home » In primo piano » Conto alla rovescia per il ”Il Logistico dell'anno 2018”

Conto alla rovescia per il ”Il Logistico dell'anno 2018”

E’ iniziato il conto alla rovescia per l’edizione 2018 del Premio Il Logistico dell’Anno, evento organizzato da Assologistica(l’associazione nazionale degli operatori di logistica in conto terzi), dalla sua divisione formativa Assologistica Cultura e Formazionee dal magazine Euromerci.La manifestazione, che premia l’impegno innovativo di manager e aziende, avrà infatti luogo venerdì 26 ottobre 2018 (ore 9,00-13,00)presso l’auditorium Gio’ Ponti di Assolombarda, in via Pantano 9, a Milano.

 

Come ogni anno numerose sono state le aziende candidatesi al premio, con progetti in alcuni casi davvero molto innovativi e interessanti, soprattutto per quel che concerne aspetti quali la Sostenibilità ambientale e l’ICT (Information and Communication Technology, anche in chiave 4.0). Nel corso dell’evento verranno consegnati anche premi riservati a manager, imprenditori e professionisti che – nel loro specifico ambito d’azione – si sono rivelati particolarmente dediti all’evoluzione del nostro settore. Immancabile infine l’attribuzione della Borsa di Studio Alvaro Spizzica(sponsorizzata dal CIM - Centro Intermodale di Novara) e riservata a uno neo-laureato particolarmente meritevole per avere elaborato una tesi con apporto di novità o analisi significative del mondo della logistica.

 

Nella prima parte della mattinata la premiazione sarà – come sempre - preceduta da un convegno- tavola rotonda, che quest’anno si intitola “Trasporto intermodale: quali idee, progetti e soluzioni per una logistica moderna ed efficiente?”,moderato dal giornalista Massimo De Donato.

 

Non tutti sanno che il 2018 è stato proclamato dalla UE anno della multimodalità, in sintonia con la politica dei trasporti dell’Unione, in base alla quale entro il 2030 un terzo del traffico merci oltre i 350 chilometri dovrà spostarsi su ferro. Del resto gli esperti confermano che l’intermodalità risulta essere strategica per un utilizzo ottimale delle differenti modalità trasportistiche, specie sulle medie e lunghe distanze, con anche un impatto ambientale più contenuto rispetto all’unica modalità rappresentata dal trasporto su gomma: si calcola che mediamente il trasporto intermodale riduca le emissioni di CO2 del 55% rispetto al solo tutto-strada.

 

Ma per essere una vera alternativa l’intermodalità richiede impegno e sviluppo di idee e progetti che ne favoriscano la diffusione, portando il nostro settore verso soluzioni sempre più green nelle quali convenga investire da parte di tutti i suoi stakeholder. Senza trascurare il ruolo delle infrastrutture e delle istituzioni, che dovranno supportare con decisione un processo che ha ancora lentezze e criticità.  Certo tutto questo può comportare un cambio di passo e paradigma non sempre facile da compiere, ma che purtuttavia occorre avere il coraggio di effettuare, dal momento che – stante l’attuale situazione - tra il 2020 e il 2030 i trasporti su strada saranno responsabili del 50% della produzione mondiale di CO2, di cui il 40% ascrivibile al trasporto su gomma delle merci.

 

Su questi temi, nel corso della tavola rotonda del 26 ottobre, si confronteranno rappresentanti di Associazioni, infrastrutture, operatori logistici (per il loro elenco rimandiamo al programma allegato). 

 

L’evento è pubblico, con obbligo di registrazione al seguente indirizzo:

http://www.euromerci.it/iscriviti.html

 

18/10/2018, © Euromerci - riproduzione riservata

lascia il tuo commento
Nominativo E-mail Testo Antispam Change Image

visualizza la versione PDF

social share
più recenti

Gli industriali tedeschi a Confindustria ”Ripartiamo”

09/04/2020

In due missive indirizzate al presidente Boccia e alla DG Panucci, la BDI e le tre principali associazioni dell'industria meccanica (VDMA) rivolgono un appello a riprendere gradualmente l’attività delle imprese.
read more..

GEFCO impegnato nell'evitare l’interruzione della produzione

09/04/2020

Il 3PL ha trasportato in Francia 750 tonn di pezzi di ricambio e mascherine dalla Cina, utilizzando 8 voli charter e stoccando parte dei materiali nei magazzini degli aeroporti locali.
read more..

Il mega-Antonov 124-100M-150 è decollato da Palermo

09/04/2020

L'aereo, proveniente da Bucarest, è partito alla volta dell'Australia, caricando prodotti tecnologici siciliani, con anche un trasporto eccezionale di 25 tonnellate per Sydney
read more..

SMART WORKING, PRO E CONTRO SECONDO ASSTRA

08/04/2020

Secondo i risultati del centro di ricerca Superjob, oggi il 22% delle aziende assume regolarmente i remote worker, i quali godono di numerosi vantaggi, ma anche di innegabili svantaggi. Sentiamo il parere di alcuni manager del gruppo AsstrA.
read more..
più letti

Professioni logistiche 4.0 e legalità nei contratti di appalto secondo Andrea Gentile

21/11/2019

Ecco il testo integrale dell’intervento del presidente di Assologistica intervenuto a Milano alla presentazione dei risultati della Ricerca 2019 dell’Osservatorio promosso dalla School of Management del Politecnico di Milano.
read more..

CONTRACT LOGISTICS: LA CRESCITA CONTINUA, LIEVE, MA CONTINUA

21/11/2019

Nel '18 il fatturato è di 84 miliardi di euro (+0,7%) consolidando il trend positivo degli ultimi 5 anni; le previsioni '19 rivelano un lieve aumento in termini assoluti del turnover (84,5% mld). Lo rileva la Ricerca 2019 dell'Osservatorio G. Marchet.
read more..

Nuovi progetti immobiliari in Italia per P3 Logistic Parks

20/11/2019

Il nostro Paese rappresenta un mercato molto significativo per il gruppo specializzato in investimenti a lungo termine, sviluppo, acquisizione e gestione di immobili ad uso logistico. Tra le tante novità anche l'acquisizione di un'area ad Ardea (Roma).
read more..

Partito il progetto ”Smart Glasses at BLG”

20/11/2019

L'operatore lo ha implementato presso il logistic center Bremen, attivando flussi di lavoro attorno alle istruzioni di ri-confezionamento e la visualizzazione nei display virtuali degli occhiali stessi.
read more..