni di euro.

Per maggiori informazioni visitate www.savoye.com

04/05/2019, © Euromerci - riproduzione riservata

lascia il tuo commento
Nominativo E-mail Testo Antispam Change Image

visualizza la versione PDF

social share
più recenti

Gli industriali tedeschi a Confindustria ”Ripartiamo”

09/04/2020

In due missive indirizzate al presidente Boccia e alla DG Panucci, la BDI e le tre principali associazioni dell'industria meccanica (VDMA) rivolgono un appello a riprendere gradualmente l’attività delle imprese.
read more..

GEFCO impegnato nell'evitare l’interruzione della produzione

09/04/2020

Il 3PL ha trasportato in Francia 750 tonn di pezzi di ricambio e mascherine dalla Cina, utilizzando 8 voli charter e stoccando parte dei materiali nei magazzini degli aeroporti locali.
read more..

Il mega-Antonov 124-100M-150 è decollato da Palermo

09/04/2020

L'aereo, proveniente da Bucarest, è partito alla volta dell'Australia, caricando prodotti tecnologici siciliani, con anche un trasporto eccezionale di 25 tonnellate per Sydney
read more..

SMART WORKING, PRO E CONTRO SECONDO ASSTRA

08/04/2020

Secondo i risultati del centro di ricerca Superjob, oggi il 22% delle aziende assume regolarmente i remote worker, i quali godono di numerosi vantaggi, ma anche di innegabili svantaggi. Sentiamo il parere di alcuni manager del gruppo AsstrA.
read more..
più letti

Professioni logistiche 4.0 e legalità nei contratti di appalto secondo Andrea Gentile

21/11/2019

Ecco il testo integrale dell’intervento del presidente di Assologistica intervenuto a Milano alla presentazione dei risultati della Ricerca 2019 dell’Osservatorio promosso dalla School of Management del Politecnico di Milano.
read more..

CONTRACT LOGISTICS: LA CRESCITA CONTINUA, LIEVE, MA CONTINUA

21/11/2019

Nel '18 il fatturato è di 84 miliardi di euro (+0,7%) consolidando il trend positivo degli ultimi 5 anni; le previsioni '19 rivelano un lieve aumento in termini assoluti del turnover (84,5% mld). Lo rileva la Ricerca 2019 dell'Osservatorio G. Marchet.
read more..

Nuovi progetti immobiliari in Italia per P3 Logistic Parks

20/11/2019

Il nostro Paese rappresenta un mercato molto significativo per il gruppo specializzato in investimenti a lungo termine, sviluppo, acquisizione e gestione di immobili ad uso logistico. Tra le tante novità anche l'acquisizione di un'area ad Ardea (Roma).
read more..

Partito il progetto ”Smart Glasses at BLG”

20/11/2019

L'operatore lo ha implementato presso il logistic center Bremen, attivando flussi di lavoro attorno alle istruzioni di ri-confezionamento e la visualizzazione nei display virtuali degli occhiali stessi.
read more..